La stretta di Youtube: vietati i video nazisti e quelli negazionisti

La piattaforma proprietà di Google intensificherà la sua lotta contro i contenuti di odio vietando i video che promuovono la discriminazione o la segregazione, come i siti che glorificano il nazismo

No al negazionismo, alle teorie del complotto e alle ideologie neo-naziste. E così YouTube ha annunciato che intensificherà la lotta contro i contenuti d'odio vietando i video che promuovono o elogiano razzismo e discriminazione, come per esempio quelli che elogiano il nazismo, nonché i filmati che negano eventi violenti ben documentati, come per esempio l'Olocausto o la sparatoria alla scuola elementare Sandy Hook negli Usa. Nei giorni scorsi, infatti, un filmato che nega la sparatoria del 14 dicembre 2012 nella scuola elementare del Connectitut ha fatto più di 10 milioni di visualizzaioni in 10 giorni. Un campanello d'allarme per il colosso web americano.

"Vietiamo nello specifico i video che affermano la superiorità di un gruppo per giustificare la discriminazione, la segregazione o l'esclusione basate su criteri come l'età, il genere, la razza, la casta, la religione, l'orientamento sessuale", sottolinea un articolo pubblicato sul blog della filiale di Google. "Rivediamo continuamente le nostre norme. Una delle aree più complesse e in costante evoluzione di cui ci occupiamo è l’incitamento all’odio. Abbiamo studiato a fondo come affrontare questi contenuti nel modo migliore, consultando dozzine di esperti su argomenti come l’estremismo violento, i movimenti suprematisti, i diritti civili e la libertà di parola. Sulla base di quanto abbiamo imparato, stiamo introducendogli aggiornamenti".

Proprionei giorni scorso il colosso era finito nel mirino dei media per non aver condannato offese omofobe e razziste dello youtuber Steven Crowder a Carlos Maza di Vox, ritenendole solo "offensive" ma non contrarie alle norme del sito.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

seccatissimo

Gio, 06/06/2019 - 00:47

La libertà di pensiero e di opinione è in grave pericolo ! Il pensiero unico si espande sempre di più !

Ritratto di cokieIII

cokieIII

Gio, 06/06/2019 - 06:39

Come no, ci sono nazisti ovunque, da spingerli via... Sarebbe ora che la gente si svegli e trasbordi su altre piattaforme digitali

kennedy99

Gio, 06/06/2019 - 07:38

si continuate a ridurre gli europei sempre piu in povertà e non ci sarà nessuna stretta che tenga perchè se dovesse succeddere un altro nazismo cosa che non mi auguro sarà ben peggiore del passato. la causa non saranno i social ho i video ma la povertà. basta solo guardare la storia e perchè hitler andò al potere. tutto il resto sono solo chiacchere.

gneo58

Gio, 06/06/2019 - 08:42

in una democrazia ci dovrebbe essere la liberta' di pensiero / parola / (opinione) - il fatto e' che a discapito di tante parolone sbandierate a destra e sinistra la democrazia non esiste - siamo tutti sotto regimi piu' o meno forti e piu' il tmpo passa piu0 me ne convinco - evidentemente chi tira le fila del mondo ha sempre piu' paura che la gente si "svegli". E il "negazionismo" o altre belinate del genere sono nulla a confronto di tutto il resto.