La cassiera chiede di pagare il conto: albanese la riempie di schiaffi e insulti

Un uomo di origine albanese si allontana con la spesa ma la transazione con il pos era stata rifiutata. Scatta la violenza al richiamo dell'addetta

La cassiera chiede di pagare il conto: albanese la riempie di schiaffi e insulti

Un episodio violento accaduto al supermercato Conad City di via Roma, a Quarrata in provincia di Pistoia, sotto gli occhi terrorizzati dei clienti. Un albanese, che aveva riempito il suo carrello per una spesa pari a 200 euro. voleva andarsene senza pagare. Con la merce già imbustata, e con una transazione di pagamento ancora in corso, ha girato i tacchi e si è avviato verso l’uscita. Quando la giovane cassiera di 23 anni ha provato a fermarlo, lui le ha tirato uno schiaffo sul viso seguito da una serie di pesanti insulti.

L'uomo, cinquantenne, residente a Quarrata e conosciuto come cliente abituale, è stato bloccato da alcuni passanti fino all’arrivo dei carabinieri. Sotto choc la giovane cassiera al servizio del market da circa un mese. Quell’iniziale momento di paura però, si è ben presto trasformato in rabbia, come informano dal punto Conad del centro. Secondo il racconto l'uomo, come un cliente qualsiasi, intorno alle 11:00 è passato dalla cassa, ha imbustato 200 euro di merce e poi ha sistemato i sacchetti pieni nel carrello. A quel punto si è avvicinato all’uscita senza aspettare che la transazione del pagamento, effettuato con una Postepay, fosse completata. La cassiera lo ha quindi chiamato pensando probabilmente a una dimenticanza. Invece, un attimo dopo, il pos ha dato responso negativo sulla transazione. Senza pensarci due volte, la giovane dipendente Conad si è alzata dalla sedia per fermare l’uomo, ma una volta raggiunto lui le ha tirato uno schiaffo. Come se non bastasse, alla violenza fisica si è sommata anche quella verbale. L'uomo è stato denunciato dai carabinieri per il reato di rapina impropria.

Commenti