Politica

Ora Efe Bal sfida Salvini: "Candidami alle comunali"

La trans più famosa d'Italia scrive sul suo Facebook e invita Matteo Salvini a candidarla alle prossime amministrative a Milano. Intanto il segretario della Lega Nord dichiara in diretta tv di volerla nel suo partito

Efe Bal nella sua casa di appuntamenti
Efe Bal nella sua casa di appuntamenti

"CARO MATTEO SALVINI...CANDIDAMI PER ELEZIONI COMUNALI 2016...SONO SANA ... MAI AVUTO PROBLEMI CON LA GIUSTIZIA E SOPRATUTTO TVB" (da Facebook di Efe Bal)

Di prima mattina Efe Bal scrive questo post sulla sua pagina Facebook, inserendo foto con analisi e certificati che attestano il suo ottimo stato di salute e quello di cittadino incensurato.
Perché in fondo Efe Bal, con Matteo Salvini non ha mai litigato, sostenendo di stimarlo da sempre e di votare Lega.

Il post nasce da alcune dichiarazioni che l'onorevole Matteo Salvini ha rilasciato a Openspace, il nuovo programma condotto dalla iena Nadia Toffa, che in diretta non ha esitato a mostrargli una foto di Efebal, trattando il tema della prostituzione.

"Efebal ci ha dato una mano a raccogliere le firme per la nostra battaglia per regolamentare la prostituzione" afferma convinto Salvini. Poi viene incalzato dalla Toffa che dice" Efe ha detto: Salvini lo stimo addirittura lo desidero".

Salvini sta alla battuta e sorride: "De gustibus, io fossi in un altro non mi desidererei". "Poi però - continua la conduttrice - avete litigato".

Salvini non esita e risponde secco:"Non con me". Tre parole che rincuorano Efebal, che naturalmente sta seguendo la trasmissione, e che la spingono a scrivere il suo post, fiduciosa che Salvini possa continuare a credere nella loro amicizia.

Poi Salvini ribadisce il suo pensiero sull'identità sessuale che ciascuno sceglie: " Seriamente, io lavoro con migliaia di persone e non gli chiedo, non mi interessa, se sono trans, omosessuali o eterosessuali, ognuno nella sua vita privata fa quello che vuole, metto però dei paletti. Quando ad esempio, settimana scorsa, e' uscita la polemica di quella scuola a Udine dove c'era il professore che entrava in classe essendo uomo, ma vestendosi da donna, secondo me quello significa superare il limite. "Perché - continua Salvini - se sei uomo sei uomo, se sei donna sei donna, non puoi essere uomo vestito da donna e con il rossetto. Io mio figlio in quella classe non lo metto!." Poi arriva dritta la domanda cruciale: "Però Efebal la prende nel suo partito?" E Salvini, con tanto di applausi in studio conclude "Perché ha deciso che cosa essere da grande. Tutto qua. La prostituta? e va bene, e' un lavoro".

Chissà se e cosa risponderà Salvini alla proposta di Efe Bal. Staremo a vedere. Intanto l'amicizia continua ed Efe sarà presente Domenica 8 Novembre a Bologna alla manifestazione nazionale organizzata dalla Lega Nord, per sostenere Matteo Salvini.

Commenti