I magistrati sequestrano i moli E il bagno diventa un miraggio

I magistrati sequestrano i moli E il bagno diventa un miraggio

I turisti sono rimasti a riva dopo che la Guardia costiera ha sequestrato 20 attività di noleggio di imbarcazioni sull’isola di Ponza. I sigilli sono l’esito delle indagini della procura di Latina che ipotizza il reato di occupazione abusiva di spazi demaniali. Secondo gli inquirenti le barche dei concessionari delle attività di noleggio, posizionate tutte in mare, avrebbero invece dovuto restare a terra. I guardiacoste hanno anche sequestrato un pontile e a Formia: una società di cantieri navali si era allargata di 25 metri (80 anziché 50) rispetto all’autorizzazione in suo possesso.

Commenti