Liguria, Toti ora rivela: "Virus qui a dicembre Prima di Codogno..."

Il governatore della Liguria, Giovanni Toti, commenta i risultati dello studio di Alisa sul coronavirus: "Abbiamo retto bene l'epidemia"

"Il Covid in Liguria è arrivato prima del focolaio di Codogno". A parlare è il governatore Giovanni Toti che ha così commentato lo studio di Alisa secondo cui le prime tracce del virus in Liguria risalirebbero a dicembre. "È segno che la nostra regione è stata investita molto presto dall'epidemia, - continua - ma ha retto sostanzialmente bene, nonostante le difficoltà".

Il 3 giugno, data fissata dal governo per la riapertura dei confini ragionali, è di là da venire. Tante sono ancora, però, le criticità da risolvere per garantire una mobilità in sicurezza. Tra tutte, il cruccio maggiore di Giovanni Toti è quello della cosiddetta ''Gronda", il progetto di un'opera infrastrutturale relativa alla costruzione di un'autostrada a nord del capoluogo ligure che non è mai decollato. "La parola Gronda è scomparsa dall'agenda del Governo giallo-rosso che dietro al virus nasconde o rinvia i problemi della Liguria, che però prepotentemente stanno tornando a galla, come quello della carenza infrastrutturale e della sicurezza delle nostre autostrade - scrive il governatore in un post pubblicato sulla sua pagina Facebook - "Il casello di Genova Est in entrata e in uscita è chiuso al traffico sulla A12 da questa mattina e riaprirà lunedì, grazie alla nostra pressione su Autostrade. Sono chiuse contemporaneamente 18 gallerie e si viaggia su una corsia sola nella maggior parte della rete autostradale per lavori".

Alla vigilia di una nuova tranche della fase 2, Giovanni Toti chiede con forza che venga approntato un piano governativo per la messa in sicurezza delle rete autostradale. Non è tempo di perdersi in chiacchiere e tragedie come quella relativa al crollo del ponte Morandi non sono più concesse. "La sicurezza deve venire prima di tutto ma siamo molto preoccupati per questa situazione, soprattutto alla vigilia della riapertura dei confini. - continua - Chiederemo un piano chiaro dei lavori e delle chiusure. Come è possibile essere arrivati a questa situazione dopo aver avuto 3 mesi a disposizione per la messa in sicurezza della rete autostradale? Che fine ha fatto la famosa agenzia Ansfisa che doveva programmare meglio gli interventi e i controlli? Senza dimenticare che a 40 giorni dal crollo del ponte di Albiano Magra è ancora tutto fermo. Macerie ancora lì".

Sceglie la linea dura e non le manda di certo a dire il governatore della Liguria che chiede interventi imminenti da parte degli enti competenti: "Il virus non può essere una scusa per nascondere i problemi o per non affrontarli. - conclude -La Liguria, a maggior ragione in un momento di difficoltà, merita risposte e soluzioni al più presto. Abbiamo chiesto a chi ha competenza un incontro urgente già all'inizio della prossima settimana si svolgeranno una riunione in Regione con l'amministratore di Autostrade e una in Prefettura alla quale parteciperà anche un rappresentante del Ministero delle Infrastrutture. E ne parleremo anche con il Ministro De Micheli, che il 30 sarà a Genova per l'inaugurazione dei lavori dello scolmatore del Bisagno".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

steacanessa

Sab, 23/05/2020 - 10:40

Le sfilate dei ministri che non hanno alcun merito dovrebbero essere fischiate.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 23/05/2020 - 12:05

non mi stupisce! già a novembre circolava un misterioso virus in cina! per tutto novembre e dicembre, non sono state applicate nessuna delle misure che ora stiamo subendo! anzi, trovo troppo sospettoso il fatto che ora la cina ha "soltanto" 3000 contagiati..... su una popolazione di oltre 1 miliardo??? ma ci credono fessi? :-)

Iacobellig

Sab, 23/05/2020 - 12:15

Toti, centrodestra da rendere forte e unito, far cadere questo inutile governo di abusivi perché non possono essere certo loro alla ricostruzione del paese.

Ritratto di saggezza

saggezza

Sab, 23/05/2020 - 12:19

Uno scolmatore che con i sinistri locali di Genova e della Liguria è rimasto fermo ed incompiuto per 20 anni e poi grazie al sindaco Bucci ed al governatore Toti finalmente è stato portato al termine. Ed ad inaugurarlo chi ci va? proprio chi non ci azzecca niente e che non ha nessun merito ma solo demerito della sua parte politica.

jaguar

Sab, 23/05/2020 - 12:33

E i compagni che attaccano la Lombardia sono d'accordo con Toti?

Ritratto di WjnnEx

WjnnEx

Sab, 23/05/2020 - 12:49

E' bello essere profeti del giorno dopo,complimenti..cosa volete dimostrare? Che il governo non ha speso abbastanza in chiromanti?

Ritratto di theRedPill

theRedPill

Sab, 23/05/2020 - 13:56

Che il virus fosse in giro prima di febbraio è fuori di dubbio, basta verificare la quantità di polmoniti anomale di quelle settimane; l'ISS e il governo non potevano non sapere e con il loro silenzio sono i veri responsabili del disastro accaduto. Ora, a pericolo passato, invece che identificare e proteggere le persone ancora a rischio obbligano tutti a comportamenti assurdi, inutili e che distruggono l'economia del paese.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 23/05/2020 - 14:59

@jaguar - no, gli invasati comunisti confermano solo le loro bugie. Sono esperti nel settore e no nsi vergognano neppure quando sorpresi. Hanno il coraggio di negare sempre, come il loro partito ha sempre inculcato loro.

Nick2

Sab, 23/05/2020 - 15:14

Il Covid 19 può essere entrato in Italia anche a settembre, ma i dati parlano chiaro. Nell'ultimo bimestre del 2019 e nel primo del 2020, in tutta Italia il numero totale dei decessi è stato inferiore a quello della media dei 5 anni precedenti. Nel secondo bimestre 2020 in alcune zone della Lombardia sono stati il triplo, il quadruplo, il quintuplo. Questi sono i numeri che contano. Tutto il resto sono chiacchiere. Non vedo poi quali meriti si possa prendere Toti...