Napolitano: "La politica non sprechi i segnali di ripresa"

Il Capo di Stato chiede alle istituzioni di fare la loro parte e procedere senza rotture

Napolitano: "La politica non sprechi i segnali di ripresa"
Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano

"I primi segni di ripresa si vedono, e si riaffaccia la speranza di un nuovo più solido sviluppo". Ciononostante "l'economia e l'occupazione tardano a riprendersi". Al Quirinale per l'inaugurazione dell'anno scolastico, il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano traccia un quadro della situazione in un discorso al Quirinale, chiedendo alla politica che non "sprechi" questo momento, ma riesca piuttosto a fare "la sua parte, procedendo senza incertezze e tantomeno rotture".

Come "prova di vitalità e serietà democratica", il Capo di Stato segnala "le elezioni di ieri in Germania", che hanno confermato al suo posto il Cancelliere Angela Merkel. Una vittoria che "rafforza decisamente la causa dell'Europa e della sua unità".

Anche in Italia "si sta ora comprendendo che bisogna cambiare strada" e affrontare la crisi diversamente. Un commento che vale tanto in termini generali quanto su un tema specifico come l'istruzione italiana, di cui Napolitano parla, specificando che i provvedimenti adottati dal governo vanno nella direzione giusta.