Cronache

Tomba con gli studenti di Amatrice sulle piste della Val di Fiemme

Alberto "la Bomba" campione di sport e solidarietà maestro d'eccezione per un gruppo di liceali del borgo colpito dal sisma, invitati nella valle trentina su iniziativa degli coetanei dell'istituto "La Rosa Bianca" di Predazzo

Tomba con gli studenti di Amatrice sulle piste della Val di Fiemme

I ragazzi di Amatrice sulle piste della Val di Fiemme con Alberto Tomba. Il campionissimo della mitica Valanga Azzurra ha fatto da maestro d’eccezione a un gruppo di studenti del Liceo Scientifico Caprarica, arrivati lo scorso 20 febbraio nella valle trentina per trascorrere un periodo di svago e fra le vette dolomitiche. Ad accompagnarli per la valle e sulle piste delle ski area Alpe Lusia–Bellamonte, dell’Alpe Cermis e Ski Center Latemar sono stati i ragazzi dell’Istituto La Rosa Bianca di Predazzo, gli insegnanti delle due scuole, i maestri di sci, ma soprattutto "l'struttore speciale" Tomba “La Bomba”, vero campione di sport e di generosità, che ha sciato con loro giovedì 23 febbraio nello Ski Center Latemar, facendo scoprire ai ragazzi la bellezza dello sci alpino e svelando qualche segreto da fuoriclasse.

L’idea di ospitare i ragazzi di Amatrice è venuta a Maria Chiara Corso, una studentessa della scuola superiore di Predazzo che, dopo essere stata stimolata dai genitori a riflettere sui disagi e sulle difficoltà dei propri coetanei del borgo in provincia di Rieti duramente colpito dal sisma dell’agosto scorso, ha proposto l’iniziativa alla professoressa Cristina Giacomelli. Sette classi dell’istituto “La Rosa Bianca” di Predazzo hanno quindi deciso di rinunciare alla classica gita scolastica per offrire la possibilità a dei giovani meno fortunati di fare una settimana bianca fra le montagne di Fiemme.

Tutta la Valle si è mobilita con entusiasmo per poter far vivere al meglio la vacanza ai liceali di Amatrice. Gli ospiti avevano trasporti e skipass gratuiti. Durante il soggiorno hanno visitato il Museo Geologico delle Dolomiti di Predazzo, il Muse di Trento e quello della Scuola Alpina della Guardia di Finanza. Hanno partecipato anche ad alcune serate con i ragazzi delle scuole superiori.

Enti, istituzioni, amministratori locali e provinciali, privati si sono impegnati per organizzare la settimana bianca: la sede di Predazzo dell'Istituto d'Istruzione "La Rosa Bianca" (gli insegnanti, i ragazzi e le loro famiglie), la Scuola Alpina della Guardia di Finanza e il Gruppo Sciatori Fiamme Gialle (istruttori, trasporti e attrezzatura da sci), il Consorzio Impianti a Fune Fiemme-Obereggen (skipass per i ragazzi di Amatrice e anche per i valligiani) nelle skiarea: Alpe Lusia-Bellamonte, Alpe Cermis e Ski Center Latemar, l’Apt della Val di Fiemme (aiuto nel coordinamento e ospitalità degli insegnanti), la Provincia Autonoma di Trento (trasporti da e per Amatrice, visita al Muse a Trento), il Muse (entrata gratuita anche per i studenti di Predazzo), Il Museo geologico delle Dolomiti, i rifugi La Morea a Bellamonte, il Paion all’Alpe Cermis e

Baita Passo Feudo a Predazzo, le Scuole di sci Alta Val di Fiemme, Pampeago e Cermis, l’albergo Bellaria di Predazzo, la pizzeria Majestic e la pasticceria Fior di Bosco, sempre di Predazzo. (Foto di Pierluigi Orler)

Commenti