Il conto corrente e il metodo 50/20/30: cosa succede

La teoria è stata elaborata dalla docente di economia Elizabeth Warren

Il conto corrente e il metodo 50/20/30: cosa succede

Quando ci si trova a fronteggiare un periodo di forte crisi economica, in genere, la soluzione che viene in mente a chiunque è quella di risparmiare: il primo passo che si compie in questi casi è spesso e volentieri l'eliminazione di ogni tipo di spesa superflua. Nel momento in cui il tema del risparmio inizia a riguardare il proprio conto corrente, le regole da seguire sono in genere più complesse e resta poco spazio per l'improvvisazione.

Uno dei metodi applicabili è quello della "regola del 50/20/30", uno studio specifico elaborato da Elizabeth Warren per venire incontro alle esigenze di quanti si trovino in difficoltà a mantenere vivo il proprio conto corrente a causa delle scarse entrate. La norma di risparmio presentata dalla docente di economia si fonda sull'individuazione di specifiche percentuali in cui suddividere le attività economiche nel conto corrente.

Il 50% delle entrate totali dovrà essere destinato a coprire le spese necessarie e non derogabili, come ad esempio le rate del mutuo, l'affitto, le bollette di luce, gas e acqua, l'acquisto di generi alimentari o di prodotti per l'igiene personale e della casa, il saldo di bollo auto ed assicurazione del mezzo.

La seconda cifra indicata nel metodo Warren, il 20%, sarà invece destinata alla creazione ed alla crescita di un fondo di risparmio, che potrà essere utilizzato in caso di necessità impellenti ed improvvise: si fa riferimento, ad esempio, alla rottura di un elettrodomestico od a un guasto della propria autovettura. Con il denaro risparmiato in un piccolo deposito sarà possibile far fronte a tali spese senza toccare il conto.

Chiude le percentuali proposte dalla docente di economia il 30%, una parte delle entrate mensili che deve essere dedicata alla salute, allo svago ed alla interazione con le altre persone. Per favorire il benessere personale dell'essere umano è necessario staccare dalla routine lavoro-casa, e compiere attività in grado di liberare la mente e rigenerare il corpo. Ecco perché è importante destinare una parte del proprio denaro a tali attività, sia che si tratti di una cena con amici o di trascorrere un week-end fuori casa, sia che si coprano le spese relative all'attività fisica o ad un proprio hobby.

Commenti