"L'obbligo vaccini è giustificato". La Consulta boccia il Veneto

La Corte difende il decreto. "La copertura dei vaccini continua a scendere"

Non c'è nulla di illegittimo nel costringere i cittadini a usare i vaccini. La pensano così i giudici della Consulta, che oggi sono arrivati a sentenza dopo il ricorso della Regione Veneto, chiarendo che "il passaggio da una strategia basata sulla persuasione" al nuovo sistema è giustificato dal fatto che stiamo assistendo a "un progressivo calo delle coperture vaccinali".

La Corte ha così detto no a chi aveva impugnato il decreto del governo. "La nostra scelta non mette in dubbio l'importanza e l'utilità dei vaccini - aveva spiegato Zaia in un video pubblicato sulla sua pagina Facebook - ma questo decreto va addirittura oltre l'obbligatorietà, con misure coercitive". Il governatore aveva poi aggiunto che in discussione non c'era l'utilità o meno del vaccinarsi, ma piuttosto il contenuto della misura decisa a Roma.

Sulla posizione era intervenuto anche il governatore lombardo Roberto Maroni, dicendo di "condividere personalmente" il ricorso e facendo anche notare come la copertura vaccinale dei nati nel 2013 avesse in Lombardia percentuali pari a circa il 94 per cento.

Un decreto che invece la Corte difende, specificando che "riduce sensibilmente le sanzioni amministrative pecuniarie" e che comunque "l'incontro tra le famiglie e le autorità sanitarie" viene prima dell'obbligo. Ma anche che la competenza sulla questione non è delle Regioni, quanto piuttosto dello Stato. Qualora non avvenisse la vaccinazione - ricorda poi - questo non esclude i minori dalla scuola, con la possibilità invece di inserirli "in classi in cui gli altri alunni sono vaccinati".

I vaccini obbligatori

Profilassi obbligatoria, dunque, dagli zero ai 16 anni e per i minori stranieri non accompagnati per anti-polio, anti-difterite, anti-tetanica, anti-epatite B, anti-pertosse, anti-Haemophilus influenzae tipo b, anti-morbillo, anti-rosolia, anti-parotite, anti-varicella, anti-meningococcica B e C, anti-pneumococcica, anti-rotavirus.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di stufo

stufo

Mer, 22/11/2017 - 14:55

Praticamente...la vendita dei vaccini cala e noi non guadagniamo abbastanza. Se poi i bimbi si ammalano, ciccia. Tanto, quelli LASSU', i loro figli, col piffero che li vaccinano con le schifezze dei comuni mortali.

Cygnus01x

Mer, 22/11/2017 - 15:14

Da notare che l'esclusione dei bambini non vaccinati dalle materne dovrebbe avvenire proprio a ridosso delle elezioni. Considerando che dietro ogni bambino ci sono da 1 a 10 voti direi che il PD Renziano ha creato un altro capolavoro di strategia politica. Meglio di Spilberg!

ChiaraCap

Mer, 22/11/2017 - 15:22

Ma qualcuno si ricorda una decisione della Consulta che non sia "a favore del Governo"? non me ne viene in mente nessuna, ma forse si tratta di una mia carenza di informazione...

agosvac

Mer, 22/11/2017 - 15:25

Ma che strano! Io, da ragazzino, ho preso la varicella, ho preso la rosolia, o preso il morbillo, ho preso la parotite( una volta si diceva "gli orecchioni") e sono ancora vivo e vegeto. Credo che come me la stessa cosa sia successa a milioni di ragazzini che, dopo, hanno ricevuto l'immunità e si sono fortificati! Il vero problema è rendere obbligatori i vaccini più importanti e volontari quelli che non mettono a rischio la vita o la funzionalità dei ragazzini. Sarebbe da folli non fare il vaccino anti polio o quello anti vaiolo!!!!!

Pinozzo

Mer, 22/11/2017 - 15:26

Ooooh-la, tutti vaccinati e muti, ne abbiamo abbastanza degli esperti di internet che pretendono di saperne una piu' di medici esperti che hanno studiato l'efficacia dei vaccini per decenni. Se non vi va bene, bambini a casa.

frabelli1

Mer, 22/11/2017 - 15:28

Mi trovo d'accordo coi giudici. I Vaccini sono una protezione da malattie infettive che se non fatti metterebbero a rischio l'intera collettività Forse ci dimentichiamo di quando il servizio di leva era obbligatori. I giovani militari dopo un paio di giorni venivano tutti vaccinati e, lo ricordo benissimo, per almeno quattro anni non si prendeva neppure un raffreddore. Ora questi che protestano lo fanno solo per partito preso o per ignoranza. Entrambe le cose. "Dove c'è rischio" non può esserci scelta autonoma, ma collettiva. Queste proteste sono veramente da "NO-TUTTO"

Giorgio Colomba

Mer, 22/11/2017 - 15:43

Figurarsi se le toghe non avrebbero tenuto bordone al governo nel contenzioso con il governatore "reprobo" Zaia...

brob67

Mer, 22/11/2017 - 15:43

Si sapeva. Ma non cambia nulla. Voglio vedere le Asl quando si ritrovano con genitori che per prima cosa richiedono il consenso informato e per seconda di accettare l'assunzione di responsabilità in caso di eventi sfortunati. Poi basterà sottoporre a visita prevaccino il proprio figlio in modo da avere certezza sul suo buon stato di salute. Ma la assunzione di responsabilità dovrà essere richiesta non solo alla Asl come ente ma anche ai suoi zelanti dipendenti.....così almeno poi si potrà agire pure nei loro confronti, sia civilmente che penalmente. Se in molti procederanno così, ma mi viene da dire che dovrebbero comunque farlo tutti i genitori a prescindere dalle convinzioni personali riguardo l'obbligo di vaccinare, non passerà un anno e la legge verrà rivista....diciamo al prossimo Parlamento/governo

Nick2

Mer, 22/11/2017 - 16:04

La coppia populista Grillo-Salvini è riuscita a far diminuire il numero di bambini vaccinati con la scusa di combattere le multinazionali che si arricchiscono alle spalle della povera gente. Come d’incanto sono riapparse le morti causate da morbillo, che erano praticamente azzerate dalla fine degli anni 80. Agosvac da bambino non è morto, è stato bravo, lui, ma negli anni 40 morivano dai 500 ai 1000 bambini l’anno e negli anni 50 e 60 dai 100 ai 200. Volete veramente dare il colpo finale alle tanto odiate multinazionali farmaceutiche? Bene! Buttate nel cesso pastiglie della pressione, del colesterolo, del cuore, insuline, antiasmatici, antibiotici, antinfiammatori, antidolorifici, antipiretici. In un sol colpo ci libereremo delle multinazionali e dei vecchi rincoglioniti che prendono la pensione da 30 e più anni e sputano continuamente nel piatto in cui mangiano...

ghorio

Mer, 22/11/2017 - 16:05

Il Veneto, in un'Italia seria, non doveva nemmeno fare il ricorso!

Ritratto di stufo

stufo

Mer, 22/11/2017 - 16:11

@frabelli1 15.28...fortunato a non prendersi nemmeno un raffreddore. Ma si ricordi che aveva vent'anni. A me, a S.Giorgio a Cremano, alla seconda vaccinazione, febbre a 40 ed un'amnesia di almeno un giorno (sennò, che amnesia sarebbe...). E quelli che si fanno qualche domanda, vuol dire che si informa di più degli altri. Non sono no tutto, cercano si salvare la pellaccia ai propri cari ed a sé (mio padre è morto per le complicazioni di un'antinfluenzale "raccomandata"). Non parli di ignoranza a prescindere.

Ritratto di wilegio

wilegio

Mer, 22/11/2017 - 16:13

Poco furbo, Zaia! Si è messo contro tutti, ben sapendo che l'avrebbe persa, visto che la corte prostituzionale è una diretta emanazione del governo pd. Fra l'altro, il suo distiunguo è troppo fine e di principio per essere capito dalla maggioranza dei cittadini, anche nell'acculturato Veneto. Alle mamme poco importa della obbligatorietà e del tipo di sanzioni: a loro interessa limitare al massimo i rischi per i loro figli, e soprattutto farlo gratuitamente.

Ritratto di wilegio

wilegio

Mer, 22/11/2017 - 16:16

@agosvac anch'io ho preso gli orecchioni a 17 anni e per un pelo non ci lasciavo la pelle per le complicazioni! Non siamo tutti uguali! L'obbligo della vaccinazione è sacrosanto, per evitare il più possibile anche i portatori più o meno sani. Solo che dovrebbe essere appicato, pena l'espulsione immediata, anche a zingari e clandestini!

Ritratto di wilegio

wilegio

Mer, 22/11/2017 - 16:18

@Pinozzo Quali medici? Non ce n'è uno che sia d'accordo con l'altro! E poi, quella frase "Se non vi va bene, bambini a casa" mi perdoni ma la trovoa veramente stupida! Esiste la scuola dell'OBBLIGO e i ragazzi ci DEVONO andare a scuola... altro che a casa!

ruggerobarretti

Mer, 22/11/2017 - 16:26

gia' leggendo altri commenti mi era sorto il dubbio, ora invece ho la certezza, dietro al nick pinozzo si nasconde un autentico decerebrato.

ruggerobarretti

Mer, 22/11/2017 - 16:28

e se l'ignorante invece fossi proprio tu, sig. frabelli 1???

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Mer, 22/11/2017 - 16:31

Semplicemente Vergognoso (e incostituzionale)

Ritratto di tulapadula

tulapadula

Mer, 22/11/2017 - 16:32

Bene. Speriamo la si faccia finita con queste pagiacciate.

Ritratto di moshe

moshe

Mer, 22/11/2017 - 16:35

I vaccini a scuola sono necessari. La copertura continua a scendere ... ... ... BENE, ALLORA METTIAMO TUTTI I CLANDESTINI CHE SBARCANO SULLE NOSTRE COSTE SU UN'ISOLA DESERTA IN QUARANTENA! E POI, RINCHIUSI FINO A CHE NON CI SARA' UN VERDETTO SUL LORO STATUS DI RIFUGIATI!!!!!

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Mer, 22/11/2017 - 16:38

Sono dei farabutti perché il Veneto con la su apolitica di persuasione risulta una delle regioni d'Italia con la maggiore copertura vaccinale. Poi qualcuno mi spiega perché l'obbligo esiste anche per il tetano che non si può contrarre per epidemia ma sono per infezione per una ferita o contatto diretto con il batterio. Tradotto: se il mio vicino di sedile nel bus ha il tetano non me lo può attaccare.

kitar01

Mer, 22/11/2017 - 16:38

se ti obbligano a vaccinarti dovrebbero anche essere obbligati a darti vaccini 100% sicuri.

Ritratto di Skapestrato

Skapestrato

Mer, 22/11/2017 - 16:38

Ovvio, il contratto con la famosa casa farmaceutica va rispettato, altrimenti la disoccupazione aumenterebbe e poi i consensi calano

GioZ

Mer, 22/11/2017 - 16:51

Anch'io da bambino ho preso varicella, morbillo, orecchioni, e quando prendevo l'influenza 3 o 4 giorni a letto e via! L'antitenatica si faceva solo all'occorrenza, in caso di ferite gravi, e l'influenza passava dopo 3 o 4 giorni stando a letto e con un paio di pillole. Se è cambiata la fisiologia umana non lo so, ma tutto mi sembra solo una grossa operazione commerciale, e qualcuno prende grosse bustarelle per questo.

Nick2

Mer, 22/11/2017 - 16:54

Wilegio, io credo invece che Zaia sia contento che la Consulta abbia bocciato il ricorso della Regione Veneto, come sarà contento Berlusconi se la Corte di Strasburgo boccerà il suo ricorso. Fare le vittime del sistema comunista, dell'Europa tiranna, dei poteri forti porta voti...

Ritratto di Ratiosemper

Ratiosemper

Mer, 22/11/2017 - 16:57

Prima c'erano quattro vaccini obbligatori, adesso, di gran corsa, dopo le sceneggiate pseudo-epidemiologiche della Lorenzin ovvero in un paese infestato da molteplici epidemie sciagurate che percorrono il nostro paese come la peste, se ne aggiungeranno altri sei. Un buon guadagno per l'industria farmaceutica, sperando che i gravi effetti collaterali, sia pur rari, non faranno vittima qualche bambino-eroe, immolato alla crociata sanitaria, di nuova edizione e di facile presa pubblicitaria.

mzee3

Mer, 22/11/2017 - 16:57

La prova provata che i dirigenti veneti della lega sono inutili e dannosi. Così come quando Zaia voleva far pagare a TUTTI i veneti il costo della Pedemontana. Poi, il "genio", ha fatto fare un referendum inutile dato che adesso, Zaia(la regione Veneto), dovrà fare lo stesso iter della regioni Emilia e Romagna.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Mer, 22/11/2017 - 17:01

kitar01 - assolutamente sì! (Mer, 22/11/2017 - 16:38)

Totonno58

Mer, 22/11/2017 - 17:05

Molto bene.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mer, 22/11/2017 - 17:07

#Maximilien1791 - 16:38 Te lo spiego subito. Perchè, anche se non contagioso, di tetano si ha la possibilità di ammalarsi per le modalità di infezione le più banali. Esempio che sempre ricordo: quello di un contadino finito in rianimazione per la lieve escoriazione provocata delle unghie del proprio cane. Riportata durante le feste a lui fatte dalla cara bestiola. Il poveretto, intubato e ventilato artificialmente, ci lasciò pure il "pacco" a seguito di una broncopolmonite intervenuta malgrado le quantità industriali di terapia antibiotica. Cuntent, Caruga?

Maura S.

Mer, 22/11/2017 - 17:07

L'obbligo dei vaccini è obbligatorio mentre invece le scuole dove fanno lezione i migranti non devono essere disinfettate. Due pesi, due misure e poi ci chiamano razzisti.

Mannik

Mer, 22/11/2017 - 17:50

ChiaraCap. lei ha la memoria corta. Svariate leggi elettorali ad esempio sono state respinte.

Mannik

Mer, 22/11/2017 - 17:52

Agosvac, lei deve essersi perso qualche bit sulle conseguenze di malattie come il morbillo, la parotite e via dicendo...

Mannik

Mer, 22/11/2017 - 17:55

Leggendo certi commenti no vax spero che qualche casa farmaceutica sviluppi un vaccino contro la stupidità.

pier47

Mer, 22/11/2017 - 18:38

buonasera,gli amici delle multinazionali del farmaco,NON DEVE ESSERCI OBBLIGATORIETA',leggete gli articoli in http://nxxxxxxxxxxxt saluti