Ecco tutti i regali della cricca: due suite al segretario di Prodi

Ecco i nuovi documenti dell’inchiesta di Firenze sui Grandi Eventi, prossima a trasferirsi a Roma dopo la decisione della Cassazione. Informative e documenti degli investigatori che approfondiscono vicende finora solo sfiorate. Come i soggiorni di Carlo Malinconico, ex segretario generale di Palazzo Chigi all’Hotel Pellicano di Porto Ercole. Le ordinanze ipotizzavano che quelle suite a Malinconico le avesse pagate la cricca. L’interessato smentiva. Ora saltano fuori i riscontri contabili del Ros e il verbale di interrogatorio del proprietario dell’albergo che taglia corto: «Pagò Piscicelli», che dalle intercettazioni viene sollecitato da una catena che parte da Balducci e passa per Anemone. Tornano anche quei «regali» che gli imprenditori Fusi e Piscicelli comprano per darli a De Santis e Forleo e ringraziarli dell’«interessamento» per la vicenda dell’appalto della scuola dei marescialli di Firenze. Orologi per decine di migliaia di euro. E spunta un pranzo all’Harry’s Bar di Roma con Matteoli, Verdini e Fusi. E il capo del legislativo del ministero, Mastrandrea, che di Verdini dice che voleva dimostrare a Fusi che l’aveva messo in contatto col ministro.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti