Tangenti rosse, Penati salvato dalla prescrizione

La Cassazione conferma la prescrizione per l'ex presidente Ds della Provincia di Milano

Tangenti rosse, Penati salvato dalla prescrizione

Prescrizione confermata per Filippo Penati, l'ex presidente Ds della Provincia di Milano finito sotto processo con l'accusa di concussione per le presunte tangenti relative alla riqualificazione delle aree Falck-Marelli dismesse dal Comune di Sesto San Giovanni. La sesta sezione penale della Cassazione ha infatti dichiarato inammissibile il ricorso con cui Penati chiedeva di annullare la sentenza di prescrizione pronunciata il 22 maggio 2013 dal Tribunale di Monza. Penati è stato condannato a pagare le spese processuali ed a versare mille euro alla Cassa delle ammende. Il sostituto pg della Suprema Corte, Giuseppe Volpe, aveva, nella sua requisitoria, sollecitato il rigetto del ricorso di Penati.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti