«ANIMALI DI PERIFERIA»Banda XXII Ottobre in un libro la storia inedita

Le origini del terrorismo a partire dalla storia della banda XXII Ottobre che per la prima volta viene raccontata dagli stessi protagonisti con interviste esclusive a Mario Rossi e agli altri «animali di periferia», come loro stessi si definiscono.
E «Animali di periferia» è il titolo dell'ultimo libro di Donatella Alfonso, giornalista del quotidiano «la Repubblica» che uscirà in settimana con la prefazione di Nando Dalla Chiesa. L'autrice, afferma Dalla Chiesa nel suo saggio introduttivo, «realizza il suo progetto di resistuzione della memoria con oggettività cristallina e misura della storia». Una storia, quella narrata nel libro, che dopo l'attentato del 7 maggio all'amministratore delegato di Ansaldo Nucleare, Roberto Adinolfi, gambizzato a Genova, pur senza parallelilsmi, torna di grande attualità.
Tutto comincia nel 1970, la bomba di piazza Fontana, il timore di un colpo di Stato e dell'instaurazione di un regime neofascista spingono un piccolo gruppo di giovani sottoproletari e qualche ex partigiano all'azione concreta. Pensano a una nuova Resistenza: sono solo gli esordi della banda XXII Ottobre.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti