Il terrorista di Parigi in fuga verso l'Italia: la polizia lo sta cercando

Abdeslam Salah "presumibilmente in fuga verso l'Italia". Lo conferma una nota del ministero dell'Interno diffusa alle nostre forze di polizia

Il terrorista di Parigi in fuga verso l'Italia: la polizia lo sta cercando

Lo stanno cercando anche in Italia, soprattutto in Italia. Abdeslam Salah, nato il 15 settembre 1989 a Bruxelles, è uno degli attentatori di Parigi e, da quanto si evince dal documento che ilGiornale.it vi mostra in esclusiva, è "presumibilmente in fuga verso il territorio italiano".

L'informazione viene direttamente da una nota del Ministero dell'Interno, diffusa a tutte le pattuglie italiane e classificata come "Urgentissimo". "A tutti i capiturno - si legge - Si inoltra la nota di ricerca, con relativa effige fotografica, inerente un sospetto attentatore presumibilmente in fuga verso il territorio italiano appena pervenuta a questo servizio della Sala Operativa Internazionale del Servizio per la Cooperazione internazionale di Polizia, con preghiera di IMMEDIATA DIFFUSIONE AI REPARTI DIPENDENTI E ALLE PATTUGLIE SUL TERRITORIO, al fine di collaborare fattivamente alle ricerche".

Ricerche - appunto - che in base alle informazioni in mano agli investigatori francesi e internazionali si stanno concentrando proprio nel Belpaese. Già ieri la polizia francese aveva fatto avere alle autorità italiane, come a tutte le altre polizie europee, la segnalazione del terrorista Salah. Ed anche il ministro Roberta Pinotti lo aveva confermato in diretta televisiva, precisando che la segnalazione era arrivata a "tutti i Paesi confinanti con la Francia". Quindi anche l'Italia.

Quello che però è stato taciuto dal ministro, è che l'attentatore islamista che ha seminato il panico a Parigi è diretto in Italia. La frase "presumibilmente in fuga verso il territorio italiano" nella nota del Ministero dell'Interno non lascia infatti spazio ad altre interpretazioni.

Ora, anche il premier Matteo Renzi dalla cena del G20 ha confermato che "Una parte dei terroristi, molti terroristi, nei vari casi di attentati che ci sono stati in Europa, vengono dalle nostre banlieues". E non parlava, evidentemente, solo delle periferie francesi. Ma anche e soprattutto di quelle italiane. "Sono cresciuti nelle nostre scuole, sono nostri connazionali - ha aggiunto Renzi - non vengono da fuori". Fonti della polizia affermano che la base logistica degli attentatori dello Stade de France e del Bataclan sarebbe in Italia.

La foto del terrorista Salah pubblicata dalla polizia francese ieri su Twitter è la stessa riportata sulla nota distribuita alle nostre forze dell'ordine dal ministro Alfano. Secondo quanto si sapeva fino a ieri, il giorno successivo alla strage Salah sarebbe riuscito a sfuggire a un controllo alla frontiera franco-belga. Una volta arrivata la segnalazione, gli agenti hanno raggiunto l’auto a Molenbeek. Ma lui ormai era scomparso.

Scomparso sì, ma in viaggio verso l'Italia.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti