Troppi impegni, zero confronto

I candidati sindaci sono troppo impegnati così, per la prima volta in 25 anni, la Confartigianato non ha potuto organizzare il tradizionale faccia a faccia. Succede a Vedelago, piccolo centro della provincia di Treviso. Qui, a ogni elezione, l'associazione che riunisce gli artigiani della zona mette in piedi i dibattiti fra i contendenti. Questa volta Cristina Andretta – in lizza per cinque diverse liste civiche - e Fabio Ceccato – candidato di Lega Nord, Pdl e Respiro giovane - si sono rifiutati di prendervi parte. Adducendo la stessa motivazione: non è stato possibile trovare una data che andasse bene a entrambi. Eppure la macchina organizzativa era stata avviata con largo anticipo, il cinema Sanson prenotato per una settimana intera, i due candidati chiamarsi a mettersi d'accordo in più circostanze. Ma nulla è riuscito a scuoterli. «C'è parecchio rammarico, è la prima volta che succede in 25 anni», è il commento di Gianni Bordignon, segretario della Confartigianato di Castlefranco Veneto. Mentre ora la sfida si sposta direttamente alle urne.

Commenti