Cuneo, sorprende ladro in casa e resta ucciso durante la colluttazione

Il grave episodio a Santo Stefano Roero, nel Cuneese. La vittima è un imprenditore di 65 anni

Cuneo, sorprende ladro in casa e resta ucciso durante la colluttazione

Un malvivente entra in una villetta per rubare ma viene sorpreso dal proprietario. Ne nasce una colluttazione e, alla fine, la vittima della rapina resta uccisa da un colpo di pistola. Il fatto è avvenuto a Santo Stefano Roero, nel Cuneese. A riferire la dinamica dei fatti ai carabinieri è la moglie della vittima. Il proprietario della villetta, un imprenditore di 65 anni, è deceduto poco dopo l’arrivo del 118.

La moglie della vittima ha riferito ai carabinieri di due malviventi, col volto mascherato, sorpresi dal marito a rubare nella villa quando non erano ancora le sette di mattina. Tra i ladri e il proprietario di casa, un gioielliere in pensione, sarebbe nata una violenta colluttazione nel corso della quale è stato esploso almeno un colpo di pistola, fatale per il proprietario di casa, che è stato colpito alla testa. Prima di darsi alla fuga i malviventi avrebbero legato la moglie della vittima. Sul luogo del delitto anche i Ris dell’Arma. L’indagine è coordinata dalla Procura di Asti, competente per territorio.

Commenti