Trenitalia cambia tutto: dal 1° agosto i biglietti valgono solo 24 ore

Da una validità di due mesi - quella attuale - ad una di un giorno: così Trenitalia combatte l'evasione. D'accordo anche le associazione dei consumatori

Avviso importante a tutti i viaggiatori abituali dei convogli regionali: dal primo agosto Trenitalia rivoluziona orari e validità dei biglietti. Addio all'incetta di biglietti da utilizzare all'occasione: sul tagliando, oltre alla tratta, sarà segnalato anche il giorno di partenza e il biglietto potrà essere utilizzato solo fino alle 23.59 del giorno indicato all'acquisto. Addio anche alla storica validità di due mesi, quindi, nell'ottica di un adeguamento ai Paesi europei, dove i tagliandi hanno già una validità inferiore (sette giorni in Francia, fino a due giorni in Austria e un giorno in Spagna, Germania, Olanda, Belgio, Polonia, Repubblica Ceca e Slovenia).

Dalla (rivoluzionaria) novità sono esclusi i biglietti acquistati online sul sito o sull'app ufficiale Trenitalia, perchè già riportano con precisione giorno e tratta del viaggio. Si tratta di una chiara presa di posizione dell'azienda di trasporti italiana contro l'evasione: non si potrà più non convalidare il tagliando sperando di riutilizzarlo per i viaggi successivi.

"I biglietti regionali - spiega Trenitalia - dovranno comunque essere convalidati e potranno essere cambiati una sola volta entro la mezzanotte del giorno precedente. Il cambio sarà gratuito alle macchine del self service e con un pagamento di 50 centesimi nei punti vendita che li emettono o di una maggiorazione variabile nelle agenzie di viaggio".

La scelta di Trenitalia è stata accolta con favore anche dalle associazioni dei consumatori: "Ci potrà essere qualche difficoltà per gli anziani - ha dichiarato Enrico Pallavicini di Assoutenti - ma sarà questione di tempo. Più si stronca il fenomeno dell'evasione più noi siamo a favore". Non mancano, tuttavia, le critiche dei viaggiatori abituali: trai commenti, "Come al solito, saranno penalizzati i soggetti più deboli" e "È un incentivo a prendere l'auto".

Commenti

il corsaro nero

Ven, 22/07/2016 - 15:56

non bastava fare controlli a bordo treno ed annullare il biglietto?

Ritratto di Ronny58

Ronny58

Ven, 22/07/2016 - 16:41

tutte rotture di balle per gli onesti.Quelli che non pagano, e si sà benissimo chi sono, continueranno imperterriti e oblitereranno il braccio dell'eventuale controllore con un machete.