Il detective che accusa Pistorius è accusato di 7 tentati omicidi L'atleta in cella senza letto

L’ufficiale di polizia Hilton Botha, principale accusatore di Pistorius, è stato rimosso dall'incarico. Vacillano le prove dell'accusa

Mentre Oscar Pistorius è costretto a dormire sul pavimento perché nella cella in cui è detenuto alla stazione di polizia di Brooklyn a Pretoria non ci sono letti, emergono nuovi dettagli sul processo a suo carico. Infatti, le prove a carico dell'atleta vacillano e l’ufficiale di polizia Hilton Botha, il principale accusatore di Pistorius, sarebbe stato rimosso dall'incarico.

Motivo? Tre anni fa è stato accusato di sette tentativi di omicidio per aver sparato contro un taxi, con persone a bordo, con l’intenzione di fermarlo. Botha e altri due funzionari di polizia furono arrestati e dovranno comparire in tribunale a maggio. Al momento degli spari i tre erano in stato di ebbrezza e alla guida di un auto della polizia. La polizia sudafricana ha precisato che il capo degli inquirenti è stato sostituito.

Inoltre, cominciano a emergere dubbi sulle prove contro Pistorius. Il funzionario Botha ha commesso un errore nella sua testimonianza in tribunale quando ha individuato la sostanza trovata in camera da letto dell’atleta come testosterone. Infatti, il portavoce del procuratore nazionale ha ammesso che è troppo presto per identificare la sostanza, ancora in fase di test di laboratorio. "Fino a che non saranno completate le analisi non è certo al momento che si tratti di un farmaco illegale".

Botha è l’ufficiale di polizia che per primo accorse nell’abitazione di Pistorius quella notte e vi trovò Reeva morta. È lui che nell’udienza di ieri ha parlato del rischio di una fuga dell’atleta e ha chiesto che resti in carcere. Intanto, Nike ha annunciato di aver sospeso il suo contratto con Oscar Pistorius: "Crediamo che abbia diritto a un processo equo e continueremo a monitorare la situazione da vicino", è scritto sul sito del marchio.

Commenti
Ritratto di gianniverde

gianniverde

Gio, 21/02/2013 - 10:14

Non capisco,ma se lo stesso pistorius ha ammesso di averle sparato,se i vicini hanno testimoniato delle parole grosse intorno alle 2 di notte,questo poliziotto è arrivato dopo il delitto,cosa importa se ha un processo a suo carico.Caso mai in merito alle fiale mi sembra giusto parlarne dopo gli esami.Ma nella dinamica del delitto non cambia nulla.

Ritratto di Manieri

Manieri

Gio, 21/02/2013 - 10:39

Un mostro sacro dei sinistri-liberal ammazza qualcuno? Consigli: 1) Se lo avete visto sparare non dite nulla, vi possono accusare di falsa testimonianza. 2) Se siete un poliziotto non lo arrestate, scaveranno nel vostro passato per trovare qualcosa di illecito. 3)Se siete un giornalista non scrivete nulla contro di lui, vi beccherete una condanna per diffamazione.

Holmert

Gio, 21/02/2013 - 11:24

Resta il fatto che l'ha accoppata. E non si capisce come mai ,pur sentendola gridare,continuava a sparare all'impazzata. Certo,se una si chiude in bagno e sa di essere stata scambiata per un ladro,si mette a gridare e mentre gridava lui l'avrebbe riconosciuta.Invece ha sparato all'impazzata.Se le cose stanno così,come ce le hanno raccontate,non vedo dove possa andare a parare la difesa. Pistorius deve solo dire la verità e non raccontare cavolate. E poi anche se fosse stato un intruso,piglia e spara al minimo rumore? Che cos'è casa sua ,Fort Xnox?

Ritratto di gianni1950

gianni1950

Gio, 21/02/2013 - 11:39

anche la giustizia in quel luogo comincia a vacillare. Se siete certi ch equella persona ha commesso quel delitto contro quell'amgelo. mettetelo alla forca, se non avete prove o certezze assolute, mettetelo con grossa causzione agli arresto domiciliari con l'anello elettronico, non fuggira, ma non lasciatelo per terra cone un cane randagio. -Se colpevole non solo ergastolo ma morte anche per lui sarebbe una liberazione..

emilio canuto

Gio, 21/02/2013 - 12:03

Manieri = giusto. Mi viene in mente il VIGILE CELLETTI (di Sordi)quando si mise contrio i potenti gli scovarono anche la sorella puttana!! Avrebbe dovuto prima prendere la tesssera del PCI.

Ritratto di massacrato

massacrato

Gio, 21/02/2013 - 12:05

Che sul posto sia arrivato prima il diavolo o un santo, purtroppo la sostanza dei fatti non cambia...

cloroalclero

Gio, 21/02/2013 - 13:27

berlusconi smaschera Hilton Botha..

BAF

Gio, 21/02/2013 - 14:29

E' una consolazione, tutto il mondo è paese,la polizia e la giustizia sudafricana prima additate come modello di efficienza ora comincia a rivelarsi come tutte le altre,e come quella italiana gli avvocati (che come ebbe a dire in un film western John Wayne andrebbero impiccati come i ladri di cavalli)troveranno 1000 cavilli sul come sul quando e così via, cosa c'entri poi se il poliziotto ha un procedimento a suo carico non lo capisco è arrivato sul posto per una segnalazione dei vicini che hanno sentito degli sparie la ragazza era già morta e le scenette del pianto in aula di Pistorius fanno parte della recita standard in questi casi. Al di là dei possibili steroidi o sostanze proibite trovate,lui l'ha ammazzata, forse in uno scatto d'ira che sembra la sua consueitudine e rischia l'ergastolo che non essendo in Italia se condannato se lo farà tutto,Amen

MMARTILA

Gio, 21/02/2013 - 15:52

E che c'entra? Assassino era e tale rimarrà a vita. Ma perché difendete gli infami come questo? Non ha il letto? Dorma appeso per il collo, così fa un favore al mondo intero. Infame vigliacco.

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Gio, 21/02/2013 - 16:04

povero Pistorius lasciatelo in pace ha soltanto ucciso una giovane donna !!!!

tiptap

Gio, 21/02/2013 - 17:01

Cosa si stanno inventando adesso per nascondere la verità e salvare il loro amico criminale? Se invece di Pistorius fosse stato Pinco Pallino l'avrebbero già condannato all'ergastolo...

Manuela1

Gio, 21/02/2013 - 17:06

Ma come mai questa difesa di Pistorius?

Giunone

Gio, 21/02/2013 - 17:46

Questa vicenda che al inizio sembrava più cristallina del acqua pura circa la presunta colpabilità del Pistolus adesso rischia di convertirse nel "Giudizio O.J.Simpson" versione South Africa.

Malo

Gio, 21/02/2013 - 18:37

Certo sarà come in America, quando il colpevole (anche al di là di ogni dubbio) è una persona famosa e danarosa si mobilitano legioni di avvocati, si spacca il capello in quattro, si divaga su precedenti presuntissime responsabilità degli inquirenti, si invocano cavilli e codicilli, col risultato di imbrogliare la giuria e salvare il reo (pur colpevolissimo). Il cui unico effetto collaterale sarà quello di vedere prosciugato il pur pingue, pinguissimo conto in Banca. Pistorius sarà libero. ma sarà costretto a rimettersi a correre per pagarsi i debiti stratosferici con gli avvocati. O dovrà mettersi ad organizzare rapine, come fece OJ Simpson, ma le gambe.....

squasisquasis

Gio, 21/02/2013 - 20:58

Pistorius, a,parte il fatto che nello sport ha dimostrato di essere un bel nessuno, sei il tipico rappresentate di un paese da operetta, ipocrita razzista e tra l'altro brutto. Il tuo posto e' la galera,inutile che fai tanta cagnara.....hai voluto la bellona e non hai resistito all'umiliazione delle corna. Quelle almeno erano originali....hi hi hi

citt

Gio, 21/02/2013 - 22:35

l'importante non è' essere colpevoli o innocenti; bisogna avere un grande avvocato(il caso jucker insegna)