Francia: Mitterrand vuole in sala da pranzo un campanello, ed è polemica

Un campanello per ordinare bevande e stuzzichini senza muoversi dalla scrivania: a questo desiderio un po' fastoso e giudicato fuori luogo in tempi di crisi

Un campanello per ordinare bevande e stuzzichini senza muoversi dalla scrivania: a questo desiderio un pò fastoso e giudicato fuori luogo in tempi di crisi, Frederic Mitterrand, ministro della Cultura francese, avrebbe rinunciato dopo le proteste del personale di servizio. Secondo la rivista Paris Match, Mitterrand avrebbe spiegato che l'obiettivo era di evitare di alzarsi in presenza di invitati. Il ministero ha precisato oggi che il campanello è stato in realtà montato su richiesta del ministro ma «soltanto in sala da pranzo per essere in grado di comunicare rapidamente con la cucina». Frederic Mitterrand, ex direttore dell'Accademia di Francia di Villa Medici, a Roma, utilizza dunque il suo campanellino in sala da pranzo «se ne ha bisogno e per accelerare, se lo desidera, il servizio». Il ministero aggiunge che nessun dipendente si è lamentato, anche perchè il campanello sarebbe stato montato in modo particolarmente «discreto». «Sotto il tavolo» e non - orrore - sotto la tovaglia, dove sarebbe stato ben visibile: «mica siamo nel Medio Evo», spiegano alla Cultura.