Beppe Grillo insultò Luxuria: "E adesso Rifondazione candida pure un travestito"

Quando Luxuria fu candidata, il comico genovese attaccò Rifondazione. Adesso l'ex parlamentare replica: "È un omofobo, non lo voterei mai"

Beppe Grillo insultò Luxuria: "E adesso Rifondazione candida pure un travestito"

Non corre buon sangue tra Vladimir Luxuria e Beppe Grillo. Anche l'ex parlamentare di Rifondazione comunista boccia il comico genevese. Il motivo? "È un omofobo e non merita il mio voto". Tanto che Luxuria conferma il propio voto per il Sel di Nichi Vendola.

Ospite del programma di Radio2 Un giorno da pecora, Luxuria ha raccontato a Sabelli Fioretti e Lauro un episodio che, a suo avviso, abrebbe dimostrato l'omofobia del fondatore del Movimento 5 Stelle. Alla domanda su chi voterebbe alle elezioni amministrative, l'ex parlamentare di Rifondazione ha spiegato che darebbe la propria preferenza ancora per Vendola. Beppe Grillo, invece, non le piace proprio. "Di Grillo ricordo che quando si seppe della mia candidatura con Rifondazione Comunista  - ha raccontato Luxuria - andai a vedere un suo spettacolo, durante il quale lui isse: 'Ma che fine faremo, ora che anche Rifondazione candida un travestito?'". Sul momento Luxuria pensò: "Ecco, un altro omofobo pure qui". Tanto che oggi, a Un giorno da pecora, Luxuria ha ribadito: "Certo uno che accoglie la notizia che un partito candida un trans dicendo semplicemente che è un travestito, tanto friendly non è…".

Commenti