Sicurezza al Colosseo: ora arrivano i metal detector

La Soprintendenza annuncia che dall'altroieri i metal detector sono stati installati all'esterno dell'anfiteatro in funzione antiterrorismo

Sicurezza al Colosseo: ora arrivano i metal detector

Contro il terrorismo al Colosseo arrivano anche i metal detector: lo ha annunciato il soprintendente speciale per il Colosseo e l'area archeologica di Roma Francesco Prosperetti.

"Dall'altro ieri stiamo lavorando all'installazione di metal detector al Colosseo, esternamente al monumento", ha spiegato Prosperetti. Dal 13 novembre, giorno degli attentati a Parigi, l'allerta terrorismo è altissima in tutta Italia e particolarmente a Milano e Roma.

Recentemente fonti dell'Fbi hanno indicato in San Pietro, nel Duomo di Milano e nel Teatro alla Scala tre obiettivi ad alto rischio. Il Colosseo, però, è da sempre nelle mire dei terroristi: spesso viene raffigurato nelle immagini dei jihadisti con la bandiera nera del Califfato sugli antichi spalti romani e in più occasioni è comparso sulle pagine di Dabiq, la rivista dello Stato Islamico.

L'Anfiteatro Flavio è aperto regolarmente e senza limitazioni anche stamattina, nonostante lo sciopero degli addetti del pubblico impiego proclamato dall'Unione sindacale di base. Dall'8 dicembre inzierà il Giubileo indetto da Papa Francesco e in tutta l'Urbe scatteranno misure di sicurezza straordinarie.

Commenti