I vu’ cumprà in passeggiata come biglietto da visita

Inizia la stagione turistica e le varie località della Riviera presentano i loro biglietti da visita. Sestri Levante non rinuncia alla sua immagine fatta di una passeggiata a mare nuova, seppur ancora in via di ultimazione (lavori in ritardo di oltre cinque anni), ma sempre «arredata» con panchine perennemente occupate da venditori abusivi. Gli anziani alla ricerca di un momento di relax devono al massimo contendersi i pochi posti sotto il sole che i vu’ cumprà disdegnano. Le lamentele si moltiplicano tra residenti e turisti. Qualcuno ha anche scritto mail al sindaco Andrea Lavarello, facendo presente come i vigili urbani non passino mai a verificare i documenti di questi venditori, provvedendo almeno ad allontanare gli abusivi. Al contrario, scrive il lettore che ha sollecitato l’intervento dell’amministrazione, l’attenzione degli agenti è sempre concentrata sul minimo sforamento dell’orario di sosta a pagamento o sul parcheggio appena oltre i limiti. Le lamentele però al momento non sembrano aver sortito effetto. La passeggiata a mare resta occupata dagli extracomunitari e dalla loro mercanzia. Il biglietto da visita resta questo.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti