Lo spillo

Amato: indennità per gli "esodati di Stato"

Propone un'indennità di reinserimento per i politici che non vengono rieletti

Amato: indennità per gli "esodati di Stato"

"Un trentenne eletto in Parlamento, dopo due mandati, cioè a quarant'anni, che cosa dovrebbe fare mentre aspetta di compiere i sessantacinque? L’esodato di Stato?" - Giuliano Amato dixit in un'intervista a Sette.

Non contento, il prof carico di vitalizi e di pensioni (incassa circa 11mila euro al mese) ha tirato fuori dal cilindro un'idea che manco Archimede: "Una indennità di reinserimento. Due anni di vitalizio anticipato mentre si cerca lavoro". Quando si dice la generosità.

Commenti