Salvini canta da Costanzo. E il pubblico lo applaude: "Ci vuole coraggio"

Matteo Salvini, ospite del Maurizio Costanzo Show, ha cantato con Mara Venier due grandi successi di Lucio Battisti mandando in estati il pubblico

È tutto pronto per la prima puntata del Maurizio Costanzo Show che andrà in onda giovedì 28 marzo in seconda serata su Canale 5, ma che è già stata registrata. Fra i tanti ospiti che interagiranno con Maurizio Costanzo ci sono Mara Venier, Mahmood, Matteo Salvini, Giulia Salemi e Francesco Monte. E fra una battuta e l'altra, un tema serio e l'altro (ricordiamo che proprio da Costanzo il ministro Salvini ha detto l'ok per la cittadinanza a Ramy), il ministro dell'Interno si divertirà anche a cantare. Che cosa? Due grandi successi di Lucio Battisti, "Un'Avventura" e "Dieci ragazze". A fargli compagnia ci sono la spiritosa Mara Venier che lo incinta ridendo di gran gusto e il vincitore di Sanremo, Mahmood.

Nel video, Matteo Salvini e Mara Venier si divertono a cantare sotto la regia di Mogol. Ma quando passano il microfono al vincitore di Sanremo, Mahmood rimane un po' più sulle sue. "Qui c'è il quarantesimo al mondo, Mahmood, che ha cantato, c'è quello che sembra il figliolo di Battisti e deve cantare Salvini?", punge il leader del Carroccio. E viste le titubanze di Mahmood, lo "show" rimane tutto fra la Venier e Salvini. Anche se il ministro tenta di smarcarsi con un "questa non è il caso che la canti io..." riferendosi a "Dieci ragazze", ma dopo poco ci prende la mano e canta senza problemi mandando in estasi il pubblico. "Ci vuole coraggio, ministro, ci vuole coraggio". E lui replica: "Il coraggio non mi manca".

E possiamo dire che lo sappiamo benissimo.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Popi46

Mer, 27/03/2019 - 06:49

Berlusconi diceva di se’ di farsi concavo o convesso,a seconda delle circostanze, accontentandosi di due figure, Salvini è più vorace, vuole essere tutti...pompiere,vigile urbano, poliziotto,cantante....chissà se sarà ricordato come statista. Dubito.