Vodafone torna all'utile e in Italia aumentano i clienti

Semestre positivo per il gruppo. Nel Belpaese crescono banda larga e low cost, ma il Covid pesa sui ricavi

Semestre oltre le attese per Vodafone che ieri è salita in Borsa a Londra del 6,9%. Nella prima parte dell'anno l'utile è stato di 1,5 miliardi rispetto alla perdita di 1,89 dell'anno precedente, causa svalutazioni. Buono anche il semestre in Italia dove per la società, guidata nel nostro paese da Aldo Bisio, sono aumentati i clienti del fisso e sono stabili quelli della telefonia mobile; inoltre l'operatore mobile low cost ho. ha totalizzato 2,2 milioni di clienti.

A rovinare la festa la multa inflitta dal Garante della privacy, per oltre 12 milioni, per aver trattato in modo illecito i dati personali di milioni di utenti a fini di telemarketing. Insomma le telefonate, troppo frequenti e «aggressive» per spingere telefonia e internet. Una pratica moto diffusa, per la quale sono già state sanzionate anche Tim e WindTre, per la quale arrivano sempre più proteste da parte dei consumatori.

Quanto ai conti il semestre in Italia si è chiuso con ricavi in calo del 7,2% a 2,2 miliardi flessione dovuta alla mancanza di ricavi da roaming causata dall'impatto della pandemia sui flussi di visitatori stranieri e dalla comunque incessante competizione nel segmento mobile. In crescita del 4,4% i ricavi da servizi per i servizi di rete fissa, a 611 milioni, mentre i clienti in banda larga raggiungono quota tre milioni con un incremento di 4,2 per cento.

Tra le iniziative l'estensione della rete Fwa nelle zone dove non è presente la banda ultralarga con il raggiungimento di oltre 3mila comuni. Poi c'è l'intesa con PostePay che ora, per il suo operatore mobile virtuale, il maggiore in Italia con 6 milioni di clienti ha scelto la rete Vodafone sostituendola a quella di Wind, rafforzando così la collaborazione avviata con il lancio di PosteMobile Casa per l'abbonamento alla rete fissa.

«I risultati - ha detto l'ad Nick Read - evidenziano una maggiore fiducia nelle previsioni per l'intero anno. Stiamo registrando una buona performance nel primo semestre. I risultati dimostrano il successo delle nostre priorità strategiche, vale a dire aumentare la fedeltà dei clienti, la crescita degli abbonati nella banda larga fissa e l' ottenimento di significativi risparmi sui costi grazie alla condivisione per la realizzazione delle nuove reti il 5G». In pratica l'operazione effettuata con il concorrente di sempre, Tim con la condivisione della rete 5G tramite Inwit. Un'operazione che ha portato benefici ad entrambe le società. Nello scorso giugno Vodafone ha presentato anche un'altra importante iniziativa, Vantage Towers per gestire l'infrastruttura delle sue torri in 9 mercati dove è presente. La società dispone di circa 68mila antenne. In Italia Vantage Towers, che dovrebbe essere quotata a Francoforte nel 2021, detiene la partecipazione del 33% in Inwit.

Intanto Riccardo Pugnalin, proveniente da Sky, diventa direttore external affairs.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

cgf

Mar, 17/11/2020 - 12:23

mah, oserei dire che grazie alle rimodulazioni…