"Un caso in Campania". La variante Omicron è già in Italia

Confermato il primo caso di variante Omicron: trovato in un uomo residente in Campania di rientro dal Mozambico

"Un caso in Campania". La variante Omicron è già in Italia

La variante Omicron potrebbe essere arrivata in Italia. Un cittadino campano di ritorno dal Mozambico è risultato positivo al tampone molecolare. Anche i suoi contatti stretti, ossia i parenti, hanno sviluppato la positività al coronavirus. Al momento il nucleo familiare ha manifestato sintomi lievi e sono stati posti tutti in isolamento per impedire la diffusione del virus.

L'uomo, un manager di una multinazionale, è vaccinato con doppia dose. Circa dieci giorni fa aveva fatto rientro in Italia atterrando con un volo a Roma dal Mozambico e facendo poi tappa a Caserta, dove vive con la sua famiglia. Dovendo poi ripartire per l'Africa sempre per motivi di lavoro, l'uomo si è presentato all'aeroporto di Milano sottoponendosi al test prima dell'imbarco. Test risultato positivo alla variante Omicron. A quel punto l'uomo è stato posto in isolamento, così come il resto della sua famiglia.

È il primo caso di variante Omicron individuato nel nostro Paese. Il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, in merito alla questione e prima che arrivasse la conferma, ha dichiarato: "In relazione alla vicenda del nostro concittadino tornato da Paesi africani, e tenuto conto delle notizie di questi giorni relativi alla variante 'Omicron', sono state tempestivamente adottate tutte le necessarie misure precauzionali e si sta procedendo anche al sequenziamento del virus per verificare la sua natura con certezza".

Il governatore, quindi, ha proseguito invitando tutti alla massima prudenza: "Anche questo episodio ci invita ancora una volta a completare tutti il ciclo di vaccinazione e ad avere comportanti ispirati alla massima prudenza, a cominciare dall'uso della mascherina che in Campania - è giusto ricordarlo - è rimasto obbligatorio da sempre nei luoghi chiusi e all'aperto dove non è garantito il distanziamento". De Luca ha espresso un monito generale a tutti, anche a chi deve effettuare i controlli: "Si ribadisce inoltre la necessità che venga esercitato massimo controllo da parte delle forze dell'ordine e delle polizie municipali, anche sanzionatorio, nei confronti di chi non ottempera all'osservanza dell'ordinanza della Regione".

Il campione è stato inviato all'ospedale Sacco di Milano, dove è stato sequenziato. Da qui è arrivata la conferma che si tratta di variante Omicron. Lo rende noto l'Istituto Superiore di Sanità. Il campione è in fase di ulteriore conferma per avere l'assegnazione definitiva del lignaggio che per questa VOC è il B.1.1.529. La possibilità di identificare rapidamente la nuova sequenza e di dare inizio immediatamente alle attività di contact tracing è stata ottenuta grazie alla presenza di alert sulla piattaforma Icogen che hanno riconosciuto immediatamente la presenza di alcune mutazioni chiave dimostrando l'efficienza della rete italiana di sequenziamento.

Il virologo Anthony Fauci nelle scorse ha dichiarato che "non sarebbe sorpreso" se la variante Omicron del coronavirus fosse già negli Stati Uniti. "Non l'abbiamo ancora rilevata, ma quando hai un virus che mostra questo livello di trasmissibilità e hai casi legati ai viaggi già individuati in altri posti come il Belgio e Israele, è quasi inevitabile che arrivi dappertutto", ha concluso.

Commenti