Taranto, nascondeva una pistola nel paraurti della sua auto: arrestato

A finire in manette è un giovane di 20 anni. I poliziotti hanno prima perquisito la sua abitazione, poi quella della zia

È stato arrestato dai falchi della squadra mobile di Taranto con le accuse di detenzione e porto d'arma e munizioni clandestine. Si tratta di Antonio Nigro, un 20enne tarantino.

Nel corso di servizi mirati della questura in merito all'utilizzo di armi da parte della malavita locale, i poliziotti hanno proceduto con una perquisizione nell’abitazione del giovane sospettato di nascondere una pistola.

A casa del 20enne, però, non è stata trovata nessuna arma, così, gli agenti hanno proseguito il controllo presso l’abitazione di una zia del giovane dove quest’ultimo alloggiava in maniera sporadica e per brevi periodi. Anche in questo caso, il controllo non ha dato gli esiti sperati agli agenti.

Tuttavia, scendendo dall’appartamento, l’attenzione dei poliziotti è stata attratta da un strano rigonfiamento sul paraurti posteriore della Smart usata dal 20enne e che era parcheggiata nelle vicinanze.

È stato, così, possibile recuperare all’interno del paraurti, avvolta in un pezzo di stoffa, una pistola semiautomatica clandestina modificata e completa di caricatore.
Nigro è stato, quindi, tratto in arresto in flagranza di reato.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.