Tip sale a bordo dei megayacht Azimut-Benetti

Tamburi Investiment Partners al 12% nel gruppo di Avigliana. Sottoscritto un aumento di capitale di oltre 30 milioni di euro. Paolo Vitelli: “Felici di questa scelta in un momento di grandi prospettive per il nostro gruppo in costante crescita”

Tip sale a bordo dei megayacht Azimut-Benetti

Il gruppo Azimut-Benetti, tra i leader mondiali nella costruzione di yacht di lusso, chiude l’anno nautico 2014- 2015 con un valore della produzione a circa 650 milioni, in crescita del 10%. Un risultato eccellente, al di là delle aspettative. E si appresta a sbarcare a Cannes (8-13 settembre) per il primo appuntamento della nuova stagione con un colpo da manuale: Tamburi Investment Partners (Tip), infatti, sale a bordo degli yacht della famiglia Vitelli con due importanti operazioni perfezionate oggi, rafforzando i progetti di sviluppo strategico con l’ingresso nel suo capitale del nuovo socio (12%). Azimut-Benetti e Tip hanno acquistato, con quote paritetiche, tutte le azioni del gruppo di Avigliana detenute da Mittel, socio con il 6,2%. La merchant bank di Tamburi, infine, ha sottoscritto un aumento di capitale, già deliberato dall’assemblea della società, per 30 milioni di euro. Giovanni Tamburi entrerà nel consiglio di amministrazione. L’aumento di capitale, si legge in una nota, ha lo scopo «di rafforzare ulteriormente le potenzialità finanziarie del gruppo per poter effettuare ulteriori investimenti, sviluppare nuovi prodotti e partecipare attivamente a operazioni e alleanze che potranno presentarsi in futuro nella nautica di alta gamma». Per la cronaca ricordiamo che Azimut-Benetti opera in 6 insediamenti produttivi e in 11 cantieri navali con circa 2.179 addetti. Il gruppo, che comprende anche il broker nautico Fraser Yacht, può contare su 138 dealer dislocati in 70 Paesi. Il valore annuo della produzione ammonta a oltre 650 milioni di euro con una crescita importante che supera il 10%.

Senza indebitamenti, con notevoli disponibilità finanziarie e con l’ingresso di Tip, il gruppo potrà rafforzare ulteriormente le proprie posizioni e acquisire nuove quote di mercato a livello internazionale. Tip, da canto suo, è già azionista di partecipazioni di rilievo nei gruppi Amplifon, Be, Bolzoni, Eataly, Hugo Boss, iGuzzini, Interpump, Moncler, Noemalife, Prysmian e Roche Bobois. “Abbiamo scelto un partner tra i più qualificati in Italia - dice Paolo Vitelli – e siamo felici di questa scelta, soprattutto in un momento in cui l’azienda guarda a un futuro di grandi prospettive. Nonostante la crisi, infatti, il valore della produzione è in crescita del 10%, come del resto lo sono le quote di mercato. Posso solo aggiungere che un amico di vecchia data come Giovanni Tamburi, socio in tante aziende di qualità e molto bravo a difendere il made in Italy in tutto il mondo, potrà solo dare nuovi stimoli all’azienda. Ci siamo attrezzati per affrontare un ciclo che vedo molto positivo”. “Siamo in chiusura dell’anno nautico - interviene Giovanna Vittelli – e quindi non abbiamo ancora i dati definitivi. Ma posso dire che si tratta di un esercizio eccellente, al di là delle aspettative. Se poi consideriamo che un mercato maturo come l’Europa sta dando segnali di ripresa, ci troviamo di fronte a uno scenario che ci consente di affrontare le sfide del prossimo anno partendo da una situazione solida.

Del resto la nostra politica di investimenti su nuovi prodotti ha pagato. E l’iniezione di capitali da parte del nuovo socio non fa che aprire nuove possibilità, innanzitutto di rafforzamento del nostro core business alla luce delle ricerche tecnologiche che abbiamo in corso. Consentendoci di guardare a nuove opportunità. Non esclusa qualche acquisizione, anche se oggi non è questa la nostra priorità”. “Lo stimolo che ci ha fatto portare avanti questa operazione – è il commento di Giovanni Tamburi – è lo speciale rapporto personale con Paolo Vitelli instaurato molti anni fa. Mi ha colpito la sua capacità di aggredire la crisi in un settore molto complicato e di uscirne addirittura rafforzato e in crescita. Mi è piaciuta questa impostazione industriale sana e solida. Ovviamente sto parlando di un’eccellenza italiana. E il mio gruppo di eccellenze ne ha più di una. Credo che Tip sia un partner che può consentire agli imprenditori coraggiosi di sviluppare progetti industriali di un certo livello”. Il Gruppo Azimut Benetti è il primo gruppo italiano del settore, ma soprattutto uno dei più importanti costruttori del mondo. Basti pensare che negli ultimi 16 anni, per ben 15 volte ha occupato il primo posto della classifica del Global Order Book, la graduatoria che identifica i più rilevanti produttori dell’industria nautica globale ed è pertanto da tempo considerato leader mondiale nella costruzione di yacht oltre i 24 metri.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti