Ecco il documento unico per le auto: a cosa serve e come funziona

Il Carroccio chiede di procrastinare l'obbligo delle nuove procedure telematiche e dell'entrata in vigore del Du: "Dare una boccata di ossigeno a un settore che in questi mesi è già stato fortemente penalizzato"

Entrato in vigore a partire dal 1 giugno 2020, il Documento unico di circolazione e di proprietà (Du) sta già iniziando a creare più di qualche malumore tra gli addetti ai lavori, che chiedono di posticipare la data dell'obbligo di adeguarsi alle nuove direttive.

Con il documento in questione trova una piena applicazione quanto determinato con il Decreto legislativo n.98/2017, nel quale si faceva riferimento alla razionalizzazione "dei processi di gestione, dei dati di circolazione e di proprietà di autoveicoli, motoveicoli e rimorchi, finalizzata al rilascio di un documento unico, ai sensi dell’articolo 8, comma 1, lettera d), della legge 7 agosto 2015, n. 124". In parole povere, dunque, un provvedimento nato con lo scopo, almeno in apparenza, di semplificare la documentazione necessaria alla circolazione dei mezzi su strada.

All'interno del Documento unico, infatti, è prevista l'inclusione del libretto di circolazione, rilasciato dalla Motorizzazione civile, ed il certificato di proprietà del veicolo, emesso invece dal Pubblico registro automobilistico (Pra). Una pratica nuova, questa, che potrebbe portare dei benefici nelle tasche degli automobilisti. Si fa riferimento ad un risparmio di circa 39 euro, dato che non sarà più necessaria l'applicazione di due bolli (32 euro in tutto) e si registrerà una diminuzione delle tariffe previste dal Pra per le operazioni di iscrizione e trascrizione del veicolo.

Cosa comporta invece per gli addetti ai lavori l'adozione del Documento unico da un punto di vista pratico? Certamente l'obbligo, a partire ovviamente dal 1 giugno 2020, di adottare delle nuove procedure telematiche per tutte le operazioni relative alla storia del veicolo, a partire dalle immatricolazioni, fino ad arrivare ai passaggi di proprietà, alle minivolture ed alla radiazione per esportazione o per demolizione.

Ovviamente, l'emissione del Du viene effettuata solo a partire dalla prima operazione effettuata successivamente alla data di entrata in vigore dello stesso. Ciò significa che la vecchia documentazione resta in vigore fino al momento in cui non verranno apportate delle modifiche, con una sostituzione, quindi, progressiva. Dopo il passaggio al Du, tutti i certificati precedenti saranno distrutti, ad eccezione di quelli relativi ai veicoli di interesse storico.

Tutto il caos relativo alle nuove pratiche, visto anche il lungo periodo di inattività degli addetti ai lavori, impreparati a gestire il cambio repentino, sta creando delle reazioni anche in ambito politico. La Lega, ad esempio, ha chiesto ufficialmente con un emendamento al Dl Rilancio di procrastinare la data di entrata in vigore del Du, almeno fino al prossimo 2021.

"Abbiamo raccolto il grido dell'allarme delle associazioni di categoria che, pur avendo condiviso quanto previsto dal dettato normativo, chiedono una sospensione dell'obbligatorietà, partita il primo giugno, per consentire di superare le criticità che oggi impediscono a tutti gli studi di consulenza, già fortemente colpiti a causa dell'emergenza Covid, di poter lavorare per ragioni legate a diversi problemi del sistema", si legge nel comunicato del Carroccio riportato da AdnKronos. "Ci auguriamo che questa piccola richiesta di buon senso possa essere approvata per dare una boccata di ossigeno a un settore che in questi mesi è già stato fortemente penalizzato".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

agosvac

Ven, 05/06/2020 - 13:24

Presumo, come vorrebbe un minimo di intelligenza, che il passato sia passato e che tutto ciò valga per il futuro. Purtroppo ho poche speranze!!!

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Ven, 05/06/2020 - 13:36

Vogliono far partire l'automotive? Allora eliminate le spese di passaggio di proprietà, che a volte è superiore al valore dell'auto. 20 euro bastano ed avanzano.

maurizio-macold

Ven, 05/06/2020 - 13:48

Quando questa proposta la fece il governo Renzi tutta l'opposizione, Lega in testa, fu contraria. Purtroppo in Italia i partiti di opposizione (dx & sx) sanno solo dire NO a qualsiasi proposta governativa.

Ritratto di ex finiano

ex finiano

Ven, 05/06/2020 - 13:48

Speriamo sia realmente significativo. Altrimenti vale la regola della sinistra italiana:""come rendere difficile il facile mediante l'inutile!""

moichiodi

Ven, 05/06/2020 - 14:20

ovviamente nemmeno questo va bene. un provvedimento nato con lo scopo, almeno IN APPARENZA,. perchè in apparenza?

Ritratto di tomari

tomari

Ven, 05/06/2020 - 14:23

@maurizio-macold-Se le proposte governative sono demenziali, ovvio che le si contesti! Per il VAIRUS (alla di meio) hanno fatto DPCM demenziali al quadrato!

silvano.donati@...

Ven, 05/06/2020 - 14:26

Un'altra genialata dei Dem-menti: "come rendere complicato il semplice mediante l'inutile!"

mareblu30

Ven, 05/06/2020 - 14:32

Mentre l'italia muore di fame ,le menti politiche eccelse pensano e "capocchia!"

RolfSteiner

Ven, 05/06/2020 - 14:41

Che una qualsiasi cosa pervenga da sinistra possa far risparmiare i cittadini...mi sembra impossibile.

Antibuonisti

Ven, 05/06/2020 - 15:15

Faccio a meno di leggere la proposta sara' sicuramente svantaggiosa. Per esperienza qualunque cosa venga dalla sinistra e' sicuramente penalizzante per i cittadini onesti.

Santorredisantarosa

Ven, 05/06/2020 - 15:15

NESSUNO PERO' PENSO DI CENSIRE MAGARI CON UN RICERCA ANALITICA DI PERSONAGGI SCONOSCIUTI. MAGARI POVERI O PENSIONATI CON IL MINIMO E SENZA REDDITO CHE RISULTANO PROPRIETARI CON ALMENO 30 MACCHINE, O 3 MACCHINE MACCHINE CHE DESTANO "INTERESSE" PER UNA INDAGINE APPROFONDITA E A TAPPETO, VERO?

Ritratto di ohm

ohm

Ven, 05/06/2020 - 15:36

SI PENSI CHE ADESSO ABBIAMO UN GOVERNO CHE PRATICAMENTE NON INTERPELLA NEANCHE LE OPPOSIZIONI....ANCORA PEGGIO ''DICE AL POPOLO ITALIANO CHE SARANNO DECRETI CONDIvISI''' E POI FA TUTTO DA SOLO....questa si chiama DITTATURA SILENTE !

schiacciarayban

Ven, 05/06/2020 - 15:41

Lo sapete che in molti paesi tra cui gli Stati Uniti si va dal concessionario, si paga e si esce con l'auto senza altri adempimenti e spese? Come si fa per i motorini da 50cc. E noi siamo ancora qui a parlare di DU e documenti vari per circolare. Non bisognava sburocratizzare questo paese? Siamo senza speranze.

Giorgio Mandozzi

Ven, 05/06/2020 - 16:18

Va bene la semplificazione e va bene il "fantastico" risparmio di € 39. Sarei, forse come tutti, interessato a sapere la ragione del costo di € 700 ca. per un'immatricolazione o passaggio di proprietà che in EU si realizza con € 100 ca. e negli USA co zero $. Sull'usato ha un'incidenza vergognosa, un vero furto.

mau55

Ven, 05/06/2020 - 16:23

x maurizio macold...non é che questa norma era inserita tra le leggi del referendum di renzi?normale che il no era per tutto l´insieme

Ritratto di AQUILAVOLSE

AQUILAVOLSE

Ven, 05/06/2020 - 16:38

Ma tu pensa che illuminati temi vengono messi in campo dalla Lega! Bravo Salvini. Io sono mesi che non dormo al pensiero di questo adeguamento che riduce le spese e semplifica di un briciolo le pratiche automobilistiche. E questo governo che non mi aiuta. Se non ci fosse tu, capitano, con i tuoi grandi progetti planetari...

baio57

Ven, 05/06/2020 - 16:50

Devo dar ragione una volta tanto a Macold ,Moichiodi e persino a sciacciaoakley che dice la cosa più giusta. Sono un operatore indiretto del settore da anni e ben venga la semplificazione,qui trattasi solo di automatismi informatici tra le agenzie ed il Pra ,non vedo perchè si debba aspettare fino al 20121. Dovremmo fare come nella mia vicina Suisse ,dove esiste una targa unica che ti porti fino alla fine e che puoi utilizzare su una o più auto possedute,ma questo sarebbe chiedere troppo.

Ritratto di Catone_il_Censore

Catone_il_Censore

Ven, 05/06/2020 - 17:05

Visto gli scandali sulle auto usate "schilometrate", non potrebbero invece legare il documento che vogliono ai reali km effettuati, registrandolo in apposito registro, di modo che noi non si prenda fregature al momento dell'acquisto di un'auto usata? Visto che il mercato dell'usato è tutto una sola?

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Ven, 05/06/2020 - 17:23

FAccio presente che in UK il passaggio di proprietà di un auto da 30Kw a 1000 KW costa sempre meno di una Sterlina. Il costo cioè del francobollo postale e basta compilare un modulo che fa parte dela VC5 la loro carta di circolazione, firma del venditore, firma dell'acquirente e si spedisce il tagliando alla motorizzazione.

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Ven, 05/06/2020 - 17:31

ci mettono le mani per semplificare?ti complicano la vita! solo in italia l'unico paese al mondo dove ci sono due,dicasi due iscrizioni pe ri documenti dell'auto!! abolire il PRA?? seeee le polltrone son oun bene prezioso..da tenere bene strette!! sapete che ci vorrebbe? un ministero de itrasporti!! come doite? esiste gia'?? e chi l'ha visto e/o sentito? per non parlare di quell'ente,con un nome altisonante,che ha storia di 100 anni..che fa per l'automobilista?? dobbiamo ancora scoprirlo!!

snips

Ven, 05/06/2020 - 18:15

Nell'articolo sono state citate leggi del 2015 e del 2017(!) ora a distanza di quasi 4 anni CI SI ACCORGE(SIC) che NULLA è stato fatto a tempo debito di INFORMATICO per iniziare3 dal 1/6/2020 ? Ma chi doveva fare cosa ha fatto? DORMIVA?

Ilsabbatico

Ven, 05/06/2020 - 18:34

Ridicola la frase che si risparmierebbero 39euro, perché di sicuro le agenzie di pratiche automobilistiche aumenteranno le tariffe di 50euro.... Questa è l'Italia che ricordo, poi magari mi sbaglio... Comunque in Portogallo, noi spendiamo 65euro per un passaggio di proprietà tutti incluso, indipendentemente dal valore dalla cilindrata o dalla potenza! ...e il passaggio avviene immediatamente in "conservatoria" o in concessionario. 5 minuti se non c'è nessuno prima di te.

maurizio-macold

Ven, 05/06/2020 - 18:53

Signor MAU55 (16:23), le premetto che considero Renzi un politico pericoloso alla stessa stregua del Salvini, pero' le riforme contenute nel referendum ci sarebbero servite come il pane. Avemmo avuto una PA piu' snella e quindi piu' efficace, meno burocrazia, minori costi della politica, ecc ecc. Peccato, a mio avviso abbiamo perso una grossa occasione per modernizzare il nostro paese.

vocepopolare

Ven, 05/06/2020 - 19:18

i costi del passaggio di proprietà sono un vero e proprio "pizzo" ai danni dell'utente: cifre pazzesche inammissibili per veicoli usati. I concessionari dovrebbero protestare con forza perchè i veri danneggiati, oltre agli utenti,sono loro. In inghilterra il Pas.Pr. si fa spedendo una cartolina al pubblico registro con i nomi e le targhe.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 05/06/2020 - 19:51

@maurizio-macold - se fosse vero quanto dici, allora visto che governate da un anno , come mai non l'avete fatto? I soliti imbroglioni e contaballe? Eh si, siete comunisti, sono le vostre caratteristiche.