Taranto, nascondeva la droga sotto le auto in sosta con una calamita

È stato denunciato dagli agenti di polizia un uomo di 28 anni già noto alle forze dell'ordine

Taranto, nascondeva la droga sotto le auto in sosta con una calamita

Spacciava e aveva inventato un modo per non farsi scoprire dalle forze dell'ordine. È stato denunciato in stato di libertà dai falchi della squadra mobile di Taranto un giovane uomo di 28 anni per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. La droga era ben nascosta in un pacchetto di sigarette, ma non è tutto.

Il giovane aveva, addirittura, ideato un marchingegno che gli consentiva di attaccare il pacchetto, con all'interno la droga, sotto le autovetture in sosta. In questo modo evitava di essere sorpreso da un eventuale improvviso controllo da parte delle forze dell’ordine.

Il 28enne era già noto alla polizia ed è stato intercettato dagli agenti della questura in una zona commerciale della città, mentre passeggiava con fare nervoso sul marciapiede di Via Liguria, nel quartiere Italia Montegranaro.

Gli agenti per diversi giorni hanno tenuto sotto controllo il giovane per accertare la sua attività di spaccio. A smascherare la vendita illecita di sostanze stupefacenti anche l'avvicinarsi a lui di altri giovani già noti come assuntori di droga.

L'attività di monitoraggio, come detto, è andata avanti per qualche giorno fin quando i falchi hanno deciso di fermare il 28enne per un controllo.

Il giovane, nel corso della perquisizione personale, è stato trovato in possesso di sei dosi di marjuana nascoste, come detto, in un contenitore di sigarette di metallo, ricoperto da nastro isolante, e con due magneti applicati su entrambi i lati del pacchetto per far si che questo rimanesse attaccato all'auto in sosta scelta dal pusher per nascondere la droga.

Lo spacciatore è stato accompagnato negli uffici della questura e, dopo le formalità di rito, è stato denunciato in stato di libertà.

Non è il primo episodio del genere, certo, probabilmente unico per lo stratagemma della calamita. Un caso simile è stato scoperto nella provincia di Caserta circa dieci giorni fa. Come si legge sul giornale on line "Casertanews.it" che ne dà notizia, i carabinieri di Villa Literno hanno arrestato, in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, un giovane uomo di 27 anni del luogo.

I militari hanno visto il giovane, in via Ombrone, mentre si aggirava con fare sospetto. Lo hanno fermato e hanno eseguito una perquisizione personale. L'uomo è stato trovato in possesso di nove grammi di hashish, suddivisi in dosi e ben nascoste all’interno di un pacchetto di sigarette. La sostanza stupefacente rinvenuta dai carabinieri è stata sottoposta a sequestro. L'arrestato, invece, è stato accompagnato nella sua abitazione dove ora si trova in regime di arresti domiciliari, a disposizione della competente autorità giudiziaria.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti