Salvini: "Lo stabile dove è morta Desirée è di una srl del fratello di Veltroni"

Il ministro a San Lorenzo per Desirée parla dello stabile in cui è stato trovato il corpo: "È di proprietà di una srl il cui amministratore unico era o è Valerio Veltroni"

Desirée è morta. E San Lorenzo ora finisce al centro della politica e della cronaca nazionale. La 16enne di Cisterna di Latina sarebbe stata stuprata, ammazzata e il suo corpo abbandonato in un cantiere preda di spaccio di droga e degrado. Un crimine orrendo su cui questura e procura stanno procendendo con le indagini del caso ma che, dalle prime testimonianze emerse, sembrano puntare il dito contro un branco di stupratori, probabilmente stranieri.

I pm Stefano Pizza e per l'aggiunto Maria Monteleone indagano per violenza sessuale e omicidio ma dovranno fare i conti con le difficoltà del caso. Il commissariato di zona in un primo momento aveva liquidato il decesso come una morte per overdose, ma un senegalese avrebbe rilasciato una testimonianza che sembra ribaltare del tutto la versione dei fatti. "Sono arrivato lì a mezzanotte o mezzanotte e mezza e c'era una ragazza che urlava - ha detto -. Ho guardato quella che urlava e c'era un’altra ragazza a letto: le avevano messo una coperta fino alla testa ma si vedeva la testa. Non lo so se respirava, sembrava già morta, perché l'altra ragazza urlava e diceva che era morta. C'erano africani e arabi sei o sette persone. Anche un'altra ragazza era lì e parlava romano. Urlava che l'hanno violentata, poi lei ha anche preso qualche droga perché lì si vende la droga. È stata drogata perché aveva sedici anni. Da quello che diceva lei sono stati tre sicuramente o quattro".

Lo stabile è noto a Roma per essere abbandonato a se stesso e facile preda di balordi e drogati. Oggi Salvini si è recato sul posto per portare una rosa in ricordo di Desirée ma i centri sociali si sono opposti. "Preferiscono gli spacciatori ai poliziotti", ha dichiarato il ministro che non intende fare passi indietro. "Io qui ci torno di notte, in incognito e con una ruspa". Nel suo dialogo con i giornalisti, poi, il leghista ha aggiunto una "nota di colore" sullo stabile al centro delle polemiche. "Questo immobile - ha detto - è di proprietà di una srl il cui amministratore unico era o è Valerio Veltroni" (fratello dell'ex sindaco di Roma). Per questo il leader della Lega è stato chiaro sugli obiettivi futuri: "Agli spacciatori faremo del male. Faremo rispettare le regole. A Roma ci sono altre situazioni incredibili. Vedrò di fare in un anno quello che non hanno fatto in 20".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

GrifoXV

Mer, 24/10/2018 - 14:17

Forse lo stabile e' in quelle condizioni perche' l'amministratore era (o e') un altro con 15.000 euri sul conto corrente?

frabelli1

Mer, 24/10/2018 - 14:18

Strane coincidenze. i piedini proteggono i centri sociali, forse i motivi vanno cercati proprio in queste situazioni proprietari/o società. Quali rapporti tra loro?

Massimo Bernieri

Mer, 24/10/2018 - 14:18

Chi ha una seconda casa o immobile non abitazione paga ogni anno tasse.Questo rudere come altri non paga nulla?

Calmapiatta

Mer, 24/10/2018 - 14:43

Se volete capire il motivo per cui la sx ha perso in tutte le circoscrizioni, escluse le due "più ricche", ecco qua!

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Mer, 24/10/2018 - 14:48

i padroni dovrebbero essere responsabili di quel che succede nei propri stabili. o no? comunque gli edifici abbandonati dovrebbero essere abbattuti o presentato e messo in atto un piano di riqualifica. mica che ti tieni li in mezzo alle citta e le campagne robe morte che mettono depressione.

sorgetorix

Mer, 24/10/2018 - 14:57

Boldriniiii se ci sei batti un colpo ,ecco altre risorse che ci dovrebbero pagare le pensioni a cui noi al contrario dovremo pagare la galera

ESILIATO

Mer, 24/10/2018 - 15:21

Guardiamo i documenti....come lo ha acquistato?

Ritratto di filospinato

filospinato

Mer, 24/10/2018 - 15:21

I sinistrati sono ghiotti di beni immobiliari. Se lo Stato si riappropriasse anche di metà delle case di questi farabutti (prime, seconde, terze, quarte) potrei credere che almeno una volta nella vita siano presentabili come veri comunisti! bluah

gneo58

Mer, 24/10/2018 - 16:06

rasare al suolo subito qualsiasi edificio dismesso.

carlottacharlie

Mer, 24/10/2018 - 16:07

Sono anni, da quando nei '70 le occupazioni degli asociali dei centri divennero giornaliere, che si chiede di abbattere le mostruose strutture diventate ricettacolo d'ogni degradante affare e moralità. Purtroppo i vari governi di mentecatti mai presero in considerazione tali consigli blaterando di: la proprietà privata non ci permette di sindacare. Promulgare leggi in tal senso era troppo difficile per le menti bacate, c'erano interessi di bottega dei farabutti. Un paese civile, e lo fanno tutti quelli di cui ammiriamo la pulizia, obbliga i privati ad abbattere oppure risanare senza tante storie. Purtroppo, gli sporcaccioni incivili e governanti hanno sempre preferito non toccare i vermi loro amici e metterli in riga, meglio era lasciare enormi sacche di degrado sul groppone di chi paga tasse. Il governo attuale invece di pensare ad espropri dovrebbe legiferare ed obbligare i privati.

zadina

Mer, 24/10/2018 - 16:08

Gli occupanti dei centri sociali sono la feccia della nazione sempre protetti dalla sinistra che mai ha provveduto di fare gli sgomberi e riportare la legalità, quelle persone dei centri sociali sono e saranno sempre dei violenti prepotenti arroganti è nella loro indole nel loro carattere cambiano modo di vivere solo se vengono isolati separati frantumati i branchi singolarmente tornerebbero ad essere comuni cittadini normali, non è mai stato fatto per che facevano e stanno facendo comodo alla sinistra, sono figli di papa nulla facenti bravi solo a creare caos e disordine, alla democrazia non serve quella feccia puzzolente, il parere di un semplice e comune cittadino.

Rossana Rossi

Mer, 24/10/2018 - 16:18

Radere al suolo i centri sociali, sono un covo di delinquenti.......

Savoiardo

Mer, 24/10/2018 - 17:31

Ripristinare i lavori.... forzati.

Ritratto di makko55

makko55

Mer, 24/10/2018 - 18:34

Termovalorizzatore!

baronemanfredri...

Mer, 24/10/2018 - 18:58

LE RESPONSABILITA' DEI PROPRIETARI SONO MOLTI E SEVERAMENTE PUNITI DALLA LEGGE, NORME E SENTENZE DI TRIBUNALI. SE E' COLPEVOLE DEVE PAGARE. NON CI DOBBIAMO DIMENTICARE CHE HA IL DOVERE, L'OBBLIGO DI SORVEGLIANZA E, SE AVVENGONO REATI PENALI, IL PROPRIETARIO E' RESPONSABILE ANCHE DI OMICIDIO. E RELATIVE CONSEGUENZE CIVILI E ANCHE RISARCITORIE

baronemanfredri...

Mer, 24/10/2018 - 19:00

DILIGENTIA BONUS PATER FAMILIA NELLA SORVEGLIANZA DI BENI IMMOBILI SPECIE ABBANDONATI E NON SUFFICIENTEMENTE CONTROLLATI E PROTETTI.

Ritratto di michageo

michageo

Mer, 24/10/2018 - 19:36

....sarà sicuramente colpa della Raggi, che non ha notificato , in prima persona, alle loro eccellenze del clan Veltroni lo stato di degrado e fatiscenza dello stabile in cui si è consumato il femminicidio. "Curiosità" desta il fatto che quando sono arrivate le forze dell'ordine abbiano trovato il tutto chiuso con catena e lucchetto non sarà mica……..

bruco52

Mer, 24/10/2018 - 19:47

Al tempo delle "sedicenti Brigate Rosse", che attaccavano lo Stato per sovvertirlo, i comunisti etichettavano i componenti come compagni che sbagliavano, ma che si alla fin fine si dimostravano utili alla causa, come braccio armato (pur se rinnegati pubblicamente) dei compagni del Pci, per prendere il potere senza il consenso del Popolo....i centri sociali, sono sempre per i sinistri compagni che sbagliano, ma sbagliando concorrono al disegno della sinistra di sovvertire lo Stato e crearne uno ad immagine e somiglianza delle zecche rosse cattocomuniste...utili idioti per tentare di conquistare il potere, che nonostante i numerosi colpi di stato attuati negli ultimi venticinque anni, non sono riusciti a mantenere, perché si sono scontrati con la vera democrazia, quella che tradiscono ogni giorno...

Ritratto di Nahum

Nahum

Mer, 24/10/2018 - 21:47

Se fosse stato d’un proprietà della nonna di Di maio o della zia di Salvini sarebbe cambiato qualcosa?

FRANGIUS

Mer, 24/10/2018 - 21:48

MA L'AMMINISTRATORE O PROPRIETARIO DELL'IMMOBILE DI FRONTE ALLA LEGGE E' RESPONSABILE DI CIO' CHE AVVIENE NELLA SUA PROPRIETA' E DALLE CONSEGUENZE DEL DEGRADO DELLO STESSO E DEI TRAFFICI ILLECITI CHE IVI AVVENGONO.A MIO PARERE IL VELTRONI DOVREBBE ESSER INDAGATO PER FAVOREGGIAMENTO ALLO SPACCIO DI DROGA E PERSEGUITO NEL CASO RISULTI PURE EVASORE DELL'IMU.

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Gio, 25/10/2018 - 08:23

perchè non è stato sigillato? perchè bivaccavano questi assassini nella sua proprita'??qui ci sono responsabilita' penali

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Gio, 25/10/2018 - 11:58

La sinistra ha un pregiudizio favorevole verso droga centri sociali e immigrati. Ormai siamo al culto dello spaccio. Lo spacciatore è sacro, medico, salvatore. Meno male che c'è. Così ragionano nei centri sociali i figli di papà arricchiti di Stato. Al cinema ed in tv la droga è vista con particolare riguardo. Il vippame sinistro non ne fa mistero, in tutta evidenza, basta assistere ai loro spettacoli. Ne chiedono la libera circolazione. Gli st....di addirittura distinguono fra quella leggera e quella pesante. Per la mafia degli immigrati è una cuccagna. E le lasciano fare quel che vuole. Proprio come le mafie nostrane. Presto faranno la DIAI, direzione investigativa antimafia immigrati. Un altro carrozzone. E tutto finirà lì.