Trave in cemento armato su camion: muore il conducente

Il tragico incidente è avvenuto in Sardegna, nel capannone di un’attività commerciale nella zona industriale di Villacidro

Una trave in cemento armato è piombata su un camion e ha ucciso il conducente. Inutili i soccorsi che hanno cercato per più di tre ore di liberare l'uomo dalle lamiere. Il tragico incidente sul lavoro è avvenuto nella serata di ieri, mercoledì 9 settembre, all’interno di un capannone di un’attività commerciale nella zona industriale di Villacidro, comune in provincia del Medio Campidano, nel sud della Sardegna.

Trave si stacca e investe il camion

Secondo una prima ricostruzione, la pesante trave in cemento si sarebbe staccata dal capannone di un'azienda di ingrosso alimentare ed sarebbe quindi precipitata sul mezzo, investendo l’abitacolo del camion e uccidendo il conducente, Michele Murgia di 35 anni. Probabilmente il mezzo ha urtato accidentalmente la parete provocando il distacco della trave. I soccorsi sono arrivati immediatamente e hanno cercato di liberare l’autotrasportatore dalle lamiere utilizzando una autogru.

I tentativi sono andati avanti per circa tre ore. Ma più il tempo passava, più la voce del 35enne si faceva sempre più flebile, fino a cessare del tutto. Le ferite riportate durante il tragico incidente sono state letali e l’uomo è deceduto. Subito è stata aperta una inchiesta per accertare le cause del crollo della trave incriminata. Sembra che il container caricato sul camion abbia urtato accidentalmente la parete superiore dell’ingresso al capannone, causando il distacco della trave in cemento armato sulla cabina del mezzo sottostante.

Inutili i soccorsi

Sul luogo della tragedia sono intervenuti la squadra di pronto intervento 7A del distaccamento dei Vigili del Fuoco da Sanluri e i vigili del fuoco da Cagliari. La richiesta di soccorso è giunta alla sala operativa del 115. Gli operatori hanno delimitato l'area e hanno provveduto alle operazioni di soccorso e di messa in sicurezza dell’intera zona. Sul posto sono giunti anche gli operatori sanitari inviati dal servizio di emergenza del 118 e i carabinieri della Compagnia di Villacidro, agli ordini del maggiore Cassarà. Purtroppo, dopo vari tentativi andati avanti per ore, la voce del conducente ha smesso di comunicare con i soccorritori.

L’uomo è deceduto a causa dei gravi traumi riportati durante il crollo. Ancora da accertare le cause del tragico incidente. Gli investigatori stanno indagando ed è stata aperta una inchiesta. Murgia era un dipendente della ditta Pittau Trasporti di Villacidro. Il mezzo sul quale si trovava a bordo era un tir della marca Volvo. Le indagini dei militari proseguono, ma sembra delinearsi il quadro di una terribile fatalità. Il datore di lavoro del 35enne ha commentato l’accaduto e ricordato il suo dipendente: “Era un ragazzo bravo e laborioso”.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di jim60

jim60

Gio, 10/09/2020 - 13:52

Questa è iella...

antonmessina

Gio, 10/09/2020 - 17:42

siamo tutti appesi al nostro destino e dal destino non possiamo scappare

caren

Gio, 10/09/2020 - 18:03

Da quello che si vede nella foto, la trave sembra di legno, a meno che non abbiano cambiato colore al cemento.