Altro che 40%, alle Camere Renzi resta senza numeri

A Montecitorio il governo va sotto sulla responsabilità civile dei giudici per colpa dei franchi tiratori del suo partito

Renzi in Cina con il premier cinese Li Keuquiang

È successo tutto in pochi minuti, e chi doveva vegliare sul tema non se ne è neppure accorto. Quando la responsabile giustizia del Pd, Alessia Morani, è rientrata in aula da una trasmissione tv, il «fattaccio» si era già consumato, a sua insaputa, e il rappresentante del governo, un furibondo Sandro Gozi, la ha praticamente presa a male parole. «La catena di comando ha funzionato male», ammette Walter Verini, capogruppo in commissione Giustizia. La presidente della commissione Donatella Ferranti era a un convegno; il segretario d'aula Pd Ettore Rosato ha cercato in extremis qualcuno che intervenisse a nome del Pd per motivare il no all'emendamento, ma non l'ha trovato. Così, agli atti, è rimasto solo l'appassionato intervento a favore della responsabilità civile dei magistrati pronunciato «a titolo strettamente personale», dal vicepresidente della Camera Giachetti, renziano ed ex radicale. La cui linea, nel segreto dell'urna, è stata seguita da molti deputati. Quanti è difficile dirlo esattamente, ma le fonti più attendibili ne calcolano tra i 40 e i 50. E quelli che lo avrebbero votato, perché d'accordo sul tema, sono molti di più. «Io non c'ero perché ero impegnato altrove per il Parlamento, ma sono assolutamente favorevole all'introduzione della responsabilità civile per i magistrati che sbagliano. Avrei votato contro solo perché non credo che una riforma del genere possa essere affrontata con un emendamento alla Legge comunitaria», dice il renziano Ernesto Carbone. Ma per il governo, che pure ha nella sua agenda di riforme anche la responsabilità delle toghe, scoppia un'altra grana. Tanto che il premier è costretto ad intervenire dalla Cina per metterci una pezza: «Tecnicamente parlando è quella che si può definire una tempesta in un bicchier d'acqua», dice Renzi.

Il voto a scrutinio segreto è da sempre «l'occasione per trappoloni» e il premier si è detto colpito dal rilievo dato ad un fatto «che può capitare cento volte in una legislatura», ossia che il governo si ritrovi in minoranza. L'incidente di ieri non aiuta certo il governo, che in Senato si ritrova in affanno sulle riforme. E anche la seconda epurazione in due giorni non aiuta. Dopo Mario Mauro ieri è stata la volta di Corradino Mineo, non più tra i membri Pd della commissione Affari costituzionali del Senato. Lo ha deciso a larga maggioranza l'ufficio di presidenza del gruppo, che ha indicato come membro permanente il capogruppo Luigi Zanda. «Errore politico e segno di debolezza», secondo Stefano Fassina; «autogol di Renzi» per lo stesso Mineo.

Oltretutto è in arrivo la riforma della Pubblica amministrazione, che tocca corposi interessi delle magistrature, mentre Orlando lavora a quella della giustizia. Non a caso ieri i magistrati, dall'Anm al Csm fino alla Corte dei conti, hanno scatenato una guerra nucleare di comunicati contro l'emendamento passato alla Camera, con minacciosi avvertimenti rivolti a Pd e governo. Riecheggiati dal partito dei pm che ancora alligna nelle file Pd, anche se sempre più residuale. «Questo è un colpo di mano, un segnale vendicativo nei confronti dei pm», tuona il senatore Felice Casson. Il problema è anche la coincidenza tra il voto di ieri e la nuova stagione dell'infinita Tangentopoli, con le inchieste che colpiscono anche il Pd. E che ieri più d'uno, nel segreto dell'urna, abbia sfogato anche il malessere che questa situazione sta creando, e l'irritazione contro un premier che non «tutela» gli uomini del suo partito colpiti lo sussurrano in tanti. Ma c'è anche, assai forte, un altro fenomeno. Che il renziano David Ermini sintetizza così: «Sulla giustizia il Pd ha avuto una mutazione genetica verso il garantismo. E la legge sulla responsabilità civile la faremo, perché anche l'Italia deve allinearsi ai paesi civili». Insomma, chiosa il franceschiniano Rosato, «il Pd non è più il partito dei giudici».

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

edo1969

Gio, 12/06/2014 - 08:29

fare una legge elettorale seria che assicuri maggioranza solida, e poi che si vada a votare di nuovo

edo1969

Gio, 12/06/2014 - 08:32

PD un vero partito di M****, solo divisioni al suo interno. Renzi e i renziani a questo punto farebbero bene a creare un partito loro.

brunicione

Gio, 12/06/2014 - 08:32

Forse è un primo passo dove ogni parlamentare vota secondo coscienza e non servo del partito

Ritratto di Azo

Azo

Gio, 12/06/2014 - 08:35

I parlamentari da terzo mondo, gli Italiani, pensano a riforme, che dovrebbero cambiare le sorti del paese ??? Come possono fare questo,senza pensare alla CORRUZZIONE che loro stessi HANNO SEMINATO??? E alle amicizzie, che loro stessi hanno FAVORIZZATO ???

Ritratto di Azo

Azo

Gio, 12/06/2014 - 08:36

I parlamentari da terzo mondo, gli Italiani, pensano a riforme, che dovrebbero cambiare le sorti del paese ??? Come possono fare questo,senza pensare alla CORRUZZIONE che loro stessi HANNO SEMINATO??? E alle amicizzie, che loro stessi hanno FAVORIZZATO ???

angelomaria

Gio, 12/06/2014 - 08:40

BENE!!!!!BUONGIORNO E BUONTUTTO A VOI CARI LETTORI

eureka

Gio, 12/06/2014 - 08:40

Non è rassicurante sentire Renzi che informa i magistrati dicendo che in Senato la norma verrà cambiata. Trasmette una sensazione che le leggi vengano fatte a suo uso e consumo, come in un regime ma evidentemente siamo in un regime politico scelto da una sola classe politica, che ha lavorato per anni con ogni mezzo per scalzare l'avversario e prenderne il posto visto che con normali votazioni non ce l'avrebbe fatta. E poi si lamentano perché non andiamo più a votare, abbiamo capito che non serve tanto c'è qualcuno che vuole decidere per noi a prescindere.

berserker2

Gio, 12/06/2014 - 08:42

"Renzi senza numeri"..... però li dà......eccome!

Gioa

Gio, 12/06/2014 - 08:56

Meno male che sti franchi tiratori esiston....FORZA DATE GIU' ALLA 2PIGNATTA" E AL SUPER BOMBA...cooerenti sempre... IL PD NON E' PIU' IL PARTITO DEI MAGISTRATI...QUESTA E' LA VITTORIA POLITICA DEL SECOLO......renzi getta la "spugna" e altro ancora...I MAGISTRATI FINALEMNTE DOPO ANNI DI BUIGIE...ORA SONO CON NOI PERCHE' SIAMO: veritieri e concreti.... renzi per te è giunta l'ora del tuo ritiro presso la tua "villetta" a Pontassieva dove ti aspetta la tua cara nonnina...Vai a pontassieve in provincia di Firenze dove finalmente anche i FIORENTINI SI SNONO SVEGLIATI... VIVA LA MAGISTRATURA CHE HA SPALANCATO GLI OCCHI. VIVA FORZA ITALIA NUOVA CHE TIENE GLI OCCHI SPALANCATI DA UNA VITA!!!

Ritratto di perSiIvio46

perSiIvio46

Gio, 12/06/2014 - 09:05

Anche silvio è andato sotto tantissime volte quindi qual'è il problema?

meverix

Gio, 12/06/2014 - 09:18

Oggigiorno alcuni magistrati pare abbiano più potere del Padreterno. Bisogna dargli una regolata. Quella della responsabilità civile è il minimo. Ci fu un referendum tanti anni orsono il cui esito fu disatteso dalla politica. E oggi siamo ancora qua a parlarne. Il popolo è sovrano, non i palazzi della politica.

pinopalazzi

Gio, 12/06/2014 - 09:29

Ma chi sono questi signori che subito dicono che e'incostituzionale? Ma chi credono di essere?parlano di libero convincimento, ma la legge deve essere applicata e non per frutto di convincimento.se 2x2=4 che c'è' da convincersi? Ma per favoreeeee. PS mineo chi? Un'altro che non ha mai fatto un'ora di fatica ed ha sempre campato con i soldi delle mie tasse. Un altro soloneeeee . Vada a faticareeee

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Gio, 12/06/2014 - 09:39

Altro che 40%, alle Camere Renzi resta senza numeri. Ottima affermazione , però non facciamoci illusioni anche noi non abbiamo i numeri e intendo non solo un fatto matematico ma in senso lato.

fabio55

Gio, 12/06/2014 - 09:40

OK ANDIAMO ALL ELEZIONI COSI RENZI PRENDE IL 60 PER CENTO E VOI IL 6 AHAHAH CJE ARTICOLI INSIGNIFICANTI

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Gio, 12/06/2014 - 09:44

Non è mio il commento , alquanto rozzo e non sufficientemente approfondito, di perSilvio46 delle 9:05. Oltretutto contiene un gravissimo errore: SILVIO scritto con lettere minuscole in palese contraddizione con le regole - per ora autoimposte, ma che auspico generali - che prevedono che il nome dello statista SILVIO BERLUSCONI venga scritto con tutte le lettere maiuscole.

Vero_liberista

Gio, 12/06/2014 - 09:45

Per le persone oneste, democratiche e che vivono nella legalità nessuna sorpresa: Tutte le persone minimamente informate dei fatti sanno che Renzi per dare la scalata al potere e trovarsi dov’è si è venduto anima e corpo a quella magistratura toscana che lo tiene stretto per le palle avendo nei propri cassetti , pronte all’uso, tutte le denunce sugli abusi di potere fatti da Renzi da presidente della provincia di Firenze e poi da sindaco di Firenze. Basta leggersi il libro ultradocumentato “La grande illusione. Renzi 2004 2014” Del giornalista di inchiesta fiorentino F. Boschi, edizioni Amon, per averne una minima idea. Oppure scorrersi la parte dedicata alla magistratura del libro “le catene della sinistra” di C. Cerasa ( giornalista d’inchiesta in quota PD). Al confronto Berlusconi potrebbe essere santificato all’istante. Del resto sarebbe sufficiente che i molti entusiasti elettori del PD di Renzi si facessero queste domande: 1) in un Paese dove il modo più facile per garantirsi stipendi e vitalizi da favola nonchè potere pur senza avere alcuna competenza e senza fare nulla è quello di fare politica, qual è il partito più grande e strutturato che più garantire questi privilegi sulla pelle del Paese che lavora, produce e paga? Risposta: il PD; 2) Qual è il partito in cui un politico o un faccendiere qualsiasi possono delinquere per anni senza rischiare nulla (finchè per troppa sicurezza e confidenza non commette qualche fesseria che ne porta alla luce il comportamento abitualmente illegale) in quanto gli interessi del partito vanno a braccetto con gli interessi corporativi della magistratura che dovrebbe vigilare e sanzionare tali comportamenti? Risposta: Il PD, guardacaso unico partito salvato da Tangentopoli da quella magistratura il cui potere assoluto, intoccabile e quindi incostituzionale è stato salvaguardato dal PD.3) Qual è il partito che è stato e potrà rimanere ancora per anni e anni al potere a prescindere dai risultati delle elezioni in quanto da 20 anni, e per almeno i prossimi 10 anni, si può avvalere della protezione e salvaguardia di un Presidente della Repubblica dallo stesso indicato e fatto eleggere quasi si trattasse di primarie di coalizione e che proprio per essere stato eletto da tale partito o coalizione a cui deve la poltrona mai si metterà contro i suoi progetti di egemonia e potere? Risposta il PD. 4) Quale partito è in grado di influenzare e condizionare l’opinione pubblica, veicolando agli elettori solo le notizie che ne tutelano la presunta verginità, avendo il controllo dei principali media (stampa e tv pubblica), attraverso imprese, banche ed autority di vigilanza che lo finanziano e al quale i vertici delle stesse devono nomine, commesse, aiuti e protezioni? Risposta: il PD. 5) Qual è il partito che propone come modello ideale di governance da estendere a livello nazionale, sperimentato con successo in Toscana (quella di Renzi, Letta, Rosy Bindi), Emilia (quella di Bersani ), quello della commistione totale di economia, finanza, politica e giustizia (a proposito di conflitti di interessi) dove c’è un osmosi continua tra dirigenze di coop, municipalizzate e aziende del territorio, dirigenze di istituzioni ed enti pubblici locali territoriali e banche e finanziarie del territorio, il tutto con la placida accondiscendenza e benevolenza della magistratura del territorio? Risposta: il PD. Quindi mi raccomando, elettori renziani convinti. Per la democrazia, la legalità, la crescita economica, la riduzione delle tasse e della spesa pubblica e per l’attrattività internazionale dell’ Italia, continuate a votare PD.

Ritratto di unpaesemigliore

unpaesemigliore

Gio, 12/06/2014 - 09:49

In primavera andremo al voto, prepariamoci popolo del cdx, facciamo rinascere la democrazia,calpestata in questi anni bui. Imprese ignobili consegnate alla storia da personaggi incredibili usurpatori

Atlantico

Gio, 12/06/2014 - 10:04

Come ho scritto appena ieri, secondo alcune fonti Renzi sta seriamente prendendo in considerazione di dimettersi, dopo la mazzata elettorale e la figuraccia di ieri in parlamento. Primo invio 10.03

Ritratto di sekhmet

sekhmet

Gio, 12/06/2014 - 11:25

A partire dall'elezione del Capo dello Stato, sino a ieri, ogni volta che il voto non è controllato ed eterodiretto, il PD si rivela per quello che é: un insieme eterogeneo di individui il cui scopo è quello di restare al potere. E tutto ciò, mentre si fanno conte per il potere interno. Però sono furbi: hanno capito che se si separassero farebbero la fine dei vari gruppetti di centro-destra e ne risulterebbe indebolito anche il nucleo portante, quindi fanno come i ladri di Pisa, che di giorno litigavano e di notte andavano a rubare insieme. Sekhmet.

maurizio50

Gio, 12/06/2014 - 11:27

Qualche lettore appassionato commenta con frasi del tipo:" Ma chi credono di essere i magistrati.... ?" e via discorrendo!!E' semplice!!Credono di essere i padroni dello stato, pieni di privilegi, di nomine e di autoincensazioni! E chi glielo ha fatto credere? I soliti noti: il partito di Repubblica, gli ultraesaltati dell'ultrasinistra, il PCI-PDS-DS.PD, che in tutte le sue manifestazioni non fa che esaltarne le doti morali. E poi i compromessi con i giudici, i vari Napolitano, Letta, Monti e via discorrendo fino ad arrivare ai vari Amato ,Prodi e similari tirapiedi del regime cattoicomunista, instauratosi con Mani Pulite all'indomani del 1994. Ecco chi credono di essere i magistrati.E,continuo a dirlo,nell'anno di grazia 2014 può avere fiducia nella magistratura solo chi non conosce i magistrati!!!

Ritratto di gabriellatrasmondi

gabriellatrasmondi

Gio, 12/06/2014 - 11:42

Non condivido tutte quelle strutture che intervengono solo per difendere i propri iscritti anziche' gli utenti. Vedi i vari "Ordini" da quello degli avvocati che si e' fatta la tabella dei prezzi degli interventi ed il cliente deve bere o affogare. E questo vale per tutti gli altri ordini che sono inutili ed hanno solo un costo. Cosa c'entra l'ANM in questo contesto.anche i magistrati devono seguire e rispettare delle regole a cominciare dal timbrare il cartellino e rispettare certi orari di lavoro. Non sono dei liberi professionisti ma dei dipendenti.

jovac

Gio, 12/06/2014 - 12:21

Al Giornale, ridete poco, che se cade il Governo e si va alle Urne, FI prende le briciole....

Jeremy560

Gio, 12/06/2014 - 13:44

jovac....tranquillo. Il bello deve ancora arrivare per voi sinistronzi con Expo e Mose.....!

Atlantico

Gio, 12/06/2014 - 13:59

Divertenti i commenti dei lettori che accusano il PD, niente meno !, di "volere il potere". Evidentemente pensano che Berlusconi abbia deciso di scendere in politica per il bene dei propri connazionali e che Forza Italia non sia un partito ma una ONLUS avente il fine di aiutare le popolazioni svantaggiate del terzo mondo. Davvero candidi questi lettori. Primo invio 13.59

syntronik

Gio, 12/06/2014 - 16:12

Di che cosa si lamentano, hanno il numero 13, che gli porta fortuna, se fanno la conta, il 40% si riduce ad un misero 15%, forse meglio che rivadano a votare, se tanto mi da tanto, prenderanno sicuramente più del 40% addirittura il 52/55, si!!!! di pedate nel retro, con quella rabbia che aleggia negli italiani, vedrai che figurona.

gianfranco1966

Gio, 12/06/2014 - 18:40

io ero un elettore di silvio berlusconi. ho condiviso molte battaglie di silvio contro i magistrati politicizzati. ma in seguito alle ultime VICENDE GIUDIZIARIE IN CUI VENGONO COINVOLTI MOLTISSIMI ESPONENTI DEL PD........FORSE PENSO CHE NON TUTTI I MAGISTRATI SONO POLITICIZZATI......DOPO AVER VISTO CHE FORZA ITALIA E IL PD SONO UNA MASSA DI LADRI SCHIFOSI IO DICO....CHE LE COSE SONO CAMBIATE.......E CHE IL MIO GIUDIZIO SUI MAGISTRATI è CAMBIATO. COME MAI TANTI ESPONENTI DEL PD HANNO VOTATO CONTRO I MAGISTRATI?? MA è CHIARO......LORO SANNO, TUTTI ORMAI SANNO CHE IL PD è IL PARTITO PIU CORROTTO AL MONDO...