Catricalà: "Un rinvio dell'Imu?Serve la copertura finanziaria"

Il sottosegretario riferisce sul terremoto emiliano. Nega l'esistenza nel dl di un'assicurazione obbligatoria per le calamità e sottolinea l'impegno del governo

Il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Antonio Catricalà riferisce sul sisma che ha colpito l'Emilia. Tira le somme della situazione degli sfollati, rassicurando sulla disponibilità di un numero sufficiente di posti letto per tutti gli sfollati e smentisce alcune notizie trapelate sui giornali nei giorni scorsi.

Smentisce per esempio che sarà obbligatoria l'assicurazione "anti-terremoto". Nel decreto legge di riforma della Protezione Civile l'assicurazione obbligatoria non è prevista. Il decreto legge - spiega il sottosegretario - "si limita a prevedere la possibilità di stipulare assicurazioni private contro il rischio catastrofi, rischi che attualmente non sono considerati dalle polizze". In più, per incentivare questa possibilità, sarà previsto uno sgravio fiscale.

Catricalà rincara la dose: "Non è assolutamente vero che si intende adottare questo sistema, come hanno scritto invece alcuni giornali, di una Protezione Civile affidata alle assicurazioni obbligatorie e volontarie che sarebbero una nuova tassa che il governo non si sente di mettere".

E il governo potrebbe pensare a considerare le richieste dei terremoti, che chiedevano una mano più leggera sulle tasse per far fronte all'emergenza. Catricalà sottolinea: "Monti mi ha detto che il governo si impegna a fare tutto ciò che è necessario". Ma misure come "la deroga al patto di stabilità, il rinvio del pagamento dell’Imu, l’intervento da subito sul patrimonio culturale pubblico non sono gratis, non sono senza spese".

Per poterci pensare bisognerà quindi trovare una copertura finanziaria, ma "la volontà ferma del governo è di intervenire con urgenza. Per questo abbiamo chiesto un resoconto al presidente Errani e poi si potrà provvedere alla necessaria copertura".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

gpl_srl@yahoo.it

Mer, 23/05/2012 - 07:43

comincino ad introdurre il principiuo con cui anche gli enti bancari paghino questa benedetta IMU , poi si vedrà: son convinto che quando anche le banche saranno obbligate a pagare la finanziaria sara salva per almeno due anni: questi enti rappresentano il 75% delle proprietà immobiliari e solo monti non lo sa