Ritenuta sui bonifici esteri. Il Tesoro fa dietrofront

Il ministero dell'Economia: "Gli acconti eventualmente già trattenuti saranno rimessi a disposizione degli interessati dagli stessi intermediari"

Stop alla ritenuta automatica del 20% sui bonifici dall’estero. Dopo le polemiche relative al provvedimento del direttore dell’Agenzia delle Entrate, emanato su richiesta del Ministro dell’Economia, il Tesoro fa dietrofront e informa che "sospende l’operatività della ritenuta del 20% sui redditi derivanti da investimenti esteri e dalle attività estere di natura finanziaria applicata automaticamente dagli intermediari finanziari. Gli acconti eventualmente già trattenuti da intermediari finanziari sulla base della norma in oggetto saranno rimessi a disposizione degli interessati dagli stessi intermediari", si legge nella nota.

"Meglio tardi che mai. Lo stop dell’assoggettamento a ritenuta del 20% dei bonifici esteri in entrata va considerato un successo di chi, come noi, aveva criticato questa misura", ha dichiarato Daniele Capezzone (FI) presidente della Commissione Finanze della Camera. Che poi ha aggiunto: "Il tema che si pone è quello di un fisco che troppo spesso procede in base a presunzioni (e a presunzioni discutibili), con relativa inversione dell’onere della prova, cioè scaricando sul cittadino il compito di dimostrare di essere (o di non essere) in una certa situazione, anche nel rispetto dei (sempre citati ma spesso aggirati) principi dello Statuto del contribuente, sarebbe il caso che tutti i Governi, di ogni segno e colore politico, abbandonassero in futuro questa prassi, e scegliessero di attestarsi sempre su elementi certi e non presunti, in una logica liberale più rispettosa del cittadino-contribuente".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

r_g

Mer, 19/02/2014 - 20:55

COME SI VEDE CHE LA NOSTRA CLASSE E' COSTITUITA DA DILETTANTI ALLO SBARAGLIO.BASTAVA UN POCO DI BUON SENSO PER CAPIRE ERA UNA NORMA ACCHIAPPA SOLDI,PERCIO' AUGURIAMOCI CHE IL DOTT.SACCOMANNI E IL DOTT. BEFERA VADANO AD ACCOMPAGNARE I NIPOTI AI GIARDINI PUBBLICI.

ferna

Mer, 19/02/2014 - 21:01

questo Signore Ministro c'è o ci fa ? a me sembra che c'è..... pazzesco una rimessa dall'estero anche di un lavoratore espatriato o altro caso,rimessa verso la propria famiglia in Italia, correva il rischio di essere assoggettata all'imposta del 20pct, e forse con autodichiarazione forse ripeto forse non sarebbe stata assoggettata. Ma il dubbio rimane.

gamma

Mer, 19/02/2014 - 21:05

Ma se i media non se ne fossero accorti, loro zitti zitti avrebbero intascato. Ormai noi italiani dobbiamo guardarci dalle loro imboscate. Ora ne hanno pensata un altra: Coloro che hanno installato un impianto fotovoltaico superiore ai 3 Kilowatt sul tetto di casa dovranno pagare l'IMU maggiorata come se l'immobile avesse una stanza in più. Alla faccia di tutte le belle parole sulle energie alternative, sul bene che l'ambiente ne trarrebbe, e via di questo passo. Ladri, questo sono e niente più.

Roberto Benso

Mer, 19/02/2014 - 21:26

Un nome, un marchio, una garanzia (o una vecchia zia, scegliete voi)

visanigi

Mer, 19/02/2014 - 22:21

Mi sembra che l'imbecillità dei nostri "governanti" non abbia limiti.La nota del tesoreo: è eliminata la ritenuta del 20% sui "REDDITI" derivanti .... Ma quali redditi!, la ritenuta doveva essere applicata su TUTTE le somme provenienti dall'estero. Questi emuli della Sig.ra Fornero ... speriamo vadano a casa. GV

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Mer, 19/02/2014 - 22:40

Toglietecelo dalle balle questo ministro da operetta.

cangurino

Mer, 19/02/2014 - 22:45

l'ennesima figuraccia di un governo e di un parlamento che non sanno più dove raccattare soldi, infischiandosene dei danni e degli oneri in tempo e denaro che arrecano ai cittadini. IVA 22%, mini imu, bonifici 20% esteri, una sequela di provvedimenti da quarto mondo, con outlook negativo :(

Roberto Casnati

Mer, 19/02/2014 - 23:21

Ma al tesoro chi c'è? Un pazzo oppure un imbecille?

Cesare46

Mer, 19/02/2014 - 23:54

Ecco l'ennesiama retromarcia coglionesca del ministro saccodanni, oltre alla scoperta degli ultimi giorni che disse "se aumentiamo il vilcolo del 3% il debito aumenterebbe"......grande scoperta, ma non si vergogna per tali affermazioni, questo è un boss di bankitalia......immaginiamo gli altri ?