Alfano: "Sarà Renzi a scegliere, noi chiediamo chiarezza"

Intanto il portavoce piddì Guerini chiede "un atto di coraggio" al proprio segretario: "Le urne non sono il meglio per il Paese"

Il vicepremier Angelino Alfano, NCD

"Meglio tirare a campare che tirare le cuoia", soleva dire Giulio Andreotti. Ma ora che la politica è orfana del più illustre e discusso dei suoi protagonisti, ci sarebbe bisogno di qualcuno che ci spiegasse meglio questo detto.

Letta bis, staffetta o elezioni, si interrogano le segreterie di partito, a partire da quelli che compongono la maggioranza.Se nessuno è disposto a sostenere governicchi (e anche lo fosse non lo direbbe mai), la tendenza a scaricare la responsabilità delle scelte sulle spalle degli altri non sembra qualcosa che siamo disposti a lasciarci alle spalle: il vicepremier Angelino Alfano, in un'intervista a La Repubblica, chiede chiarezza. Agli altri.

"Riconosciamo la correttezza di Letta, che ha lavorato al meglio delle sue possibilità, e non accettiamo l'idea di Renzi che il governo abbia fatto poco"; la responsabilità delle scelte ricade però sui democratici. Alfano chiede al Pd di decidere subito, perchè il nodo sul destino del governo "si gioca nel rapporto tra Renzi e Letta", e sottolinea la necessità di tornare a parlare di lavoro, tasse, impresa e famiglie. Invoca i problemi del Paese reale, perchè "la gente non mangia solo pane e sbarramenti o circoscrizioni al ragù", chiarendo che "non si può aspettare fino al 20", ma la sensazione è che più che altro si tratti di un invito a Renzi a scoprire le sue carte. Chiede un "forte aggiornamento del programma e della squadra", ma pare dimenticare di aver sottoscritto il primo e di condizionare la seconda in modo sproporzionato rispetto al peso reale del suo partito. Chiede al Parlamento un pronunciamento chiaro sul futuro dell'esecutivo, ma non dice come si schiererà Nuovo Centrodestra, né in caso di elezioni né in caso di cambio a Palazzo Chigi.

Una forte spinta verso un esecutivo Renzi giunge però, in parte inaspettata, dalla stessa segreteria democratica: Lorenzo Guerini, coordinatore della segreteria e portavoce del Pd, parla oggi con il Corriere della Sera invitando il suo segretario a un atto di "coraggio": "Capisco le sue resistenze, ma credo che sia un dovere al quale la politica non può sfuggire quello di verificare, senza reticenze e con coraggio, se un governo di legislatura non possa essere la soluzione migliore." Guerini richiama le difficoltà imposte dalla crisi, sottolinea la necessità di proseguire nel programma di riforme e cita le richieste di discontinuità che provengono tanto dalla politica quanto da forze esterne al Parlamento come Confindustria e sindacati. "L'orizzonte di Letta arriva alla conclusione del semestre europeo, mentre le riforme avviate per iniziativa del Pd richiedono un orizzonte temporale medio-lungo", prosegue Guerini. Certo, le urne non si possono escludere, "ma non sarebbero l'interesse del Paese, e non sono l'unico a pensarlo", ammonisce il portavoce dei democratici.

Dichiarazioni che stridono, e non poco, con quelle in cui Renzi aveva escluso la possibilità di andare a Palazzo Chigi senza passare dal voto. Le parole di Guerini, però, pesano, e ora tutti - compresi, probabilmente, Letta e Napolitano - attendono un pronunciamento definitivo della segreteria democratica.

Commenti
Ritratto di ALESSANDRO DI PROSPERO

ALESSANDRO DI P...

Lun, 10/02/2014 - 12:04

PIU' CHIARO ANCORA ? Ognuno da che mondo è mondo "TIRA L' ACQUA AL PROPRIO MULINO". Agli interessi del popolo e dell' Italia....c'è sempre tempo. Dovrebbe essere sempre il Popolo che deve decidere e non voi (Delegati, purtroppo, ma Voi , da chi ?).

@ollel63

Lun, 10/02/2014 - 12:05

alfino che ci fai in questo governicchio? Torna dalla tua mamma.

rokko

Lun, 10/02/2014 - 12:13

Alfano si è completamente rimbecillito; lui è il vicepresidente del consiglio, e si rivolge a Renzi: ma che glie frega ? Pensi a governare.

hectorre

Lun, 10/02/2014 - 12:20

il pd vuole tenere in vita letta,alfano pure e il colle anche....non si prospetta un gran fututo per renzi....praticamente è a un bivio,o prende il posto di letta rischiando un fallimento e giocandosi la candidatura per le prox elezioni oppure lascia tutto com'è perdendo di credibiltà.....comunque vada sarà un'insuccesso.....per un segretario è difficile gestire un partito che appoggia il governo e nello stesso tempo criticarlo aspramente.

antonio54

Lun, 10/02/2014 - 12:31

Ma vattene a zappare...

paco51

Lun, 10/02/2014 - 12:55

Angelino , visto che non senti quello che dici come tutti noi non lo sentiamo, ma non c'è l'hai uno specchio?

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Lun, 10/02/2014 - 13:09

A palazzo Chigi si fa il cinema, mica si governa. Infatti Napolitano, tramite i suoi figli, in Bankitalia paga chi vuole lui o lascia i debiti. Solo un fesso di Varese come Monti poteva metterci la faccia davanti al Mondo. Invece l'immaturo Enrico Letta è entrato guaglione al Governo ed è uscito scugnizzo: infatti l'abbiamo sentito prendere in giro gli italiani coi petroldollari, stortato al male dal cattivo esempio del Quirinale. I napolitanisti per i soldi ammazzerebbero l'Italia.

Ritratto di mr.cavalcavia

mr.cavalcavia

Lun, 10/02/2014 - 13:10

Alfano, vai a stare nell'appartamento di Cutri', che si è liberato. Stai al freddo, fatti la pasta e rifletti su cosa sei e dove finira' il consenso di quelle dodici persone in croce che ti votano.

pupism

Lun, 10/02/2014 - 13:10

Art.1 L'Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione. Renzi fa bene a non andare al governo. D'Alema per sostituire Prodi senza passare dalle urne fece perdere il PD alle elezioni. E poi ve lo vedete Renzi con i sepolcri imbiancati democristiani e socialisti dell'NCD, Scelta civica e udc al governo? Meglio votare e chi è legettimato dal popolo sovrano governi.

Ritratto di Zio Gianni

Zio Gianni

Lun, 10/02/2014 - 13:13

***Ti hai a dicidiri...o scigghi a mia o scigghi a iddu Ciappa chi ciappa là! A proposito Lapin, ma cosa ha cianciato l'altro giorno? Una vera fregnaccia! Asserendo che la cattura di quel pazzo fatto evadere dimostra che lo Stato c'è, contro la criminalità ha vinto ancora una volta. Ma quale criminalità, un branco di imbecilli ignoranti, tanto per cambiare meridionali, il nascondiglio del tarato con chili di farina, altrettanto di pasta, oli per friggere etc senza avere neppure una padella o una pentola, senza gas ne acqua, come poteva cucinare certe cose? Questo per dimostrare che non si tratta di criminalità ma bensì di ignoranti ed idioti allo sbando. O lei ci ha marciato in malafede oppure se crede a quello che ha detto e pari inverso al "branco". Comunque sia non è all'altezza di gestire un Ministero così delicato. Prenda provvedimenti di conseguenza, intanto tra un po' sparirà per sempre come i suoi amici traditori.*

Klotz1960

Lun, 10/02/2014 - 13:20

Alfano che vuole "chiarezza" -fa veramente ridere. La chiarezza te la daranno le urne, Alfano.

Ritratto di _alb_

_alb_

Lun, 10/02/2014 - 13:22

Questa nullità ancora parla?

agosvac

Lun, 10/02/2014 - 13:28

Questo alfano sta diventando più comico di grillo che è stato comico di professione! Chiede al Pd di cominciare a parlare di tasse, lavoro, famiglie e quant'altro! Ma come, se lo è dimenticato che è viceministro del governo letta??? Queste cose le deve dire a letta, non a Renzi che al governo non c'è, ancora!!! Se questo governo è alla più assoluta della paralisi la colpa è del governo e di chi lo sostiene, mica di chi non ne fa parte!!!

mbotawy'

Lun, 10/02/2014 - 13:31

"Alfano vuole chiarezza...". Ma chi e' Alfano?

Massimo Bocci

Lun, 10/02/2014 - 13:38

Lecto plasma ha ragione, basta con i ladri di Pisa che litigano di giorno e rubano di ASSIEME DI NOTTE, e sottraggono a lui lecto plasma una parte del malloppo (del sacco al Bue Italiano), ho quando e' gli hanno dato l'anticipo del tradimento gli avevano assicurato che le prossime spartizioni sarebbero sarebbero state fatte tutte al tavolo ISTITUZIONALE!!!!! coop, dunque o il pischiello Fiorentino si mette a tavola e fa vedere il piatto, senno' lui si rifiuta di dividersi gli AVANZI COME SERVO, IL SUO STATUS GIURIDICO E ITALIANO!!!!

Ritratto di volpedeldeserto

volpedeldeserto

Lun, 10/02/2014 - 13:47

Alfano chi? parla l'unico che deve stare zitto, è vicepremier per grazia ricevuta, era una sentinella delle tasse, ma, ha omesso la consegna. Gli elettore che doveva rappresentare l' condanneranno all'oblio politico.

Ritratto di scriba

scriba

Lun, 10/02/2014 - 13:56

LA NENIA DI ALFINI. Se a chiedere chiarezza politica è uno che ha tramato nell' ombra dei corridoi, uno che ha sfruttato l' autostop politico offerto da colui che ha gli attributi per vincere le elezioni, uno che si scopre diversamente berlusconiano dopo 20 anni di dichiarato (e falso) berlusconismo è il segno che siamo nel guano fin sopra gli occhi.

Ritratto di ..The...Car

..The...Car

Lun, 10/02/2014 - 14:10

bella coppia, il NULLA al quadrato

Ritratto di volpedeldeserto

volpedeldeserto

Lun, 10/02/2014 - 14:11

Ha tradito per 5 poltrone

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Lun, 10/02/2014 - 14:22

Questo babbeo si sta finalmente rendendo conto che continua a reggere il moccolo ai golpisti, altro che sentinella e salvatore della patria!

Ritratto di rinnocent637

rinnocent637

Lun, 10/02/2014 - 18:06

Ma senti chi parla di chiarezza lui che è più torbido della torba.Più lo conosco è più mi rendo conto che compe politico e più torbido di Fini, e di Casini, forse il suo maestro sarà stato Andreotti, è falso parla come se lui non facesse parte di questo disastroso governo. Mi auguro che noi di forza Italia non scordiamo con che brutto tipo politico potremmo averlo come alleato.