Sequestrato il porto di Ostia Il "vanto" del sindaco Veltroni

I finanzieri stanno sequestrando il patrimonio aziendale e le quote societarie legate alla gestione del porto turistico di Roma e di alcuni lidi di Ostia

I finanzieri del Comando provinciale della guardia di finanza di Roma stanno sequestrando il patrimonio aziendale e le quote societarie di 19 società, di cui 2 di diritto inglese, legate alla gestione del porto turistico di Roma e di alcuni lidi di Ostia, 531 unità immobiliari, disponibilità finanziarie e altri beni mobili per un valore complessivo di circa 450 milioni di euro.
Il decreto di sequestro è stato emesso dal tribunale di Roma - sezione specializzata per le misure di prevenzione nei confronti del noto imprenditore romano Mauro Balini coinvolto, in passato, in diverse indagini per associazione a delinquere, bancarotta fraudolenta, emissione di fatture false e riciclaggio, che è ritenuto vicino ad ambienti malavitosi operanti sul litorale di Ostia e, secondo gli inquirenti, "in costante collegamento con personaggi di notevole spessore criminale". Il porto di Ostia si sviluppa attualmente su una superficie di circa 22mila ettari e dispone di 840 posti barca per lunghezze comprese fra gli 8 e i 60 metri. La struttura venne innaugurata nel 2001 da Veltroni che al taglio del nastro disse: "Ricchezza per Ostia e anche opportunità per Roma, città di mare". Ora l'orgoglio di quella giunta di centrosinistra ha i sigilli della Guardia di Finanza.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

canaletto

Mer, 27/07/2016 - 13:20

chissà quanto ci ha marciatgo su Veltroni per essere orgoglioso di essere diventato ricco. Tutgti ladri quelli di sinistra, ma tutti innocenti e all'oscuro di tutto

sparviero51

Mer, 27/07/2016 - 17:41

IL FARLOCCONE DIVERSAMENTE COMUNISTA NON NE HA FATTA UNA GIUSTA !!!