Cgia, gli autonomi pagano più tasse di dipendenti e pensionati

Gli autonomi versano 5mila euro contro i 4mila dei dipendenti e 3mila dei pensionati

Le partite Iva pagano più Irpef dei dipendenti e dei pensionati. A dichiararlo, in una nota, è l'ufficio studi della Cgia di Mestre che, analizzando i dati relativi alla dichiarazione dei redditi del 2018 ha rilevato che, in media, l'Irpef versata dagli autonomi è di oltre 5mila euro contro i 4mila dei lavoratori dipendenti e i 3mila dei pensionati.

Si tratta, rispettivamente, di circa il 30% e il 60% in più della altre categorie. Secondo l'associazione di rappresentanza di artigiani e piccole e medie imprese, il gap relativo al versamento medio Irpef tra queste 3 categorie di contribuenti è dovuto, in particolar modo, alla combinazione di 2 fattori: avendo redditi da lavoro mediamente più alti dei dipendenti e dei pensionati, il prelievo Irpef sui lavoratori autonomi è superiore; gli autonomi e i pensionati, in particolar modo quelli con redditi medio bassi, possono contare su detrazioni fiscali nettamente inferiori a quelle riconosciute ai dipendenti.

"Crediamo sia importante chiarire questa questione per smentire una tesi molto diffusa, soprattutto in alcuni ambienti sindacali, secondo la quale in Italia le tasse sono onorate quasi esclusivamente da coloro che subiscono il prelievo fiscale alla fonte", ha dichiarato il coordinatore dell'Ufficio studi della Cgia, Paolo Zabeo.

In Italia ci sono poco più di 4 milioni e 300 mila unità (pari al 10,5 per cento del totale contribuenti Irpef) e garantiscono al fisco 22 miliardi di euro di Irpef (il 14 per cento del gettito Irpef totale). Anche in questo caso, sottolineano dall'Ufficio studi della Cgia, il confronto tra l'incidenza della percentuale dei contribuenti e quella sul gettito dimostra che i lavoratori autonomi sono sottoposti a una maggiore tassazione, considerando che in proporzione che i lavoratori dipendenti e i pensionati sono, invece, oltre 36 milioni e 300 mila persone (l'88,2 per cento dei contribuenti) e versano al fisco quasi 130 miliardi di euro (pari all'82,5 per cento del totale).

"Dopo avere deciso di tagliare il cuneo fiscale, rendendo così le buste paga dei lavoratori dipendenti più pesanti, a nostro avviso è auspicabile che il Governo Conte torni ad alleggerire il carico fiscale anche sulle piccole e micro imprese - ha dichiarato il segretario della Cgia, Renato Mason, che continua - Questo, indirettamente, avvantaggerebbe anche i lavoratori dipendenti, visto che in questi ultimi anni di difficoltà economica la stragrande maggioranza dei nuovi posti di lavoro è stata creata dalle attività imprenditoriali di piccola dimensione".

Commenti
Ritratto di adl

adl

Sab, 25/01/2020 - 13:27

E' un confronto farlocco, perchè sul lavoro autonomo pesa oltre al fardello irpef il fardello INPS al 100%, rispetto ai dipendenti che sopportano in misura ridotta il carico contributivo, in quanto la maggior parte dei contributi INPS, li paga il datore di lavoro. Lo diceva perfino Attilio Befera, ex dirretore AdE che non sono confrontabili i due tipi di redditi. Inoltre una miriade di tasse che gravano sugli autonomi non gravano sui dipendenti, TARI in primis. La CGIA e qualsiasi altro osservatore imparziale dovrebbe dire che ESISTE UNA DISCRIMAZIONE ABERRANTE BUROCRATICO FISCAL CONTRIBUTIVA, a carico degli autonomi, ma non lo dice perchè forse non ne ha il coraggio.

ciccio_ne

Sab, 25/01/2020 - 13:28

Governo di kommunisti! Tassatori seriali per garantire i loro luridi ed immeritati stipendi

cir

Sab, 25/01/2020 - 13:36

piu' che giusto . gli autonomi possono scaricare dal fatturato una montagna di spese spesso non inerenti all' attivita' svolta e ridurre l' imponobile .

Korgek

Sab, 25/01/2020 - 15:27

@Cir, hai sbagliato paese mi sa (oltre a credere che tu non abbia mai aperto una partita IVA). Non siamo in Germania.

cir

Sab, 25/01/2020 - 16:21

Korgek Sab, 25/01/2020 - 15:27 : Pensa un po'.-.. io sono uno di quelli che era pagato profumatamente per controllare le evasioni delle partite IVA .. pensa un po'..

milano1954

Sab, 25/01/2020 - 16:41

Per cir , comunista o grillino odistore di professione parassita?

bernardo47

Sab, 25/01/2020 - 17:05

Cgia di mestre, faccia invece una bella ricerca sui 132 miliardi che ci rubano ogni anno gli evasori fiscali e si accorgera' che, magari, evasori ce ne sono e non pochi proprio tra quelli che le commisionano certe ricerche molto interessate e tendenti a influenzare la opinione pubblica.

Korgek

Sab, 25/01/2020 - 17:12

Cir, pensa un po' e io ti ribadisco che in 12 anni ormai che faccio la libera professione posso scaricare solo quello che è legato alla mia professione. E a dirmelo è stato più di un commercialista, di 3 città diverse tra l'altro. Continua a divertirti a trovare evasori e a goderti il conseguente stipendio.

mariolino50

Sab, 25/01/2020 - 17:20

Korgek Quello che dice cir è in parte vero, mia figlia è una partita iva, e possono scaricare cose che ai dipendenti non sono permesse, tipo i mezzi di trasporto. Che poi alla fine gli resta meno della mia pensione è un altro discorso.

Ritratto di adl

adl

Sab, 25/01/2020 - 17:51

Ma la cosa PAZZESCA che nessun ufficio studi CONFNULLISTA ha ancora detto, è che è in atto una campagna BUROCRATICA PLURIVESSATORIA sulla categoria del lavoro autonomo di cui non si ha memoria negli ultimi 40 anni. La cosa è a dir poco ridicola ed autolesionista per lo Stato in particolare per il MEF, tenuto conto che con il sistema dell'autotassazione, le partite iva fungono da esattori A COSTO ZERO e nella stragrande maggioranza dei casi a resa 100%, per le proprie imposte e contributi, per conto dello stato. LO STATO grato del servigio da essi reso, per contraccambiare LI MASSACRA DI ADEMPIMENTI TUTTI SANZIONATI per agevolare i GIGANTI del WEB che non pagano tasse in ITALIA e che VENGONO A PRATICARE IN ITALIA LA MATTANZA delle MICROIMPRESE.

Ritratto di Clastidium

Clastidium

Sab, 25/01/2020 - 19:01

Ahahahaha, ho la partita iva e mi scarico ristoranti, alberghi, vacanze, regalini vari, bollette e spese per casa, alla faccia dei lavoratori dipendenti!!! Ahahahahaha, le pagassero loro le tasse!!!

Ritratto di Clastidium

Clastidium

Sab, 25/01/2020 - 19:03

@cir, dimenticavo! cortesemente faccia finta di non aver letto il mio messaggio precedente!!! ;-)

cir

Sab, 25/01/2020 - 19:10

Korgek Sab, 25/01/2020 - 15:27 : cucine di casa che diventano in fattura mobili da ufficio .Abiti Fatturati come tute e grembiuli da lavoro . Colf casalinghe ma assunte in azienda , fatture del ristorante triplicate , vacanze fatturate come trasferte di lavoro in visione di preventivi, manutenzioni casalinghe fatturate a nome azienda, manutenzioni vetture di famiglia ma con targa della vettura aziendale...vogliamo andare avanti ad elencare ??Sai che un dipendente scarica neanche il biglietto del bus ?

Korgek

Sab, 25/01/2020 - 19:38

Mariolino50, non lo metto in dubbio che a una p.iva sia permesso scaricare le spese (tra le quali giustamente lei scrive i mezzi di trasporto). Mi da fastidio l'affermazione del sig. Cir che si possano scaricare "un mare di spese" quasi a voler giustificare qualsiasi azione repressiva nei nostri confronti, salvo poi scoprire che costui viene addirittura pagato per multarci.

cir

Sab, 25/01/2020 - 20:48

Korgek Sab, 25/01/2020 - 15:27 : cucine di casa che diventano in fattura mobili da ufficio .Abiti Fatturati come tute e grembiuli da lavoro . Colf casalinghe ma assunte in azienda , fatture del ristorante triplicate , vacanze fatturate come trasferte di lavoro in visione di preventivi, manutenzioni casalinghe fatturate a nome azienda, manutenzioni vetture di famiglia ma con targa della vettura aziendale...vogliamo andare avanti ad elencare ??Sai che un dipendente scarica neanche il biglietto del bus ?

bernardo47

Sab, 25/01/2020 - 21:02

CGIA di mestre e' al servizio di quelli sui quali mai fa ricerca sulla loro evasione fiscale e fa solo ricerche sugli altri; e' un giochetto noto oramai; .......e non aggiungo altro. E' ora di smetterla.Ci dica qualcosa degli autonomi e dei professionisti!I 132 miliardi di evasione sono li' sul tavolo:

cir

Sab, 25/01/2020 - 21:33

Korgek Sab, 25/01/2020 - 19:38 e'stato il mio mestiere e dovresti essermene grato .Ho servito la Patria con onore ed abnegazione , ho mai tremato davanti agli evasori e ai furbetti , e pensa che mi avete votato voi . devi scegliere fra la botte e la moglie...

Korgek

Sab, 25/01/2020 - 22:00

@Cir, le mie spese (sono ingegnere e ho lo studio tecnico): software e relativi aggiornamenti, formazione professionale, qualche consulenza da parte di colleghi, cancelleria, cartucce della stampante, viaggi in treno SE e SOLO SE ben documentati dai lavori che faccio (es. biglietto Bolzano-Genova, devo dimostrare che ho una commessa a Genova). Lavorando da casa poi al commercialista posso portare le spese della luce e del cellulare/internet che non sono detraibili ma contribuiscono in una % alle spese. Non ho l'auto (purtroppo o per fortuna). Altro non mi è consentito.

bernardo47

Dom, 26/01/2020 - 11:15

Cgia di Mestre, ci parli dei 132 miliardi di evasione fiscale annua e indichi al paese,dove si annidano, anziché fare ricerche magari su commissione finalizzate a influenzare negativamente la opinione pubblica......ma a favore di ben induvidute categorie, magari proprio tra quelle che più di altre evadono le tasse....

cir

Dom, 26/01/2020 - 11:25

Korgek Sab, 25/01/2020 - 22:00 . ingegnere appiedato, fai nessuna pena.

Venditore

Dom, 26/01/2020 - 11:51

Sig. Cir. Lei, in qualità di dipendente pubblico, ha sempre avuto la certezza dello stipendio, per averlo non ha mai dovuto investire soldi suoi in strumentazioni di lavoro, avrà avuto anche delle gran belle note spese a piè di lista. Lei non sa cosa significhi lavorare senza tutte queste belle certezze. Bravo se ha scovato chi ingannava lo stato con false detrazioni per non pagare le tasse, ma mi creda, lei nella sua vita è stato poco coraggioso e, in quanto statale, le sue tasse gliele abbiamo sempre pagate noi con le nostre. Sia più umile e non pensi di aver fatto chissà cosa, solo perché ha svolto le sue mansioni.