Gran Bretagna, cani e gatti finiscono sui francobolli

Sette cani e tre gatti «animano» gli annulli filatelici della nuova serie, stampata in occasione dei 150 anni del «Battersea Dogs & Cats Home» di Londra, il rifugio per animali domestici abbandonati più importante del Paese

Non sorridono, ma hanno il musetto contento e si lasciano andare a lunghe e sonore fusa. Sono le dieci nuove star dei francobolli - sette cani e tre gatti - della nuova serie, stampata in occasione dei 150 anni del «Battersea Dogs & Cats Home» di Londra, il rifugio per animali domestici abbandonati più importante del Paese. I francobolli si possono acquistare in qualsiasi ufficio postale. Soltanto l'anno scorso il rifugio aveva in carico oltre 12 mila bestioline. «Da l 1860 ci prendiamo cura di questi animali - ha detto Howard Bridges, amministratore delegato del Battersea Dogs & Cats Home» - vogliamo farlo nel modo più creativo possibile». Non è la prima volta che si cimentano in operazioni commerciali originali. È sempre del «Battersea Home» un'applicazione per iPhone con i loro animali come protagonisti. Sono appena usciti e i francobolli vanno già a ruba. Sul gruppo omonimo di Facebook c'è già chi si prenota per accaparrarsi la serie con il gatto Button o il cane Boris. «Sono stupendi - si legge sul post di Anne - li voglio tutti per la mia collezione».

Commenti