Esplode treno con sostanze tossiche: 2 morti in Belgio

Bruxelles Paura in Belgio per un treno che trasportava sostanze tossiche deragliato ed esploso, liberando fumi che hanno ucciso due persone. Anche 14 feriti nel disastro avvenuto vicino Gand, nel nord-ovest del Paese. Il deragliamento del treno che trasportava liquidi infiammabili ha provocato un'esplosione spettacolare con fiamme altissime che si sono propagate per diverse centinaia di metri, mentre le sostanze tossiche si sono riversate in parte nei canali di scolo, raggiungendo i centri abitati e creando delle mini-nubi tossiche. L'incidente è avvenuto verso le due di notte. Sei dei tredici vagoni del convoglio sono usciti dai binari e tre sono esplosi. I vagoni trasportavano acrilonitrile, un prodotto chimico liquido infiammabile. Il gas che rilascia è molto simile al cianuro, per questo le autorità hanno immediatamente messo in atto un piano per le catastrofi e hanno allontanato 300 persone e creato un perimetro di sicurezza di 500 metri. A tutti gli abitanti è stato chiesto di restare in casa con finestre e porte chiuse. Per non generare vapore nocivo, i pompieri non hanno spento le fiamme ma hanno lasciato che l'incendio esaurisse le sostanze, inquinando l'aria ma con minor rischio per l'uomo.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.