Le gomme non sono tutte uguali, con Pilot Sport 3 per fermarsi ci vogliono 3 metri in meno

Non una magia ma il risultato di oltre 50mila ore di test di simulazione 3D al computer con i sistemi provenienti direttamente dall'industria aeronautica e aerospaziale, per poi verificare con oltre 100mila km di test su strada<br />

Lo pneumatico, generalmente detto copertone o gomma, è l'elemento che viene montato sulle ruote e permette l'aderenza del veicolo sulla strada. Questa è la definizione che si può trovare on line sull’enciclopedia libera Wikipedia. Indubbiamente corretta ma andrebbe aggiunto: gli pneumatici sono tutti diversi tra loro. Non la pensano così la maggior parte degli automobilisti i quali erroneamente credono che una gomma valga l’altra. Non è davvero così. Prendiamo ad esempio l’ultimo novità del mecato, Michelin Pilot Sport 3. Per fare la sua conoscenza centinaia di giornalisti europei sono stati radunati ad Almeria in Spagna, in Andalusia dove al Cema (Centro di ricerca e sviluppo Michelin hanno potuto testarlo in lungo e in largo su cento chilometri di piste. Non test all’acqua di rose ma confronti, comparative attente con i competitors con garanzia d’imparzialità. Tutto è opinabile ma sui numeri non si discute: Pilot Sport 3 su asfalto bagano viaggiano a 80 chilometri orari garantisce spazi di frenata inferiori di 3 metri rispetto alla media dei concorrenti. A dirlo non è Michelin, si tratta di un dato misurato dall’ente indipendente TÜV. Come san Tommaso i giornalisti europei telemetri alla mano hanno verificato sul campo quanto detto dal TÜV: tutto vero. Se non dovesse bastare il nuovo Pilot Sport ha una durata chilometrica superiore del 10% e un progresso in termini di resistenza al rotolamento dell’1% che si tramuta in un riduzione di 2 g/km di CO2 in emissioni e 0,1 litri/100 km in consumi. Non una magia ma il risultato di oltre 50mila ore di test di simulazione 3D al computer con i sistemi provenienti direttamente dall'industria aeronautica e aerospaziale, per poi verificare con oltre 100mila km di test su strada. L’erede del famoso Pilot Sport 2 che in sei anni di vendite ha raggiunto oltre 200 omologazioni, tra le quali spicca quella per per la Bugatti Veyron, l’automobile più veloce al mondo con 407 km/h, 1001 cavalli, è già disponibile con larghezza da 195 a 285, fianco da 55 a 35 per cerchi da 16 a 19 pollici, codici di velocità da V a Y e indici di carico da 84 a 101. Già incamerate le omologazioni per vetture del calibro di Mercedes E63 AMG. Lo pneumatico Michelin Pilot Sport 3 si rivolge a numerose categorie di veicoli. Potrà così equipaggiare le versioni sportive delle utilitarie, delle compatte e anche delle grandi berline potenti. Equipaggerà anche i veicoli piccoli ma decisamente sportivi come le roadster o le coupé. Insomma l’esperienza Michelin accumulata nelle 18 vittorie alla 24 Ore di Le Mans, 12 delle quali consecutive, è arrivata con Pilot Sport 3 sulle strade di tutti i giorni.
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.