I mitici anni '80. Da Reagan ai Pink Floyd, Pavanello svela tutti i retroscena

"Tutto sugli anni 80", Zoppelli e Lizzi Editori, è in vendita tramite il sito www.libro80.com (dove si può anche dialogare con l'autore) al prezzo di 18 euro spedizione compresa

www.libro80.com
Serpukhov, Unione Sovietica, notte del 26 settembre 1983, centro di difesa nazionale: scatta l'allarme rosso, gli americani hanno lanciato cinque missili balistici da una base del Montana, in poco meno di 20 minuti potrebbero raggiungere Mosca.
La guerra fredda è all'apice, il paranoico Kgb ritiene probabile un attacco a sorpresa dopo l'abbattimento del 747 coreano pieno di statunitensi e dopo che il neo presidente Reagan ha bollato l'URSS "impero del male". In 15 minuti il moribondo premier Andropov avrebbe probabilmente scatenato la rappresaglia nucleare, come previsto dal protocollo di difesa. Il Tenente Colonnello Stanislav Petrov, capo della base, è senza fiato, non è convinto che il sistema di intercettazione "Oko" sia infallibile come gli hanno raccontato.
Decide di dichiarare il falso allarme, poi si siede e con i 120 addetti trattiene il fiato sperando di non essersi sbagliato: è così, i satelliti sovietici avevano male interpretato i riflessi del tramonto sui silos americani, scambiandoli per fiammate di lancio. Quando, dopo la fine del comunismo, l'episodio diventerà pubblico, Petrov sarà premiato dalle Nazioni Unite come "uomo che ha salvato il mondo".
Questa storia è solo uno dei tanti episodi raccontati in "Tutto sugli anni 80", il nuovo libro di Claudio Pavanello, spaccato di politica, cultura, spettacolo, sport e gossip sul decennio in cui, come dice l'autore, "il mondo sembrava andare verso il meglio".
L'incredibile atterraggio del piccolo Cessna di Mathias Rust sulla piazza del Cremlino, il maldestro attentato dei servizi segreti francesi al "Raimbow Warrior" di Greenpeace, il ritrovamento dei falsi diari di Hitler e l'avventurosa storia di John DeLorean fanno da spina dorsale ad una incalzante serie di 450 eventi in 269 pagine.
Si parte dall'arresto di Paul McCartney il 7 gennaio 1980 a Tokyo per possesso di marijuana, per chiudere il 29 Dicembre 1989 con Havel e Dubcek che si affacciano in piazza San Venceslao a ringraziare i coraggiosi connazionali protagonisti della commovente "rivoluzione di velluto".
In mezzo, tanti eventi che ci guideranno lungo la fine della guerra fredda, dell'aphartheid e di tante dittature sudamericane ed attraverso strabilianti invenzioni quali Cd Rom, videogiochi, web.
Non mancano momenti di divertimento, come la clamorosa beffa delle false teste di Modigliani, che gettò nel caos il mondo dei critici italiani, od il ricordo di imprese assurde, quali il concerto dei Pink Floyd a Venezia.
Effettivamente, a paragonare le speranze di quel periodo, in cui sembrava che anche la fame nel mondo potesse essere un problema in via di soluzione, con la situazione attuale, vengono in mente, sempre riprese dal libro, le parole del comandante Moody della British : "Signore e signori. Abbiamo un piccolo problema. Tutti e quattro i motori si sono spenti! Stiamo facendo del nostro dannato meglio per controllare la situazione. Spero non siate troppo angosciati"; l'aereo comunque si salvò!
"Tutto sugli anni 80", Zoppelli e Lizzi Editori, è in vendita tramite il sito www.libro80.com (dove si può anche dialogare con l'autore) al prezzo di 18 euro spedizione compresa
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.