"Manfredi è in gravi condizioni" Trovato esanime per una fuga di monossido di carbonio

Valerio Massimo Manfredi e Antonella Prenner sono stati ritrovati esanimi nel letto dopo l'allarme della figlia: probabile una fuga di gas

"Manfredi è in gravi condizioni" Trovato esanime per una fuga di monossido di carbonio

Gravissimo incidente domestico per Valerio Massimo Manfredi trovato esanime in casa. La causa pare sia una fuga di gas. L'attore abita in via del Vascellari, nel quartiere Trastevere ed è stata la figlia a lanciare l'allarme. L'uomo, insieme a una donna - inizialmente ritenuta la moglie - è stato trasportati in ospedale in gravissime condizioni. Quando sono arrivati i soccorsi, i due si trovavano sul letto. Sul posto sono accorse le forze dell'ordine, i soccorsi e i vigili del fuoco. Lo scrittore e la donna sono stati ricoverati in due ospedali diversi, al San Camillo e all'Umberto I. L'ipotesi più probabile al momento è quella di un'intossicazione da monossido di carbonio.

"È stata una scena tremenda, ho visto la figlia urlare e piangere", ha riferito un vicino di casa di Valerio Massimo Manfredi a Il Messaggero. C'è sgomento a Trastevere, quartiere dove l'attore e sua moglie sono molto amati e conosciuti. Vivono qui da molti anni e tra gli abitanti di questa parte storica di Roma ora c'è grande incredulità. "Non volevo credere che fossero loro", dice il barista, che ogni giorno incontrava la coppia. "Non può essere, fa qui colazione ogni mattina", gli ha fatto eco la proprietaria del cafè davanti alla sua abitazione. I due sono ricoverati in codice rosso e versano in gravi condizioni.

Le forze dell'ordine hanno evacuato il palazzo per verificare da dove sia partita la perdita di monossido di carbonio. Il monossido di carbonio che ha intossicato lo scrittore Valerio Massimo Manfredi potrebbe essere partito da una caldaia, secondo quanto riferito dalle autorità. Gli inquirenti hanno riferito che è la scrittrice Antonella Prenner la donna rimasta intossicata dal monossido di carbonio assieme allo storico Valerio Massimo Manfredi. Prenner, 47 anni, insegna Letteratura latina all'Università degli Studi di Napoli Federico II. È autrice di importanti studi sulla letteratura antica e del romanzo Tenebre (2018). È ora ricoverata in gravissime condizioni all'ospedale Umberto I.Lo scrittore Valerio Massimo Manfredi è stato trasferito d'urgenza dall'ospedale San Camillo di Roma a quello di Grosseto. È in coma da intossicazione.

Caricamento...

Commenti

Caricamento...