Il vescovo s'inchina all'islam: "Pronto a fare marcia indietro sulle tradizioni"

Monsignor Claudio Cipolla, vescovo di Padova, risponde alla domanda sui canti natalizi vietati nelle scuole: "Un passo indietro per mantenere la serenità"

"Sono pronto a fare marcia indietro sulle nostre tradizioni". Nel pieno delle polemiche sul Natale, sul diritto dell'Italia a mantenere le sue tradizioni cristiane, sulla necessità di integrare gli stranieri di altre fedi senza nascondere le nostre radici, le dichiarazioni di monsignor Claudio Cipolla fanno discutere.E riflettere. (guarda gui il video)

Perché se da una parte nelle scuole si registra la censura di Tu scendi dalle stelle in nome del rispetto dei "non cristiani", mentre la continua laicizzazione sta svuotando di significati il Santo Natale, ci si aspetterebbe che almeno i pastori della Chiesa facessero una levata di scudi. Si impuntassero, difendessero Gesù Bambino, il bue e l'asinello.

Qualche voce di protesta c'è stata. Anche di peso. Monsignor Nunzio Galantino, segretario della Cei, ha definito "pretestuosa e tristemente ideologica la scelta di chi per rispettare altre tradizioni o confessioni religiose, pensa di cancellare il Natale o di camuffarlo scadendo nel ridicolo". Ma il pastore dei fedeli di Padova, monsignor Cipolla, ha deciso di andare controcorrente. Mentre la cristianità sembra essere sotto attacco su più fronti, nei giorni in cui in Medio Oriente nuovi martiri versano il loro sangue per non rinnegare la fede, Cipolla si dice "pronto a fare marcia indietro su tante nostre tradizioni".

In nome della pace, s'intende. Il che lo rende un gesto nobile, sicuramente caritatevole, ma che non tiene conto di un fatto: non può esserci accoglienza senza il riconoscimento delle proprie radici. In fondo è stato papa Ratzinger a dire che "le radici cristiane in Europa sono sempre più ignorate" e che la sfida era (ed è) quella di tornare a costruire la casa europea ricostruendo le fondamenta cristiane.

Come avrebbe giudicato, Benedetto XVI, le parole del monsignor Cipolla? "Io farei tanti passi indietro pur di mantenerci nella pace e pur di mantenerci nell'amicizia - ha detto il vescovo parlando della celebrazione del Natale nelle scuole ai microfoni di Rete Veneta - Non dobbiamo presentarci pretendendo qualsiasi cosa che magari anche la nostra tradizione e la nostra cultura vedrebbe come ovvio. Se fosse necessario per mantenere la tranquillità e le relazioni fraterne tra di noi io non avrei paura a fare marcia indietro su tante nostre tradizioni".

Intanto, il sindaco di Padova ha "risposto" alle parole di "sua Eccellenza", assicurando controlli nelle scuole per far si che in ogni aula ci sia il presepe e il rispetto del Natale. Perché, in fondo, non serve molto per dar acqua alle proprie radici. E forse è solo questo che i fedeli si aspetterebbero da (tutti) i pastori della Chiesa.

Commenti
Ritratto di FalceMartello

FalceMartello

Mar, 01/12/2015 - 11:46

Facessero entrambi un passo indietro sarebbe meglio per tutti!

glasnost

Mar, 01/12/2015 - 11:48

Chi si fa pecora, il lupo se lo mangia. E' la fine della nostra civiltà e, con queste teste, è giusto sia così. Arrendiamoci contando sulla benevolenza degli islamici.

vince50

Mar, 01/12/2015 - 11:50

Di passi indietro se ne sono già fatti,e altri se ne faranno ancora.Senza però vigliaccamente rendersi conto che alle nostre spalle c'è l'abisso,ci finiremo dentro del resto non meritiamo nient'altro.

Jimisong007

Mar, 01/12/2015 - 11:50

Sempre piu in basso

ermejodermonno

Mar, 01/12/2015 - 11:52

vorrei rivolgere una sola domanda a questo caporione della chiesa, perché non fa come NOSTRO SIGNORE , che non voleva neppure il cambio dei sandali, non rinuncia a tutto quel che ha in Italia e va a cercare di far cambiare testa , nel loro paese a tutti coloro che sembrano mal sopportare le nostre tradizioni? MA CHI C...O CE LI HA FATTO VENRIRE QUI. vescovotto dei miei stivali, perché non emuli Gesù CRISTO????????EH????? non ti fa comodo , vero?????????????

Dordolio

Mar, 01/12/2015 - 11:52

E così "fra' Cipolla" ha parlato.... Riuscendo nel miracolo - da tutti riconosciuto - di far rimpiangere il suo predecessore Mattiazzo (di cui tacere è bello). Sarebbe stato carino chiedere al Cipolla suddetto (nomen sit omen) che indicasse a questo punto un valore come si dice "non negoziabile". Lui certamente avrebbe lestamente risposto: "L'otto per mille"!!! Così avremmo finalmente capito - tutti - tutto....

gigetto50

Mar, 01/12/2015 - 11:52

..il passo indietro dovrebbe farlo lui....basta guardare che faccia ha.... I buonisti cattocomunisti al governo, loro sostenitori e parte del clero (non so se il Papa sia contento di questa esternazione) ANCORA non capiscono che fare passi indietro é considerata semplicemente VILTA' cristiana e pertanto, oltre a non servire a niente, sono soltanto deleteri. Vadano a risiedere per qualche tempo in certi paesi islamici, questi, a dir poco "incompetenti".

alby118

Mar, 01/12/2015 - 11:52

Il passo indietro di oggi fatto da noi, sarà l'incubo di domani per i nostri figli. Il passo indietro lo farei di 80 anni e allora sì che tutto verrebbe risolto e in poco tempo.

Italianoinpanama

Mar, 01/12/2015 - 11:52

questi preti mi stanno convincendo a convertirmi all islam!

Ritratto di llull

llull

Mar, 01/12/2015 - 11:55

Non si preoccupi Eccellenza: anche San Pietro per pura convenienza rinnegò Gesù, salvo poi riconoscere l'errore e pentirsi; sono sicuro che anche lei prima o poi lo farà. Speri soltanto di poterlo fare quando è ancora in tempo.

vince50_19

Mar, 01/12/2015 - 11:55

Egregio vescovo, comprendo le sue intenzioni, ma non le pare che - stando noi in casa nostra - dobbiamo per forza rinunciare alle nostre tradizioni religiose per non "disturbare" questi signori verso cui ci sono troppi "inchini", anche da parte di ministri cattolici? Si è mai chiesto se a casa loro si comportano, in nome della reciprocità, nello stesso modo da lei proposto? Ha provato a vedere come agiscono questi personaggi per esempio nelle terre dove la religione di Allah è religione di stato? comprendo che lei voglia allinearsi al "papa Francesco" pensiero, ma c'è un limite a tutto. A tutto! S. Antonio .. beh mi sa che si starà rivoltando nella tomba. Complimenti a lei per esserci riuscito!

Ritratto di Giano

Giano

Mar, 01/12/2015 - 11:56

Ecco, questa è la nostra risposta all'islamizzazione; ci caliamo le braghe pur di "mantenere la serenità" e non urtare la sensibilità dei musulmani. Difficile commentare questa posizione del vescovo senza rischiare di essere offensivi. Si sta passando il segno. Se anche la Chiesa rinuncia a difendere la tradizione cristiana, allora non c'è speranza. Tra passi indietro, porgi l'altra guancia ed ama il prossimo tuo, si va dritti dritti verso il martirio e l’autodistruzione. Ma questo non è Vangelo, è codardia, è vigliaccheria, è incoscienza, è autolesionismo; tutto, ma non Vangelo. O forse, in fondo, è solo pura e semplice stupidità. (E pubblicatelo, perché questo è il minimo che si possa dire)

Ritratto di sitten

sitten

Mar, 01/12/2015 - 11:56

Se veramente vuol fare qualcosa per la pace, smetta l'abito religioso, e si dimetta.

sbrigati

Mar, 01/12/2015 - 11:56

Il primo dovere di un vescovo non sarebbe quello di difendere ad ogni costo la cristianità? Il prossimo passo sarà quello di nascondere il Crocifisso o di chiudere le chiese?

Ritratto di miladicodro

miladicodro

Mar, 01/12/2015 - 11:58

Et voilà un altro cacasotto spergiuro.Ma come si permette questo vescovo gaglioffo di assecondare la religione dei tagliagole a scapito delle nostre tradizioni?Se ne è convinto si dimetta e vada nel regno dei califfi. Si vergogni.

Ritratto di Giano

Giano

Mar, 01/12/2015 - 11:59

Ogni popolo è legato indissolubilmente alla propria terra. E' come un albero secolare che affonda le radici nella storia, la cultura, la lingua e le tradizioni. Ogni nuova generazione è come il fiorire di nuovi germogli che a primavera, traendo linfa vitale da quelle antiche radici, spuntano e diventano nuovi rami, foglie, fiori e frutti. Se ad un albero si tagliano le radici quell'albero muore. Così un popolo che rinneghi, disconosca o dimentichi le proprie radici, è destinato a scomparire.

agosvac

Mar, 01/12/2015 - 12:00

Questo vescovo è indegno di ricoprire una così alta carica nelle gerarchie ecclesiastiche. Se una religione per "fare contenta" un'altra religione deve rinunciare alle sue tradizioni più profonde ed il Natale è la più profonda che ci possa essere perché santifica addirittura la nascita di Gesù, non ha alcun diritto al rispetto delle altre religioni!!! Sarebbe come se l'Islam rinunciasse alla figura del sigillo di Allah, l'ultimo ed il più grande dei Profeti: Maometto!!! Certe volte mi viene da chiedermi: ma queste alte gerarchie della Chiesa Cattolica, il Cristianesimo lo conoscono????? E poi, anche, non è che sia per questo che i fondamentalisti islamici non rispettano più il Cristianesimo???????

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Mar, 01/12/2015 - 12:01

Ma cos'è.......UNA EPIDEMIA??? UNA FORTE CRISI DI IDENTITA'???? MA sono TUTTI IMPAZZITI??? Anche il Vescovo???? Ma il "vescovo" è autorizzato a fare queste dichiarazioni?? Ahooooo IL NATALE NON SI TOCCA. Chi soffre di CRISI......FUORI DALLE PALLE!!!

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 01/12/2015 - 12:02

Una domanda sorge spontanea :" Può,il Papa,licenziare in tronco i suoi dipendenti che,pavidi come don abbondio,si arrendono ai veti altrui e rinnegano le Tradizioni di un POPOLO che li mantiene???

sergio_mig

Mar, 01/12/2015 - 12:02

Se le cose stanno così vuol dire che questi pagliacci della chiesa cattolica ci hanno sempre preso x i fondelli raccontandoci balle, ora si cagano sotto e hanno paura degli islamici e anche questi idioti temono ritorsioni da questi beduini e si sottomettono. Personaggi simili il Papa li deve espellere dalla chiesa. Vigliacchi traditori.

ilbelga

Mar, 01/12/2015 - 12:03

mi vien da vomitare

Ritratto di pao58

pao58

Mar, 01/12/2015 - 12:03

Un gesto nobile? UN GESTO NOBILE? E' solo vigliaccheria travestita da buonismo del ca**o, tanta gente è morta e morirà x difendere gli stessi valori cui dovremmo rinunciare secondo questo ebete. Ma possibile che il Vescovo di Roma non possa una volta per tutte eliminare questi omuncoli e ristabilire un po' di giusta ortodossia? Cosa crede la chiesa, di conquistare nuovi fedeli o mantenere quelli che ha a colpi di "politically correct"? Sempre più giovani sono attratti dall'islam perchè dà a loro certezze che l'occidente molle e decadente non gli offre più. Sono schifato...!!!! Un po' di palle, cribbio...!!!

01Claude45

Mar, 01/12/2015 - 12:05

Mi rompe le palle perché porta il mio nome, ma la sua decisione di DISCONOSCERE LE NOSTRE TRADIZIONI mi porta a sollecitare la sua ESPULSIONE DALL'ITALIA O LASCIA LA CHIESA CATTOLICA. Da qui a riconoscere un teorema AMPIAMENTE DIMOSTRATOMI nei miei 70 anni di vita, il COGNOME È COME UN MARCHIO DI FABBRICA, È UN PROGRAMMA.

unz

Mar, 01/12/2015 - 12:06

cominci Lei falcemartello il silenzio Le donerebbe assai

Ritratto di gattofilippo

gattofilippo

Mar, 01/12/2015 - 12:09

Porgere sempre l'altra guancia. A forza di schiaffoni vedrai che bel visone ti faranno.

Ritratto di Mike0

Mike0

Mar, 01/12/2015 - 12:09

Siamo stufi di sentire cose ridicole come queste! Persino certi Imam "buoni" ci dicono che è sbagliato non rispettare le nostre tradizioni! Questi prelati che offendono le nostre credenze religiose e creano divisioni sociali e confusione religiosa vanno rimossi! Non sono adatti a ricoprire il loro ruolo!

elgar

Mar, 01/12/2015 - 12:10

"Sono pronto a fare marcia indietro sulle nostre tradizioni". Questa è pusillanimità, codardia, vigliaccheria. Se proprio un rappresentate della Chiesa non ha il coraggio della testimonianza stiamo a posto. Che cosa è una religione se non una tradizione, un rituale, un "fate questo in memoria di me"? Ed il Natale è una celebrazione della nascita di Cristo. Che si fa da 2000 anni. E i vari imam se la ridono alla grande. Loro però col cavolo direbbero una frase dello stesso tipo.

antipifferaio

Mar, 01/12/2015 - 12:10

Ottima politica da codardi e vigliacchi per svuotare definitivamente le chiese. Forse il prelato avrà pensato bene di riempirle di fedeli dell'islam rimpinguando così le casse sempre più vuote. Ma forse temono per la loro incolumità e si inchinano a chi gli mostra i denti? Bene, allora si tolga dai piedi e lasci il sacerdozio a chi ha vocazione e vada a...imparare un mestiere.

redy_t

Mar, 01/12/2015 - 12:16

Quando leggo queste dichiarazioni mi prende lo sconforto.Se anche chi dovrebbe difendere "per statuto" certi valori, cala le brache, non abbiamo più speranza.

griso59

Mar, 01/12/2015 - 12:16

A me danno molto fastidio le feste dell'unita'. Per la stessa ragione chiedo che non vengano piu' svolte. Lo so che non e' giusto ma a questo punto se queste feste mi suscitano fastidio uso lo stesso metro.

Ritratto di Rames

Rames

Mar, 01/12/2015 - 12:17

E perchè perchè questo passo indietro? Ma siamo usciti fuori di testa?Questo signore andrebbe subito esiliato in Cambogia per il resto della sua vita.Incomincio a odiare questo paese.Non posso tollerare queste debolezze.Ma che razza di uomini siete Cristo santo.E che cosa dobbiamo sentire.Abbiamo toccato il fondo veramente.

NickByte

Mar, 01/12/2015 - 12:18

Sarebbe meglio toglierlo anche dalle chiese .... cosa dice Eminenza ? ....

Italiano_medio

Mar, 01/12/2015 - 12:20

Incredibile.

Ritratto di Zizzigo

Zizzigo

Mar, 01/12/2015 - 12:20

La vigliaccheria, può riportare l'omuncolo a disegnare graffiti sui muri delle caverne! L'abiura alle consuetudini, specie se non sono nocive per nessuno, è come rinnegare le proprie origini ed anche la religione.

Ritratto di SAGITT33

SAGITT33

Mar, 01/12/2015 - 12:21

Dia le dimissioni e se ne vada ...

polonio210

Mar, 01/12/2015 - 12:21

Dato che il vescovo vuole fare un passo indietro in merito alle tradizioni religiose cominci con il rifiutare 8x1000 che annualmente incassa e,quindi,dia le dimissioni e torni allo stato laico che noi di preti simili ne facciamo volentieri a meno..Auspico che il Papa,tra un sermone pauperista ed una visita in una moschea,abbia il tempo per convocarlo e scacciarlo dal sacerdozio anche se dubito fortemente che ciò avvenga.Io non sono particolarmente credente ne sono un assiduo frequentatore di chiese,ma ritengo che le nostre tradizioni debbano essere assolutamente preservate.

46gianni

Mar, 01/12/2015 - 12:22

STA CIPOLLA PUZZA D'AGLIO

Rainulfo

Mar, 01/12/2015 - 12:23

mmanco se mi ammazzano rinuncio. io non rinuncio a niente, se il vescovo vuole rinunziare si togliesse la tonaca

griso59

Mar, 01/12/2015 - 12:24

e per fare un altro esempio sarebbe come proibire o limitare le donazioni di sangue per non suscitare L'Irritazione di chi professa la religione dei testimoni di Geova. SIAMO ALLA FOLLIA CARO VESCOVO.

Ritratto di falso96

falso96

Mar, 01/12/2015 - 12:35

Non vanno negate le nostre tradizioni, vanno SPIEGATE!! Non vanno negate le loro tradizioni , VANNO SPIEGATE!!! sia ai bambini che a noi adulti ... allora ci sarà la vera integrazione.

evuggio

Mar, 01/12/2015 - 12:35

In retromarcia non si va da nessuna parte!

honhil

Mar, 01/12/2015 - 12:35

Le dichiarazioni di monsignor Claudio Cipolla sono un’offesa ai martiri cristiani di tutti i tempi e, in modo particolare, a quelli che ogni giorno perdono la loro vita, tra sofferenze inaudite, per non rinnegare né Cristo né la sua Croce. Di un vescovo che fa, nel solco della fede, "Un passo indietro per mantenere la serenità" la Chiesa e i fedeli di Padova ne possono fare tranquillamente a meno. Anche perché, di passi indietro, in questa china scoscesa, monsignor Cipolla, sembrerebbe disposto a farne tanti e tanti altri ancora. Senza rendersi conto, o già avendolo contemplato, che a furia di indietreggiare ci si verrebbe, fatalmente, a trovare con alle spalle il muro del rinnegamento. Che razza di pastore è, monsignor Cipolla?

Un idealista

Mar, 01/12/2015 - 12:36

Questa è la fede degli alti prelati religiosi odierni! Una volta un parroco, professore di seminario, disse: "Se dici a un monsignore che credi in Cristo ti ride in faccia dicendo: 'Ma tu credi ancora alla befana?'" Se molti prelati religiosi non credono più in Cristo, che cosa ci si può attendere?

igiulp

Mar, 01/12/2015 - 12:37

C'è da rimanere allibiti di fronte a simili imbecilli esternazioni. Il nostro, (si fa per dire) dimentico dei dettami di San Francesco, che predicava sì l'umiltà ma anche la povertà e dimentico del fatto che il presepe è stato voluto dallo stesso Santo e la cui tradizione si è perpetuata nei secoli, DIMENTICA, altresì i cristiani che sono perseguitati nel mondo, in luoghi in cui a loro non viene fatto nessun sconto. Infine, se vogliamo metterci sullo stesso piano dei mussulmani, eliminiamo tutta la pletora ecclesiastica che non manteniamo con il nostro contributo. Facciamo come gli imam e diventiamo tutti predicatori.

Ritratto di michele lamacchia

michele lamacchia

Mar, 01/12/2015 - 12:39

Eccolo là; un altro prete convinto di poter parlare a nome dei fedeli, di poter pasticciare nell' intimo dell'anima umana maneggiandola ad libitum, senza riguardo. Un altro pezzo di Chiesa che frana sotto il peso di grosse responsabilità di spocchie individuali ammiccanti a realtà che non ci appartengono e che, anzi, negano radicalmente le nostre identità. Sia ben chiaro, parlo da agnostico ma pretendo che certe arrendevoli iniziative compiacenti restino nei limiti di coloro che le pensano e non vengano assunte per fare testo per i credenti. Questo prete rappresenta solo se stesso; parli per sé, dunque; nel frattempo chi di dovere si prepari a segnare in perdita secca un altro po' di 8 per mille, in aggiunta quelle conseguite alle galantinate e alla bagnascate. A questo punto si imporrebbe almeno una meritata parola di disistima o di insulto; ma questa Chiesa già in coma mi fa troppa pena e non mi piace infierire.

Ritratto di riccio.lino.porco.spino

riccio.lino.por...

Mar, 01/12/2015 - 12:39

la scuola e' laica mettetevelo nella testa! babbei!

michele lascaro

Mar, 01/12/2015 - 12:40

Perché non si è chiamato sedano?

oicul44

Mar, 01/12/2015 - 12:43

se andando in Chiesa se cé gente come Lei é meglio scappare e dire che quelli come Lei vadino all'inferno amen

alez71

Mar, 01/12/2015 - 12:48

QUESTO NEMMENO LO DEVE FARE IL VESCOVO, IO PENSO CHE PER QUELLO CHE HA DETTO SIA AUTOMATICAMENTE FUORI DALLA CHIESA CHE, COME UN CONIGLIO, HA PAURA DI DIFENDERE

Rossana Rossi

Mar, 01/12/2015 - 12:48

Di bene in meglio....anche la chiesa si mette a 90 gradi.........cosa possiamo sperare? Imparate il corano.........

giovauriem

Mar, 01/12/2015 - 12:50

il termine giusto non è proprio "inchinarsi"

kitar01

Mar, 01/12/2015 - 12:51

E' cosi' semplice. Prendiamo 2 persone. Io e tu. Io sono io, cosi' come sono. Mi accetti? Se io mi rendo diverso per non entrare in conflitto con te, l'idea di fondo che ho è che tu sia un pochino intollerante, altrimenti non sarebbe un problema essere quello che sono, cosi' come tu sei quello che sei. Cioè: il cosiddetto buonismo è un razzismo strisciante, perchè il presupposto di fondo è che l'altro sia cosi' intollerante che per poter stare in pace con lui sia necessario rendersi diversi da ciò che si è. Il mio nascondere ciò che sono presuppone l'idea che tu non sia capace di accettarmi come sono. Ovvio no? Un concetto un tantino razzista, mascherato da buonismo.

VermeSantoro

Mar, 01/12/2015 - 12:51

ma cosa fumi che ti ha fatto tanto male ? Ricoverati !

UNITALIANOINUSA

Mar, 01/12/2015 - 12:59

Qualcuno al Vaticano ha deciso che la Chiesa cattolica deve perire. Amen. italiano in usa

ghorio

Mar, 01/12/2015 - 12:59

Il vescovo di Padova ha sbagliato a fare la dichiarazione che ha fatto. Il problema del credo religioso non ha niente a che fare con la serenità.

machimo

Mar, 01/12/2015 - 13:00

Siamo in turchia o in Italia? Ma perche non tuteliamo la nostra cultura? Paese di m....

Adinel

Mar, 01/12/2015 - 13:06

Io da persona padovana ; studiato in Svizzera e residente ; mi sento indignata delle sue parole verso la nostra religione. Ma che prelato è mai lei?! Che esempio da alla chiesa cattolica?! Non ê forse meglio che pensi di cambiare mestiere? forse capirebbe meglio i cristiani ?! Ma vadi nei Paesi dove professano l'Islam ; e cosî forse lo capirâ meglio . che ne dice??? Noi ; qui in Svizzera , anche nei cantoni di lingua tedesca confessione protestante , i canti Natalizi ci sono ovunque, , anche vicino al Parlamento, con albero di Natale e mercantini natalizi! Pure il Presepe c'ë! Nessuno , ma dico , nessuno penserebbe di togliere cio!!! Le tradizioni aiutano a crescere e fanno bene anche ai giovani! Altrimenti c'ê il vuoto!!!!

Libero1

Mar, 01/12/2015 - 13:17

"vescovo s'inchina all'islam". Dov'e' lo scandalo. Lo ha fatto anche il papocchio ciccio in una moschea in Africa.

catullo7

Mar, 01/12/2015 - 13:17

Avevate dei dubbi sul nuovo vescovo bergogliano?

giacomominella@...

Mar, 01/12/2015 - 13:18

io sono agnostico...pero' non capisco perche' le tradizioni di una societa' intera debbano essere mutate da stranieri...che si adattino gli stranieri alla comunita' acui si agiiungono, e in caso festeggino le lore feste a parte. Negli usa si festeggiano le feste degli uni e degli altri senza interferire...non e' cosi difficile!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 01/12/2015 - 13:21

@Giano:....Abbiamo ormai superato l'"orizzonte degli eventi"...il "buco nero" ci attende!!!Che squallore!!!

Nonlisopporto

Mar, 01/12/2015 - 13:22

lasci il clero e si faccia imam

Amos1

Mar, 01/12/2015 - 13:22

Un popolo senza una propria identità (cristiana) è destinato a sparire , la storia ci insegna !

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Mar, 01/12/2015 - 13:26

@Adinel Mar, 01/12/2015 - 13:06: Mi trova PERFETTAMENTE DACCORDO!!!

elpaso21

Mar, 01/12/2015 - 13:30

Condivido pienamente!! Questo perchè la parola d'ordine della chiesa da un pò di tempo a questa parte è stata quella di "arretrare sempre su tutto".

steacanessa

Mar, 01/12/2015 - 13:36

Ma il papa esiste? Se esiste deve dare un calcio là dove non batte il sole all'enorme besugo padovano.

marcogd

Mar, 01/12/2015 - 13:37

La Chiesa è morta. L'Occidente con lei.

marco.olt

Mar, 01/12/2015 - 13:43

Caro Vescovo, a forza di arretrare scompariremo. Grazie a gente come te che non vede l'evolversi delle cose nel medio e lungo termine, scompariremo (come cultura) grazie a gente come te senza orgoglio e senza rabbia o grinta a dir si voglia nel difendere i nostri valori a casa NOSTRA, NOSTRA. Vai alla Mecca come Cristiano, non ti fanno neanche avvicinare. Siete cechi senza esserlo, preferite pensare di vivere nel mondo dei miniponi, vi siete fatti pecore in un mondo di lupi. Resisteremo e combatteremo fino alla fine!!

Ritratto di marapontello

marapontello

Mar, 01/12/2015 - 13:45

Gesù non ha fatto pace con satana, per quieto vivere. Si è fatto mettere in croce, senza rinnegare nulla, perchè era la Verità. È così che ha vinto il principe di questo mondo. Che vescovo senza palle!

catullo7

Mar, 01/12/2015 - 13:45

IL problema è che il "besugo padovano" l'ha voluto lui

Ritratto di Imperatrice

Imperatrice

Mar, 01/12/2015 - 13:47

Un rappresentante della fede cristiana che abdica in favore di un'altra fede. Questo tristo figuro non è degno di portare i panni di un maestro di fede. Dovrebbe essere il padre spirituale che rafforza la fede nei dubbiosi, invece è preda di indebolimento proprio lui. Questi uomini bene rappresentano il decadimento dei valori, della cultura e della cristianità del mondo occidentale e sono la testa di ponte per l'ingresso franco di altre mentalità e stili di vita che non ci appartengono.

giolio

Mar, 01/12/2015 - 13:47

Tanto Gesù Cristo era arabo !!!!!! Vero ......vescovo ,chi se ne frega se il cristianesimo va a rotoli grazie a voi , pretuncoli da quattro soldi

Ritratto di scriba

scriba

Mar, 01/12/2015 - 14:04

GIU LA TONACA! Non è un passo indietro, che comunque sarebbe idiota, è l' abiura del Cristianesimo, un atto di vigliaccheria travestito da falsa tolleranza buonista e cattocomunista. I martiri cristiani sono morti invano e questi "vescovi" svendono non solo la Chiesa ma soprattutto la Fede. Vergogna clericale!

Ritratto di Imperatrice

Imperatrice

Mar, 01/12/2015 - 14:10

Hanno invaso le nostre terre, si appropriano dei nostri beni, si nutrono con i nostri cibi, ora ci impediscono di festeggiare secondo le nostre tradizioni i simboli delle nostre credenze, veri o falsi che siano. E questa sostituzione di civiltà è promossa e incoraggiata proprio da quelli che sono chiamati a custodirla. Il capo di questi indegni, incapace di reagire e cacciarli via, è il primo responsabile della fine della nostra storia secolare.

Rainulfo

Mar, 01/12/2015 - 14:10

Santità!!!! ... un altro errore?

isolafelice

Mar, 01/12/2015 - 14:15

Povero illuso! Prenda lezione da ciò che succede in Indonesia: 10mila chiese chiuse o distrutte in dieci anni, proprio dove all'indomani dello tsunami le organizzazioni cristiane aiutarono in modo ammirevole le popolazioni musulmane. Cristiani sì ma fessi no, non più!

giorgiandr

Mar, 01/12/2015 - 14:26

Scommetto però che quando parla di un passo indietro, non si riferisce anche all'otto per mille.

Ritratto di apasque

apasque

Mar, 01/12/2015 - 14:28

Cedimenti su cedimenti, non marce indietro. L'Islam, come vediamo giornalmente alla televisione è fatto di "ZUCCONI PREPOTENTI", "TESTE DURE" incapaci di dialogare. Come pensa quest'anima bella di fare? Dobbiamo ricostruire un "baluardo" molto forte, entro cui rafforzare le nostre tradizioni millenarie, altrimenti, come un edificio minato alla base, tutto crollerà in un istante. Allora non si potrà più piangere!

Ritratto di stufo

stufo

Mar, 01/12/2015 - 14:34

Niente presepe ? E allora non rompano le p@lle col ramadan !

giovanni951

Mar, 01/12/2015 - 14:34

vescovo....sei un pusillanime

INGVDI

Mar, 01/12/2015 - 14:39

Continua il processo di scristianizzazione della Chiesa da parte delle sue stesse istituzioni (Papa compreso). Il motivo può essere quello di salvare qualche potere temporale dall'ormai inevitabile islamizzazione del Paese.

oicul44

Mar, 01/12/2015 - 14:40

vivo in una citta con il 39 per cento di stranieri di 48 diverse nazionalita pur non essendo cattolici qui si fa sempre l'albero di Natale e il presepio nella chesa cattolica pure i canti natalizzi qui nessuno ha mai detto niente e viviamo in pace con tutti. (prego prendere da esempio€

fedeverità

Mar, 01/12/2015 - 14:45

Un passo indietro fallo te,e vai a lavorare invece di farti pagare senza fare niente dal Vaticano. Tu non sei degno...spero che il Papa,prenda subito misure appropiate per gente come te.....CHE NON VALE NIENTE!!! SEI UNA VERGOGNA!!

Ritratto di apasque

apasque

Mar, 01/12/2015 - 14:45

A me piacerebbe che il Papa desse una chiara indicazione di comportamento ai suoi vescovi. Perché, se il Papa può benissimo portare autonomamente nella sua macchina l'Imam di non so dove (in questi giorni, Africa), non é affatto pacifico che i suoi vescovi autorizzino o favoriscano comportamenti non autorizzati e troppo personali.

Maura S.

Mar, 01/12/2015 - 14:49

Monsignore, è

giusi77

Mar, 01/12/2015 - 14:54

Cipolla di nome e di fatto! Prima pretende che tutte le famiglie venete adottino un profugo, come se noi avessimo i grandiosi appartamenti e le laute prebende di vescovi e cardinali. Ora pretende addirittura di farci negare le nostre radici cristiane, culturali e le nostre tradizioni per i comodi di chi? Padovani e veneti tutti svegliatevi! Mandatelo in Nigeria che quello è il suo posto dove si troverà perfettamente a suo agio tra i suoi simili.

luciano345

Mar, 01/12/2015 - 14:54

Vescovo..arretra tu e vai a fare l'Imam, se ti vogliono. Quando penso ai tanti martiri cristiani che si sono fatti immolare per difendere il credo cristiano!!! VERGOGNATI VERGOGNATI...

Maura S.

Mar, 01/12/2015 - 14:54

Monsignore, è questa la sua risposta ai tanti cristiani che ancora oggi muoiono per non rinnegare le loro radici cristiane? Lei dovrebbe dare il buon esempio, ma la vita terrena è troppo bella, specialmente per chi è circondato dagli agi come lei, per non parlare del resto. Dov'è finita la sua fede!

Ritratto di apasque

apasque

Mar, 01/12/2015 - 14:59

Ma "cxxxo", sono stato battezzato, sono cattolico, ho ricevuto la "Cresima", o Confermazione, il Sacramento che ci rafforza nella fede. E ora devo annullare tutto quanto mi è stato insegnato, in cui ho creduto e mi sono sforzato di vivere: e questo solo perché dobbiamo arretrare? Ma sta Chiesa e questi poveri Vescovi, si rendono conto di quante volte hanno impartito la Cresima, ed abbiamo CREDUTO, e di come ci stanno buttando nella me... fango con le loro iniziative maldestre a dire poco?

Libertà75

Mar, 01/12/2015 - 15:07

Cipolla fa piangere pure gli atei

forbot

Mar, 01/12/2015 - 15:18

Se loro venendo da noi, e sono in buona fede, scappano da territori in guerra o vengono a cercar fortuna, la prima cosa da fargli intendere e che volentieri offriamo loro ospitalita' e quant'altro ma dovendo nel frattempo convivere sullo stesso territorio e possibilmente in pace fra di noi, in attesa se decidono di integrarsi con noialtri, sarebbe molto bello che ognuno rispettasse le proprie usanse. Noi le loro integralmente, loro le nostre allo stesso modo. Giusto per conoscere cose nuove da entrambe le parti e poi ognuno col tempo fara' la scelta che piu' le confa'. nella vera liberta'.

salvatore47

Mar, 01/12/2015 - 15:22

Le tradizioni dell'Islam sono la Sunna , perche' noi dobbiamo rinunciare alle nostre tradizioni

Ritratto di CaptainHaddock

CaptainHaddock

Mar, 01/12/2015 - 15:43

Sor Cipolla, mavalà...chissà come si sta rivoltando nella tomba Marcantonio Bragadin, scuoiato vivo per non aver rinnegato la fede!

Stepas2

Mar, 01/12/2015 - 15:44

"Come avrebbe giudicato, Benedetto XVI..." Oh, guardate che e' ancora vivo, fate pure in tempo a chiederglielo.

Ritratto di venividi

venividi

Mar, 01/12/2015 - 15:44

Dire "Che disgusto" è poco.

Tuthankamon

Mar, 01/12/2015 - 15:46

Se è vero, questo vescovo dovrebbe andare a casa di corsa. E la Chiesa fare attenzione a designarlo!

Ritratto di ohm

ohm

Mar, 01/12/2015 - 16:02

Cipolla, faccia lei un passo indietro così siamo tutti contenti!

Lucky52

Mar, 01/12/2015 - 16:04

Che vigliacchi e pensare che in medio oriente ci sono cristiani che tutti i giorni subiscono il martirio, altri bruciati vivi nelle chiese dai jiadisti e questi pusillanimi di vescovi se la fanno sotto in casa loro.Paura di abbandonare tutti i loro abbondanti beni terreni? Che schifo!

Ritratto di alejob

alejob

Mar, 01/12/2015 - 16:26

Questo signore occupa il posto, solo per la pagnotta, ma non per la FEDE.

Ritratto di alejob

alejob

Mar, 01/12/2015 - 16:29

Quando la chiesa batte questo CHIODO si fanno delle SANZIONI come a TUTTI. Nessun Italiano deve più EVOLVERE l'OTTO percento di TASSE alla CHIESA, TANTO NON SERVE e una cosa che non SERVE non si PAGA.

Ritratto di illuso

illuso

Mar, 01/12/2015 - 16:31

Egregio monsignor Cipolla, lei è il vescovo della mia diocesi, le comunico che da oggi per me lei non esiste. Cordialità.

thelonesomewolf97

Mar, 01/12/2015 - 16:40

La Cipolla fa sempre piangere....

Ritratto di marione1944

marione1944

Mar, 01/12/2015 - 16:50

"Sono pronto a fare marcia indietro sulle nostre tradizioni", MAI!!!

Ritratto di illuso

illuso

Mar, 01/12/2015 - 16:53

@CaptainHaddock 15,43: Egregio, la pelle di Marcantonio Bragadin, grande veneziano e grande cristiano, giace a Venezia nella chiesa dei SS Giovanni e Paolo chiesa che ospita anche le spoglie della stragrande maggioranza dei dogi. Ogni qualvolta mi trovo nei pressi vado a rendergli omaggio. Cordialità e grazie per averlo ricordato.

Ritratto di marione1944

marione1944

Mar, 01/12/2015 - 16:54

Giano: grande, mi associo.

Ritratto di marione1944

marione1944

Mar, 01/12/2015 - 16:56

FalceMartello: ma non dica caxxate prego.

BALDONIUS

Mar, 01/12/2015 - 16:59

Basta che non gli tocchino l'otto per mille. Lì la tradizione va strenuamente difesa.

Ritratto di marione1944

marione1944

Mar, 01/12/2015 - 17:10

Da mandare in india (minuscolo) a Calcutta alla moda di Madre Teresa con lebbrosi e quant'altro, naturalmente da francescano, coi sandali, il saio e null'altro. Chissà se farebbe un passo indietro.

Fermantiport

Mar, 01/12/2015 - 17:17

L'elevazione all'episcopato non assicura, di per se', anche l'intelligenza e la fedeltà ai sani principi. Ne caso del Nostro, ne' una cosa ne' l'altra.

FRANZJOSEFVONOS...

Mar, 01/12/2015 - 17:19

TRADITORE DI CRISTO

steffff

Mar, 01/12/2015 - 17:27

COniglio

leo_polemico

Mar, 01/12/2015 - 17:29

Visto che è così "benevolo" nei confronti degli islamici, perchè questo vescovo non prova ad andare a manifestare la sua fede in un paese dove il Corano è legge? Penso che non ne sarebbe felice per parecchie ragioni..

Ritratto di DASMODEL

DASMODEL

Mar, 01/12/2015 - 17:37

Monsignore: vivo in Italia, per il Santo Natale ritorno su dai parenti a Salisburgo la invito ad accompagnarmi, vedrà com'è festosa con presepi, abeti, canti natalizi, mercatini colorati ecc.. I suoi omonimi in Austria non arretrano come mammolette tutt'altro,incentivano le tradizioni fosse solo per rispettare la Croce che indossano. Questi sono 'preti' con le stra-p...e!! Gli-ospiti?- Appunto sono ospiti, tranquilli e silenti in casa. D'accordo con @@Adinel-13,06-

leo_polemico

Mar, 01/12/2015 - 17:43

Aggiungo a quelli precedenti un commento molto banale. Se ai nostri ospiti islamici non piacciono o non vanno bene la nostre tradizioni, il Natale, i nostri usi e costumi, eccetera, possono LIBERAMENTE tornare, tutti quanti, nel loro paese. Risparmieremmo anche un bel po' dei soldi delle nostre tasse spesi sia per aiutarli che nella loro assistenza.

VittorioMar

Mar, 01/12/2015 - 17:56

...riducetelo allo stato laicale..non è motivato e non è degno di indossare quell'ABITO..

PDIsla§

Mar, 01/12/2015 - 18:12

Oà falcemartell Cumme se bell a cavall à stù cammel cò binocole a tracol cò turbant e ò narghilè......

wrights

Mar, 01/12/2015 - 18:12

Da un vescovo non mi aspettavo risposta diversa, troppo clamore su un fatto di per se secondario e opinabile; penso abbia molto più interesse visto lo sfascio in generale della scuola pubblica, a che le famiglie iscrivano i figli alle scuole private, generalmente gestite da religiosi. Gli stolti pensano che vietando qualche canzoncina tradizionale mettono in crisi la chiesa in nome di una presunta tolleranza verso altre religioni, quando invece è solo intolleranza verso quella cattolica, provvedendo così a scavare abissi tra le culture e gli italiani e per contro a rafforzare l'identità cristiana e la chiesa, a cui piace tento fare la martire.

Ritratto di saròfranco

saròfranco

Mar, 01/12/2015 - 18:17

Questo tizio mi sembra pronto a convertirsi all'islam. Forse lo farà non appena sarà riconosciuto l'otto per mille ai musulmani.

Ritratto di Giandorico

Giandorico

Mar, 01/12/2015 - 18:19

Questo qui, con la faccia che c'ha, pare il fratello scemo di Pietro Vittorelli, l'abate di Montecassino che andava felice felice "a cerca' cxxxi". Se i "passi indietro" questo pretaccio li farà anche a tonaca calata, andrà incontro tanto più comodamente alle mxxxe dei maomettani, dalle quali evidentemente desidera d'essere penetrato. I vescovi o i preti come questo scemo, illuminato anche ogni tanto da qualche barlume di stronzaggine, sono cause perse. Non sono buoni né per i credenti, ai quali possono insegnare solo a essere cxxxoni come loro, né per i non credenti come me, che sanno che la Chiesa a una sola funzione può e deve servire: dare al popolo un qualcosa di forte in cui credere e contribuire a rafforzare il senso di appartenenza a una comunità, di modo tale che la società si tenga e la gente non sbandi verso derive nichilistiche.

salvatore40

Mar, 01/12/2015 - 18:21

Far marcia indietro ? Si vede che il Vescovo è andato a scuola guida ! Ha imparato bene la lezione. In Arabia Saudita le donne non possono guidare, i vescovi non so...

Ritratto di libere

libere

Mar, 01/12/2015 - 18:23

E' chiarissimo. Anche questo sciagurato si prepara a digiunare, invece che in Quaresima, durante il Ramadan. E in fondo la Pasqua può essere agevolmente sostituita con la festa del sacrificio, così non si offende nessuno. Del resto, tutto è relativo. Meno l'8 per mille, beninteso.

Ritratto di Tino 44

Tino 44

Mar, 01/12/2015 - 18:23

preti, vescovi , che stanno buttando alle ortiche le nostre usanze, la mostra cultura e la nostra fede. Ma il Papa che cosa fa? Non dice nulla, una parola,o magari una presa di posizione netta in favore della nostra religione. Il maligno sta lavorando bene....

marckino

Mar, 01/12/2015 - 18:28

mi sono registrato appositamente per mandarti a fare in culo, oh Vescovo. il fatto che il Natale sia diventata una festa di materialismo è anche una tua precisa responsabilità, perchè evidentemente non sai più parlare al cuore della gente.

Tarantasio.1111

Mar, 01/12/2015 - 18:31

Questi prelati, usando il nome di Dio, ci hanno stuprato l'anima e il corpo...senza mai lavorare un giorno nella loro vita, eppure fanno vita da ricchi...povero Gesù, anzi poveri noi che siamo solo un popolo di bastardi: per loro.

acam

Mar, 01/12/2015 - 18:38

Attenzione, attenzione adottate un mussulmano in famiglia cosi vi proibira anche ill cenone di natale perche non in räamadam, emigriamo in massa a la mecca e pretendiamo chiese la vediamo un pocosa dicono

NorthPole

Mar, 01/12/2015 - 18:43

Se avremo ancora una storia, fra cipolla sarà ricordato come il vescovo apostata che per viltade fece la sua scellerata scelta...

michele lascaro

Mar, 01/12/2015 - 18:47

Ripeto, (non pubblicato alle ore 12,40-censore, non faccia lo gnorri disfattista!): Questo ha perduto il cervello. In Medicina la ripetizione di pensieri propri e altrui è una precisa patologia che si chiama "coazione a ripetere" Mi auguro che Dio (il Nostro)gli illumini le restanti facoltà mentali!

un_infiltrato

Mar, 01/12/2015 - 18:53

Ma come si permette questo baccalà d'improbabile vescovo di mancarmi di rispetto? Se lo becca Francesco lo prende a calci nelc ulo!

Ritratto di abj14

abj14

Mar, 01/12/2015 - 18:54

Bisognerebbe far recapitare al vescovo (molto minuscolo) e pure a certi cosiddetti docenti, la "lettera immaginaria di un bambino musulmano esasperato dallo zelo multiculturale che nasconde Gesù Bambino e i Re Magi" redatta da Marcello Veneziani e pubblicata su questo quotidiano il 22 dicembre 2009 (http://www.marcelloveneziani.com/sono-lislamico-mohamed-la-maestra-mi-nega-il-presepe.html).

AndreaT50

Mar, 01/12/2015 - 19:00

Caro vescovo (con la "v" minuscola) cambi mestiere che non fa per lei. E poi, scusate, perché devo cambiare le mie abitudini? Se a qualcuno non piacciono si giri dall'altra parte ed io farò altrettanto se le sue non piacciono a me. Mi pare che siamo democraticamente alla pari.

un_infiltrato

Mar, 01/12/2015 - 19:04

Faccia pure "marcia indietro sulle nostre tradizioni" questo don Abbondio dei nostri giorni. Ma lo faccia a titolo personale. Quindi, si spogli della tonaca che indossa indegnamente e, soprattutto, si tolga dalle palle. Con le sue irresponsabili dichiarazioni, mi ci pulisco ilc ulo.

Ritratto di abj14

abj14

Mar, 01/12/2015 - 19:24

Imperatrice 14:10 - Mi sembra che i musulmani (almeno fino ad ora) non abbiano mai scassato le sfere per il presepe, canti e manifestazioni simili. Trattasi in realtà di spontanea e genuina imbeci11ità italiota.

Edmond Dantes

Mar, 01/12/2015 - 19:31

@riccio.lino.por... Ma proprio lei che ha studiato in una madrassa viene a dirci ste' cose ! È proprio vero che non c'è più religione.

VivalaVidaV

Mar, 01/12/2015 - 19:32

Sono cose che non si possono sentire. Ma vattene......infame!

bruco52

Mar, 01/12/2015 - 19:37

parole incomprensibili...altro che porgere l'altra guancia, qui si tratta di rinnegare se stessi e la propria cultura...boh!!!!...ma così facendo stimolano la gente a riaffermare le vecchie tradizioni, cadute un po' nel dimenticatoio, magari solo per ripicca...a casa mia faccio come mi pare, sono gli ospiti che si adeguano se sta bene è così se no la porta è quella.......

vincardo

Mar, 01/12/2015 - 19:38

E' così che si fa, inchinarsi davanti a tutti. Siamo un popolo civile ed ospitale all'inverosimile.

piertrim

Mar, 01/12/2015 - 19:40

Ma guarda un pò che c'insegna un mentecatto falso buonista. L'Italia è degli italiani e sono gli immigrati che devono rispettare le nostre tradizioni e la nostra cultura e non il contrario. Se ai prepotenti immigrati, clandestini o meno, che vengono: con il burka, con l'infibulazione, con la poligamia, con tradizioni e leggi che non condividiamo, ciò risultasse loro troppo oneroso che se ne tornino da dove son venuti, perché non siamo noi che dobbiamo piegarci a loro checché ne dica il vescovo.

Anonimo (non verificato)

Mar, 01/12/2015 - 20:33

cipolla assegnato da Francesco ai padovani. e questo dovrebbe essere il nostro pastore.

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Mar, 01/12/2015 - 20:50

Certo che uno che si chiama CIPOLLA non può far altro che piangere. Ma vatti a far friggere!

anna.53

Mar, 01/12/2015 - 20:55

Ora anche i preti e i vescovi si travestono da pseudolaici che per un malinteso senso del rispetto di altre religioni o tradizioni si prestano all'iconoclastia culturale. Babbei , intolleranti. Meglio tornare al giovedì a casa da scuola di un tempo molto laico in Italia (primi anni del secolo scorso , fino a avvento del fascismo) ,in cui i bambini eventualmente andavano a frequentare catechismo o a dedicarsi a altro.

ziobeppe1951

Mar, 01/12/2015 - 20:56

Siccome l'8 x 1000, non ha più senso darlo a questi mangiapane a tradimento, diamolo direttamente agli inferiori

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Mar, 01/12/2015 - 21:01

Non ho mai visto, nei negozi e nei centri commerciali, tanti presepi come quest'anno! Reparti interi dedicati al presepe, quando invece negli anni scorsi veniva bellamente snobbato. Siano benedetti i mussulmani.

roberto.morici

Mar, 01/12/2015 - 21:08

Li Cardinali in cappella. L'ho contati già io: so 48/ 47 rossi ed 1 bianco,/ e tutti sur loro cassapanco borbottano l'uffizzio a testa sotto./ Dice che ognun de loro è un omo dotto/ e parla d'ogni cosa franco franco/e appett'a lui nun ce la fa nemmanco/chi ha inventato le gabbole del lotto./ Dice che inzin ch'è stato monzignore/ forze ognun de loro, Angiolo mio,/ ha puzzato un tantin de peccatore./ E mò che so Eminenze? Mo te dico/ sarei curioso de leggeje 'n core/ quanti de quelli lì credono in Dio.

pinosan

Mar, 01/12/2015 - 21:44

siamo sicuri che sia un vescovo??Per me è un mussulmano vestito da vescovo.Se poi è veramente un vescovo cattolico,cacciatelo via.I cattolici vadano in piazza e disertino la chiesa dove professa questo individuo.E' il diavolo in terra. Bergoglio...attento!! i nemici li hai in casa.

ilrompiballe

Mar, 01/12/2015 - 22:31

Monsignor Vescovo, vorrei umilmente ricordare che Gesù ebbe a dire : "non sono venuto a portare la pace, ma la spada". Posto che non era certo un guerrafondaio, mi pare di capire che comunque chiedesse ferma coerenza con i principi da Lui enunciati. Per affermare quei principi, nel mondo muoiono tuttora migliaia di Cristiani. Preghi per loro, e per onorarli faccia un passo indietro.

beale

Mar, 01/12/2015 - 22:55

e il loro ramadan? il burqa? il modo di pregare? è folklore? L'impero romano decadde per colpa dei romani e dei liberti non per i barbari.

Jimisong007

Mar, 01/12/2015 - 22:57

Don Abbondio è un eroe al suo confronto. Merita di fare il parroco in Libia

karlettogd

Mer, 02/12/2015 - 06:03

E no, rev.do , se npoi andiamo nei loro paesi con la nostra fede, se va bene ci ammazzano perche' siamo infedeli.

erie51

Mer, 02/12/2015 - 07:26

mahh,adesso fare un passo indietro e loro fanno 3 passi in avanti,prossimo desiderio,nega la religione cristiana e noi va be!!!ma stiamo veramente scerzando,noi dobbiamo fare qualche passo in avanti essendo gli ospitanti ed loro quache miglia in dietro essendo ospiti.che finalmente si comportano da ospiti come facciamo noi quando andiamo a casa loro!!!

routier

Mer, 02/12/2015 - 08:53

Tutti gli italiani dovrebbero essere fieri delle proprie tradizioni cristiane. (Pare strano, ma perfino i "monsignori")