Saviano: "Trump? Simbolo dell’America cafona, tracotante e ignorante"

Lo scrittore, che da dieci anni vive sotto scorta, commenta la vittoria del magnate amercano alle elezioni presidenziali

Saviano: "Trump? Simbolo dell’America cafona, tracotante e ignorante"

"Bisogna considerare l’intera faccenda con attenzione, perché non è un fenomeno solo americano, ma un fenomeno che sta attraversando le democrazie sudamericane e quelle dei governi europei". Così Roberto Saviano commenta l’elezione di Donald Trump a presidente degli Stati Uniti.

"Visto dall’Europa, è il simbolo dell’America profonda, quella cafona, tracotante e ignorante che non legge giornali né libri, ma un’America con cui comunque bisogna misurarsi".

E aggiunge lo scrittore: "Trump è un uomo di successo che promette soldi e cambiamenti ai suoi elettori e chi lo ha votato lo ha fatto perché è stato conquistato dal suo metodo di relazione e di relazionarsi. Nel momento in cui utilizzo un linguaggio scurrile, violento e immediato, quello è il mio programma, mentre invece tutto quello che risulta educato, perbene, politicamente corretto, sembra insincero.

Saviano conclude: "Quando ti presenti e dici frasi come quelle che ha detto lui – contro le tasse, i messicani, le donne e i gay – invece di generare repulsione, provocano una strana forma di empatia anche se quelle frasi non si condividono. Più non condivido, più apprezzo che lo hai detto in maniera sincera".

Proprio oggi Saviano torna nelle librerie italiane con il suo nuovo romanzo, La paranza dei bambini, pubblicato da Feltrinelli a tre anni di distanza da Zero Zero Zero. Lo scrittore lo ha definito un "romanzo romanzo" perché le storie in esso raccontate sono ispirate a fatti veri, storie prese da inchieste giudiziarie e da casi di cronaca.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento