La Grecia dai colori più vivi dove il lusso si tinge di verde

La Grecia dai colori più vivi dove il lusso si tinge di verde

Peccato che gli antichi Greci non conoscessero, così come sostengono molti studiosi, i colori nel modo nel quale noi li intendiamo. Omero ne nomina solo 4 in tutta l'Iliade e l'Odissea e Aristotele identificò 7 livelli di colore che erano più che altro gradi di luminosità e andavano dal bianco al nero. In pratica duemila anni fa non avevano ancora parlato abbastanza dei colori del mondo per arrivare a dar loro un nome comune e cromatico.
Peccato, perché esistono luoghi più di altri dove i colori ti entrano nell'anima e li porti dentro, come la Grecia appunto e in particolare la Messinia, antica regione del Pelopponeso sud-occidentale. Un territorio ricco di storia e con un paesaggio incantevole e variegato. Rigogliose colline verdeggianti si alternano ad alture rocciose per poi lasciare spazio a lunghe spiagge sabbiose dalle acque cristalline e invitanti calette naturali. Un caldo bagno verde smeraldo per gli occhi, poi oro ed infine blu. Colori che tornano nelle mille sfumature in ogni dove. Il capoluogo della Messenia è la vivace cittadina di Kalamata, famosa per la produzione delle omonime olive, la cui bontà vale da sola la pena del viaggio. 4.500 anni di storia vi hanno lasciato numerose testimonianze, palazzi e tombe della civiltà micenea, templi classici, chiese bizantine e castelli medievali, ma soprattutto questa regione ancora sconosciuta al turismo di massa, rivela il volto della Grecia autentica. Come Pylos, ad esempio, uno dei porti naturali più belli del Paese con porticati ottocenteschi, posizionata alle porte di un'immensa baia, in cui nel 1827 si combatté quella che passò alla storia come la battaglia di Navarino, episodio decisivo per la guerra d'indipendenza greca.
Questo il punto per tuffarsi nella Grecia profonda, nella terra Omerica e Micenea. Alcuni chilometri a nord della moderna Pylos sorge il palazzo di Nestore, una tra le regge micenee meglio conservate. Si potrà scegliere quindi tra il dirigersi verso il Mani di Messinia oppure visitare i centri più importanti della dominazione veneziana come Koroni o Methoni. Ma è chiaro che Grecia significa soprattutto mare e la regione di Messinia, da questo punto di vista non si fa mancare nulla. Impossibile perdere Voidokilia, spiaggia immensa e dorata, quasi una laguna chiusa da pareti di roccia, alle cui spalle si apre un lago popolato da aironi o Chrissi Alti nella laguna di Gialova. In questo meraviglioso scenario sorge Navarino Dunes, prima fase di Costa Navarino il più grande e ambizioso progetto mai realizzato in Grecia all'insegna del lusso e dell'ecosostenibilità. Un progetto nato dal sogno di Capitano Vassillis Constantakopoulos, armatore greco che ha deciso di tornare nella sua terra natia trasformando un luogo che ha sempre vissuto solo di agricoltura in una sorta di Costa Smeralda greca.
È così che su 130 ettari di morbide colline caratterizzate da una natura rigogliosa e affacciate su una spiaggia lunga un chilometro, prendono vita due strutture distinte ma speculari: The Westin Resort, 444 fra camere e suite di cui 123 con piscina privata e The Romanos, 320 camere di lusso di cui 121 dotate di piscina a sfioro. Il primo più adatto alle famiglie, il secondo ideale per una vacanza di coppia. Non mancano tutte le facilities di una destinazione di lusso come il campo da golf a 18 buche firmato da Bernard Langer o l' Anazoe spa di 4000 mq che offre una gamma completa di trattamenti ispirati all'antica Grecia, oltre a kinesiterapia e piscine galleggianti, grotta di ghiaccio, docce emozionali e saune aroma terapiche. E ancora un centro congressi all'avanguardia oltre a strutture appositamente pensate per i bambini come il Sand Castle. Varia l'esperienza culinaria al Navarino Dunes: dalla cucina greca di Eleon a quella mediorientale di Nargile o asiatica di Inbi.
L'intero progetto si basa su uno sviluppo sostenibile che segue anche una serie di programmi ambientali per la conservazione della biodiversità e la tutela di habitat ecologicamente importanti. Costa Navarino si raggiunge dall'Italia con i voli Aegean (www.aegeanair.com) oppure con voli Ryanair (www.ryanair.com). Tariffe del soggiorno a partire da 195 euro per camera standard deluxe con colazione inclusa (www.costanavarino.com).

Commenti