La Fondazione Micol Fontana premia gli stilisti in erba

Il 22 maggio, in Campidoglio, i migliori allievi del Seminario di moda 2011-2012 riceveranno i riconoscimenti. Ed uno vincerà uno stage nella maison Sarli

Lo storico marchio delle Sorelle Fontana tiene vivo il ricordo della maison di Piazza di Spagna creata da Zoe, Micol e Giovanna nei primi del Novecento, anche formando gli stilisti del futuro.
Il prossimo 22 maggio, infatti, verranno premiati in Campidoglio gli allievi che si sono particolarmente distinti nel Seminario di moda dell'anno accademico 2011-2012.
Sarà Micol Fontana, unica delle sorelle ancora in vita, a consegnare agli stilisti in erba targhe e diplomi di merito, nel corso di una cerimonia nella Sala Pietro da Cortona dei Musei Capitolini.
Ci sarà anche l'assessore alla Comunicazione e Promozione di Roma Capitale, Rosella Sensi, alla manifestazione che porterà in Campidoglio tutti gli studenti che hanno partecipato al seminario e ai quali sarà rilasciato l' attestato di frequenza.
Quest'anno, in ricordo del grande maestro Fausto Sarli, che era tanto amico di Zoe, Micol e Giovanna Fontana e faceva parte della Commissione scientifica della Fondazione, Carlo Alberto Terranova offrirà uno stage presso la famosa maison di alta moda Sarli di Roma all'allievo che ha avuto il miglior risultato tecnico-creativo.
Giunto alla decima edizione, il progetto è nato dalla Convenzione tra Roma Capitale e la «Fondazione Micol Fontana» ed è riservato a studenti degli istituti di istruzione superiore statale ad indirizzo moda di Roma, cioè: "Armando Diaz'', "Giovanni Falcone", "Europa- Virginia Woolf".
Non si tratta di un seminario puramente accademico, ma soprattutto di una «full imersion» nel mondo delle creazioni delle Sorelle Fontana, da cui trarre ispirazione.
Nella sede romana della Fondazione, a via San Sebastianello dove si trovava il famoso atelier, si conserva infatti l'archivio storico del marchio, grande testimonianza di alto artigianato.
E proprio partendo da input derivati dall'osservazione di queste opere sartoriale il progetto vuole avvicinare i giovani in modo tangibile ed operativo al processo progettuale-creativo.
Per i ragazzi che studiano moda è una meravigliosa opportunità poter vedere, analizzare e toccare gli abiti delle Sorelle Fontana , indossati da personaggi che hanno fatto sognare intere generazioni come Ava Gardner, Liz Taylor, Audrey Hepburn, Grace di Monaco, Soraya, Maria Gabriella di Savoia, Jacqueline Kennedy eUrsula Andress.
La Fondazione custodisce nel suo archivio l'importante collezione di creazioni di alta moda realizzate tra gli Anni '40 e '90 e si possono consultare più di duemila figurini, un Fondo fotografico di pose di modelli, modelle, eventi, attrici e personalità.
Il capo più prezioso e conosciuto è il vestito da sposa creato nel 1949 per il matrimonio a Roma tra Linda Christian e il famoso attore di Hollywood Tyrone Power.
Fu un evento che all'epoca ebbe straordinaria risonanza mediatica e contribuì all'affermazione dello stile delle Sorelle Fontana e quindi del made in Italy nel mondo. Fu così, in particolare, che Hollywood si innamorò dell'eleganza proposta da Zoe, Micol e Giovanna.
Gli studenti hanno il privilegio di seguire le lezioni in un'atmosfera ricca di stimoli e durante il seminario si dedicano alla creazione di bozzetti e completano lo studio del figurino, sperimentando soluzioni modellistiche e «toccando con mano» i numerosi e diversi campioni di tessuti messi a loro disposizione.
L'itinerario formativo si conclude con la presentazione, da parte di ciascun allievo, di progetti di abiti che vengono sottoposti alla valutazione di un'apposita Commissione. E i migliori salgono in Campidoglio.

Commenti

Grazie per il tuo commento