Mediaset, Berlusconi: "A Milano processi assurdi"

Il Cavaliere mostra la sua agenda: "Vogliono bloccare la mia campagna elettorale". Alfano chiede l'intervento di Napolitano e Csm. E lo dice anche Fini: "Non capisco ragioni"

La notizia del no al legittimo impedimento ha raggiunto Silvio Berlusconi mentre era in conferenza stampa con Angelino Alfano nella sede del Pdl. "A Milano ci sono processi assurdi contro di me, e vengono spesi tanti soldi per cose risibili", commenta il Cavaliere.

E per dimostrare che le toghe vogliono solo mettergli i bastoni tra le ruote, l'ex premier tira fuori la sua agenda: "Voglio mostrare qual è il danno che la mia campagna elettorale potrebbe subire se esercitassi il mio diritto di difendermi in aula. Sono segnate in giallo le udienze, sono dieci quelle a cui dovrei partecipare", afferma, "Sono 19 anni che passo i sabato pomeriggi con i miei legali, per prepararmi su processi assurdi in cui vengono spesi soldi pubblici per cose risibili". Poi Berlusconi promette di intervenire dopo le elezioni: "La situazione della giustizia italiana credo sia una patologia della nostra democrazia di cui, quando saremo al governo, dovremo prioritariamente occuparci".

Ad attaccare frontalmente i magistrati, però, ci aveva già pensato Angelino Alfano, che si appella a Napolitano e al Csm perché prendano provvedimenti contro una decisione "scandalosa" che mira a "bloccare" la campagna elettorale. "La magistratura entra a gamba tesa con decisioni procedurali in campagna elettorale", ha detto il segretario specificando di parlare "a nome del Pdl": "Il calendario delle udienze bloccherebbe, paralizzerebbe Berlusconi ed anche i suoi due avvocati, che sono parlamentari candidati nelle nostre liste in Veneto", ha aggiunto, sottolineando che un rinvio del processo al dopo le elezioni non avrebbe "alcuna incidenza sulla prescrizione".

"I magistrati di Milano oggi sono nuovamente sotto i riflettori, protagonisti per l’ennesimo, gravissimo, vergognoso atto di malagiustizia", aggiunge Daniela Santanchè, "Completamente accecati dall’odio e dal perseguimento di un unico scopo, distruggere colui da anni è considerato l’acerrimo nemico, i giudici utilizzano tutti gli strumenti a disposizione, e non solo, per ostacolare il leader della coalizione di centrodestra. Non vogliamo più assistere - e con noi c’è la maggioranza degli italiani - a tali spettacoli indegni e scandalosi, di fronte ai quali auspichiamo che stavolta chi di dovere, gli organi competenti, la smetta di far finta di nulla, continuando a girare la testa dall’altra parte. È necessario altresì che si scriva la parola fine a questo indegno sostegno di parte dei giudici alla campagna elettorale della sinistra".

Con Berlusconi si schiera anche Gianfranco Fini: "Che sia in atto la campagna elettorale è assodato e che Berlusconi sia candidato anche. Personalmente ho trovato la richiesta dei suoi legali naturale e legittima e mi sono meravigliato che i giudici non l’abbiano accolta e non ne capisco la ragione. È una decisione che deve far riflettere".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

cast49

Ven, 01/02/2013 - 13:47

poi dicono che non è perseguitato...gli altri giudici hanno fermato le udienze, ma la rossa non vuole...andasse affanculo, maledetta komunista di merda...

odifrep

Ven, 01/02/2013 - 14:08

Non solo a Milano, processi assurdi, OVUNQUE.

gpl_srl@yahoo.it

Ven, 01/02/2013 - 14:52

proprio ciò che vuola la signora bocassini con tutto l' appoggio del Presidente e del CSM che vogliono berlusconi sssolutamente fuori gioco

Ritratto di cleopatria

cleopatria

Ven, 01/02/2013 - 15:04

Sotto schiaffo la democrazia, a mano dei sedicenti Demokrat. Ogni medaglia, però, ha sempre il suo rovescio. Vuoi vedere che gli indecisi si indigneranno e voteranno a favore della coalizione di Angelino e del Cavaliere? Voi giornalisti, state sul pezzo MPS 'chè, puzza parecchio.

gpl_srl@yahoo.it

Ven, 01/02/2013 - 15:06

Berlusconi deve, deve , deve essere fermato a tutti i costi: non conta ciò che verrà detto o fatto ma l' uomo deve sparire e subito: La germania ha già detto cosa monti deve fare e se non lo farà peggio per l' italia perché lei la distruggerà e nulla potrà salvarla

hyspanicus

Ven, 01/02/2013 - 15:21

Comincia ad essere chiara la metodica dello "Sbranare" da parte di Bersani e i suoi compagni di merende. Il braccio armato si sta dando da fare per ostacolare nella minaccia di creare danno alla campagna elettorale del centrodestra. Fuoco amico!! Rimarranno feriti dal loro stesso scellerato comportamento. Come si fa a sostenere una cosa di questo genere. Financo il Cav non sia il Candidato Premier è da ridicoli e peggio ancora da "fascisti" (adesso questa parola veste bene anche a loro), considerarlo esente da impegni che dir si voglia istituzionali. Questa mossa costerà al Centrosinistra ulteriore deficit di consensi. E la parola "massacrare", detta da un candidato Premier evidenzia non solo un atteggiamento di minaccia, ma lo evidenzia con la consapevolezza di poter gestire scelte di potere giustizialiste. Medidate gente, meditate!

Ritratto di gianni1950

gianni1950

Ven, 01/02/2013 - 15:28

QUEI MAGISTRATI SENZA VERGOGNA VOGLIONO IMPEDIRE A bERLUSCONI DI FARE LA CAMPAGNA EWLETTORALE, SANNO BENISSIMO CHE LUI CORRE PER IL PRERIER ANCHE SE ANCORA NON è STATO DECISO, MA LO SARA DOPO AVERE VINTO LE ELEZIONI DOPO QUESTA MASCALZONATA DEI GIUDICI. GLI ITALIANI VEDONO L'INGIUSTIZIA CONTINUATA VERSO QUESTA PERSONA E GLI DARANNO I VOTI PER ESSERE ELETTO PRIMO MINISTRO.GRAZIE NAPOLITANO DI ESSERTI SCOMODATO, PER IL TUO AMICO PROFESSORE TI SCOMODI SEMPRE, CHE VERGOGNA QUESTA è DITTATURA VERA.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Ven, 01/02/2013 - 16:57

I PD che non sono "mammolette" fanno le ritorsioni di stampo camorristico coi loro compari infiltrati in Magistratura.

Ritratto di Papapeppe

Papapeppe

Ven, 01/02/2013 - 17:25

Vorrei sentire da Silvio che nel suo programma di governo c'è l'azzeramento della magistratura italica, una bella epurazione dai sinistri con un biglietto di sola andata per la Corea del nord e tanti posti di lavoro per giovani laureati in giurisprudenza che abbiano voglia di lavorare con le forze dell'ordine anziché contro il loro operato. Applicare le leggi anziché discutere o avversarle,fare l'interesse delle vittime e non dei carnefici e come ciliegina basta galere dormitorio ma lavori che ripianino i costi detentivi e chi non lavora, vitto minimo e zero benefici. Altro che bruciare i nostri quattrini per sbirciare il cav in mutande dal buco della serratura!!

gpl_srl@yahoo.it

Ven, 01/02/2013 - 17:52

credo necessario proibire fotografie di Berlusconi ritratto vicino alla signora Merkel:tale vicinanza potrebbe inficiare tutti gli sforzi di Berlusconi

gpl_srl@yahoo.it

Ven, 01/02/2013 - 17:52

credo necessario proibire fotografie di Berlusconi ritratto vicino alla signora Merkel:tale vicinanza potrebbe inficiare tutti gli sforzi di Berlusconi