Le Borse reagiscono alla crisi dei mercati per il coronavirus

I mercati finanziari di tutto il mondo provano a reagire alla grave crisi mondiale per il diffondersi del coronavirus. Si attendono misure forti da parte dei Governi per dare fiato all'economia

C'è voglia di reagire alla crisi nei mercati finanziari di tutto il mondo, anche se i timori sono ancora forti. L'indice Ftse Mib segna un guadagno del 3,34%. Un rialzo dettato dal buon andamento di Wall Street, e che vede protagonisti i titoli petroliferi: Eni sale dell'8,3%, Saipem del 7,3%, Tenaris del 6,1%. Bene anche gli energetici con Terna +8,2%, Enel +5,8%. Pirelli guadagna il 6,4%. Tra i bancari Banco Bpm sale del 7,3%

Lo spread tra Btp e Bund tedeschi continua a crescere e raggiunge circa i 274 punti base, con un rendimento del decennale che si piazza al 2,3%, ai massimi da giugno 2019.

Le Borse asiatiche hanno reagito così al tonfo di Wall Street di lunedì: Tokyo chiude piatta, in rialzo dello 0,06%, Shanghai cede l'1,2%, Hong Kong lo 0,65%. In Australia Sydney rimbalza e chiude in rialzo del 5,8%. Giù del 2,8% Taipei e del 2,89% Seul.

La situazione a Wall Street

Wall Street prova il rimbalzo e apre in rialzo, dopo il tracollo di ieri. Il Dow Jones avanza dell'1,43%, lo S&P del 2,36% e il Nasdaq del 2,66%. Ieri i listini Usa erano scesi ai minimi dal 1987, con il Dow Jones in calo del 12,9%. I mercati avevano reagito male alle mosse della Fed, chiedendo misure forti da parte degli Stati. Oggi le Borse guardano con maggior fiducia ai possibili stimoli che i Governi potrebbero barare per aiutare l'economia. L'amministrazione Trump e il Congresso stanno cercando di predisporre un piano di stimoli da 800 miliardi di dollari.

Che cos'è la vendita allo scoperto

In inglese short selling (o ssoltanto short) è un'operazione finanziaria che consiste nel vendere titoli che non si possiedono ma che sono presi in prestito (dietro il versamento di un corrispettivo) allo scopo di ottenere un profitto a seguito di un movimento in ribasso dei titoli in Borsa. È un'operazione tipicamente speculativa che si basa su un orizzonte temporale di brevissimo periodo. Proprio a causa degli effetti ribassisti che produce sui mercati è sottoposta ad alcune regole restrittive nella maggior parte dei paesi. Tecnicamente la vendita allo scoperto è un "prestito di titoli" per cui il venditore allo scoperto paga un interesse a colui che gli presta i titoli. L'interesse dipende dalla durata del prestito.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

carpa1

Mar, 17/03/2020 - 10:46

I binomi e hanno, come conseguenza, che mentre per la prima (nel caso specifico del covid19) non esiste un vaccino, per la seconda sono già ben conosciuti sia le conseguenze (bastardi speculatori che ci si buttano a capo fitto) che i rimedi. Perchè non hanno da subito adottato i rimedi a disposizione "divieto di vendita allo scoperto" e/o "chiusura delle borse" e/o "sospensione a tempo indeterminato" per i titoli presi di mira dagli speculatori? E non si venga a dire che è impossibile determinare se qualcuno ci sta speculando alla grande, perchè questo significherebbe solamente, con i mezzi che ci sono a disposizione per verificare, che chi controlla la borsa è un emerito incapace ed ixxxxxxxe. Ora abbiamo quasi tutte le migliori aziende italiane a prezzi di saldo sotto scacco da compratori stranieri (speculatori) e per tanta gente risparmi falcidiati (controllori di borsa della serie “non c’ero e se c’ero dormivo).

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 17/03/2020 - 10:54

Converrebbe chiuderle come siamo rinchiusi noi. Non ingrassiamo altri sciacalli.

Ritratto di rr

rr

Mar, 17/03/2020 - 11:11

La logica del parco buoi: se ad es. il titolo Nexi raddoppia il valore in qualche mese è merito della Fata Turchina, se lo stesso titolo ritorna al punto di partenza è colpa degli speculatori. Ovviamente quando Nexi guadagnava il 10% al giorno nessuno chiedeva la chiusura dei mercati.

DRAGONI

Mar, 17/03/2020 - 11:12

GIUSEPPI & SOCI CATTOCOMUNISTI NON HANO DA DIRE NIENTE PER LO SPREAD CHE SALE!!SPREAD CHE E' STATA LA LORO ARMA PER ABBATTERE POLITICAMENTE BERLUSCONI CHE CONTRARIAMENTE A QUESTI SOLONI POLITICI , I GRILLINI IMPROVVISATI POLITICI DA WEB A SERVIZIO PIENO DEI CATTOCOMUNISTI PER CONSERVARE LE LORO POLTRONE BEN PAGATE DAGLI ITALIANI,HA AUMENTATO AD ESEMPIO LE PENSIONI SOCIALI PORTANDOLE AD UN MILIONE DI LIRE MENTRE L'AVVOCATO DEL POPOLO E I GRILLINI STANNO USANDO I PENSIONATI COME BANCOMAT!!

gjallahorn

Mar, 17/03/2020 - 11:17

Si resta allibiti quando si legge che sono ancora consentite le trattazioni allo scoperto. La borsa dovrebbe essere una forma di finanziamento diffuso delle aziende, ma probabilmente la speranza di speculare contagia anche i piccoli risparmiatori, che dovrebbero considerare che i risparmi sono legittimi, ma devono servire per essere spesi in caso di emergenza, non per vivere di rendita.

DRAGONI

Mar, 17/03/2020 - 11:37

@gjallahorn: E' IL BELLO DEL "LIBERO MERCATO" A CUI TUTTI LIBERAMENTE POSSONO ACCEDERE SE VOGLIONO!!!i PICCOLI RISPARMIATORI SONO DEI DEMENTI SPROCCEDUTI E CHE, COME TALI , HANNO BISOGNO DI PROTEZIONE CATTOCOMUNISTA ABITUATA AD AVERE I LORO PARCHI BUOI DI CUI EVIDENTEMENTE I PICCOLI RISPARMIATORI NON FANNO PARTE.......COME I CAPITALIST!!

carpa1

Mar, 17/03/2020 - 13:10

... questo per integrare il mio precedente post in cui, non capisco per quale ragione, non avevo realizzato che mancasse una parte della frase iniziale (forse perchè avevo inserito caratteri speciali quali "maggiore" e "minore" che ne hanno eliso i contenuti).... I binomi "corpo umano/virus" e "borsa/speculazione" hanno, come conseguenza, che mentre per la prima (nel caso specifico del covid19) non esiste un vaccino, per la seconda sono già ben conosciuti sia le conseguenze (bastardi speculatori che ci si buttano a capo fitto) che i rimedi. ... ecc. ......

gjallahorn

Mar, 17/03/2020 - 13:59

dragoni: mi spiace ma si tratta solo di assuefazione ad una stortura del mercato e della finanza, che ha contagiato anche le banche commerciali, le conseguenze le abbiamo viste. Investire in azioni vuol dire finanziare imprese sane, che possono produrre e avere un legittimo profitto, non di certo per finanziare la costruzione di yacht, come faceva MPS con i soldi dei risparmiatori.

Ritratto di ager

ager

Mar, 17/03/2020 - 14:31

Ma questo governo di intelligentoni europeisti non doveva salvarci dall'aumento dello sprea? Così tanto per sapere

flip

Mar, 17/03/2020 - 16:57

...........PER DARE FIATO ALL'ECONOMIA O PER GONFIARE LE TASCHE DI CHI SPECULA SULLE DIAGRAZIE DEGLI ALTRI????????????????