Consigli (in)utili ma saggi al premier Matteo Renzi

Patrimoniale, matrimoni gay, abolizione delle forze armate. Maurizio Milani ha una ricetta per tutto: "Temporeggiare". L'alternativa? Darsi all'Hobbystica

Consigli (in)utili ma saggi al premier Matteo Renzi

Esce oggi da Miraviglia Editore di Reggio Emilia (per informazioni ) Bi­scherock’n roll - Matteo Renzi:Una vita a cento al­l’ora (pagg. 60, euro 10). Scritto dal giornalista Francesco Borgonovo e disegnato dalla matita di Walter Leoni, il volumet­to che si presenta come il racconto epicomico della vita del presidente del Consiglio è arricchito dal­la prefazione del comico Maurizio Milani. Che pre­sentiamo integralmente in questa pagina. Sono «consigli» del tutto disin­teressati.

La prima cosa che deve fare Matteo Renzi è abolire la cerimonia del ventaglio. Per arrivare a questo è necessario che il governo lavori 24 ore su 24 da subito. Ci saranno diverse resistenze, per cui come cittadino potrei anche aspettare qualche anno. Ma almeno questa riforma fatela. Però non sono convinto. Anzi, come cittadino ho cambiato idea. Teniamoci la cerimonia del ventaglio.

Ecco la lettera che Matteo Renzi ha trovato sulla sua scrivania di Presidente del Consiglio.

«Gentile Sindaco, mi scusi se la chiamo ancora così anche se lei adesso è il Sindaco d'Italia. Sono un ragazzo di 37 anni, ho fatto la scuola di teatro, diplomato con il massimo dei voti. Per lavorare sono costretto a vestirmi da Grana Padano (costume di gommapiuma tipo Gabibbo, ma a forma di Grana Padano) e fare la comparsa negli spot.»

Risponde l'ufficio stampa del Presidente del Consiglio: «Il suo lavoro in teatro lo fanno Marco Travaglio e Andrea Scanzi. Si adegui ai tempi.»

Ecco un'altra utilissima guida che Matteo Renzi ha trovato nel cassetto della sua scrivania a Palazzo Chigi. È degli Anni 50, l'ha scritta una dipendente dello Stato. Contiene tanti consigli per il nuovo premier appena insediato.
Primo argomento: mettere una patrimoniale sui ricchi. Consiglio dell'allora funzionario: «Non è il caso! Periodicamente, dall'Unità d'Italia a oggi, i poveri tirano fuori questa stravaganza, salvo essere contro quando qualcuno di loro diventa ricco. Consiglio al Presidente incaricato di prendere tempo.»

Secondo argomento: fidanzamento tra uomini e altre pretese che se accontentate non fanno altro che far alzare il numero di pretese. «Anche qui si consiglia di dare ragione in pubblico ai fidanzamenti tra uomini, ma poi prender tempo. Anche perché, qualora dovesse esserci una crisi economica seria, sono i cittadini i primi a chiedere al governo di non interessarsi a questioni amorose. C'è altro su cui lavorare.»

Terzo argomento: abolizione delle forze armate e altre amenità. «Periodicamente il vostro ufficio sarà assillato da richieste di riduzione delle spese militari e contenimento dei costi dello Stato. Consiglio al presidente di dar ragione in pubblico a questi fanatici, ma di prender tempo e non approvare alcuna legge in tal senso.» Matteo Renzi prende così sul serio quest'ultimo consiglio che non solo non riduce le missioni militari all'estero, ma reintroduce persino la leva obbligatoria. Anche femminile. Ed è questo il vero Jobs Act di Renzi. Si creano due milioni di nuovi posti di lavoro. Basta pensare alle divise, al vettovagliamento, alla manutenzione delle caserme. Chiaramente la legge è retroattiva, per cui vengono chiamati a prestare servizio di leva obbligatorio anche quelli che sono nati negli anni in cui il servizio militare era stato sospeso.

Nota informativa per il premier Matteo Renzi, ragionamento sentito tra la gente. Completamente opposto alla sensibilità dei nostri governanti. Argomento: incrementare i fondi alla ricerca, allo sviluppo eccetera. Dice l'ubriacone: «Non per mancare di rispetto all'autorità. Ieri in tv c'era un ricercatore che si lamentava di non avere abbastanza fondi. Gira tutto il mondo per cercare fossili di dinosauro. Pensate, in Asia ha trovato un dinosauro con la cresta. È il primo ritrovamento del genere. Bravo! Allora io dovrei lavorare e pagare le tasse perché quel ragazzo possa avere i finanziamenti per cercare i dinosauri con la cresta? Ma pensa... Poi il suo lavoro viene usato dalle major del cinema che fanno i film sui dinosauri e guadagnano. A questo punto mi chiedo: perché le ricerche sui dinosauri non le pagano queste società di cinema? Allora pagate la mia ricerca: come lavoro voglio recuperare tutte le figurine di tutti i calciatori del pianeta dal 1952 a oggi. Le figurine dei campionati di calcio europei puoi trovarle (dipende: quelle dell'Islanda sono difficili), però per arrivare ad avere l'album delle figurine dei calciatori del Borneo, campionato '67-'68 o dell'Honduras '75-'76, mi dispiace dirlo, ma ho bisogno dal Ministero competente di una sovvenzione pari a un milione di euro. Per viaggi, ristoranti, consultazione archivi, acquisto album da collezionisti. Anzi, un milione non basta, ne voglio cinque. Altrimenti è inutile che mi sia laureato in Hobbystica. Ricordiamo che le facoltà di Hobbystica in Europa sono 200 (150 in Italia). I docenti hanno fatto del loro hobby un lavoro. Ragioniamoci: qualcuno negli uffici, alla sera, deve fare le pulizie. Dispiace, ma noi certi lavori non li facciamo.»

Commenti