Carburanti, inizia il ribasso dopo quattro giorni di calma

Dopo quattro giorni in cui i carburanti non hanno subito movimenti oggi tornano a calare i prezzi di benzina e diesel

Carburanti, inizia il ribasso dopo quattro giorni di calma

I prezzi dei carburanti sono tornati a scendere questa mattina, lo fa sapere la Staffetta Quotidiana che ha pubblicato le medie dei prezzi nazionali dei gestori I ritocchi al ribasso sono stati attuati da Eni e da Esso che hanno ribassato di 1 centesimo il prezzo consigliato di vendita, sia di benzina che di diesel. La media dei prezzi di carburante di 14mila impianti controllati dall'Osservatorio prezzi del Ministero dello Sviluppo sono: benzina self service a 1,639 euro/litro (invariato, pompe bianche 1,617), diesel a 1,512 euro/litro (invariato, pompe bianche 1,493); benzina servito a 1,755 euro/litro (+1, pompe bianche 1,660), diesel a 1,632 euro/litro (invariato, pompe bianche 1,536); gpl a 0,651 euro/litro (invariato, pompe bianche 0,637), metano a 0,963 euro/kg (invariato, pompe bianche 0,953)

I quattro giorni di calma dei prezzi del carburante, dopo gli aumenti, sono stati contrapposti da una movimentazione generale dei gestori delle pompe di benzina che hanno revocato qualche ora fa lo sciopero indetto di ventiquattro ore contro la fatturazione elettronica. Infatti, la fatturazione elettronica sarebbe dovuta scattare il prossimo primo di luglio ma è stata rinviata a gennaio 2019 a causa del tempo troppo scarso per l'adeguamento di tutta la rete.